or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Banca Etica

Glocal Community: ristrutturiamo e ripopoliamo il borgo di Chiapporato!

A campaign of
GreenFarmMovement

Contacts

A campaign of
GreenFarmMovement

Glocal Community: ristrutturiamo e ripopoliamo il borgo di Chiapporato!

Support this project
1%
  • Raised € 150.00
  • Target € 15,000.00
  • Sponsors 2
  • Expiring in 25 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    17. Partnership per gli obiettivi

A campaign of 
GreenFarmMovement

Contacts

The project


Glocal Community: seminiamo comunità

Glocal Community è un progetto che ristruttura e ripopola borghi abbandonati.

Comunità, sviluppo ecologico, crescita materiale e spirituale: sono questi i valori che guideranno le nostre azioni!
Seminiamo comunità capaci di affrontare le sfide globali con pratiche sociali virtuose in sinergia con l’ambiente e lo sviluppo spirituale delle persone.

Chiapporato è il nostro borgo della ripartenza. Immerso nell’ Appennino Tosco-Emiliano il piccolo borgo cinquecentesco ormai abbandonato, è il luogo in cui vorremmo fondare la prima Glocal Community.

Obiettivo del Crowdfunding

Un progetto cosi ambizioso ha bisogno di presentarsi al meglio e grazie al vostro aiuto potremo lanciare una vera campagna di promozione per la fondazione della prima Glocal Community in Italia tra cui la creazione di partnership tra le realtà che operano gia nel settore dell'edilizia sostenibile e le istituzioni, necessarie a dar vita a Glocal Community!


Il progetto Glocal Community è stato selezionato, tra gli oltre 1.000 candidati provenienti da 36 paesi, come uno dei 30 semifinalisti nell’edizione 2016 del Concorso Europeo per l’innovazione Sociale organizzato dalla Comunità Europea.

Glocal Community propone di rivalutare e ripopolare le località italiane isolate e abbandonate, rispondendo così al bisogno di ospitare famiglie di migranti e famiglie italiane in difficoltà, e contribuendo a redistribuire meglio questi target groups sul territorio italiano.

In Italia, abbiamo circa 3 milioni di persone a rischio povertà, incluse famiglie in difficoltà già per i costi di alloggio. La Glocal Community propone di intervenire con un progetto pilota nel borgo di Chiapporato anche investendo sulle potenzialità umane dei migranti.

Da questo punto di vista, Glocal Community é considerato un vero e proprio esempio di progetto di business sociale, in cui anche i migranti rappresenterebbero una reale risorsa per i nostri territori spopolati.



La riqualificazione del borgo di Chiapporato

A Chiapporato ci sono 14 edifici da ristrutturare. Nei lavori saranno coinvolte le stesse persone ospitate, così come nei lavori di restauro degli elementi storici e nelle attività della comunità (legame con i servizi, forniture, verde urbano). Uno degli obiettivi è utilizzare risorse ed energie rinnovabili. Questo passaggio potrebbe raggiungere risultati notevoli, in rapporto alle risorse economiche e al numero di ospiti.

Insediamenti degli ospiti : in un paese semi-abbandonato, la componente locale è già presente. È quindi necessario procedere con selezione della sola componente dei migranti , scelta in accordo ai seguenti criteri:

  • famiglie di migranti con minori

  • intento di permanenza minima nella GlocalCommunity di 48 mesi

Mentre nei borghi interamente abbandonati, la componente locale sarà costituita dagli assegnatari di un bando pubblico, sulla base dei seguenti criteri:

  • presenza di minori nel nucleo famigliare

  • presentazione del modello ISEE

Nel progetto di intervento è inclusa la fondazione del Centro di formazione da utilizzare come spazio educativo, ricreativo e culturale. Nel centro formativo saranno tenuti dei corsi di formazione in:

  • agricoltura

  • gestione del turismo

  • cooperazione internazionale

  • lingua e cultura italiana

L'avvio della fattoria sarà resa possibile attraverso l’inclusione di cooperative e di agricoltori locali, usando le terre di proprietà demaniale che circondano il paese. Il profitto dell'attività sarà diviso in accordo con il principio di comunione.

La creazione e la gestione di un Ostello punterà ad ospitare turisti e gruppi scolastici interessati a visitare e vivere un'esperienza a Chiapporato.
La Glocal Community potrebbe diventare primo concreto esempio di integrazione dei migranti nei territori di prima ricezione nell'area del mediterraneo.


Perchè il progetto Glocal Community è speciale?

Il rinnovamento del borgo coinvolgerà le famiglie italiane e migranti in difficoltà. Il significato psicologico del processo di ristrutturazione o di rinnovamento di una casa potrebbe essere decisivo per coloro che hanno perso le proprie case a causa di guerre e povertà.

I migranti saranno coinvolti nella gestione delle fattorie biologiche, ricevendo a tale scopo una specifica formazione nel campo dell'agricoltura biologica. Migranti e italiani disponibili saranno analogamente inclusi all’interno di una cooperativa, al fine di affrontare insieme le sfide del borgo.

I migranti saranno aiutati ed incoraggiati ad acquisire le competenze e qualifiche necessarie nell'ambito dell' edilizia eco-sostenibile.
In italia, al momento, c'è una forte domanda di queste abilità ma una bassa offerta.

L'apertura dell' Ostello e del Centro di Formazione permetteranno alla GlocalCommunity di ospitare visitatori esterni come studenti, docenti, professionisti, pensionati e naturalmente...turisti!

In Italia, i centri di ricezione per migranti seguono un modello verticale e sono generalmente gestiti con criteri di welfarismo che perpetua lo stato di marginalizzazione dei partecipanti. In aggiunta, queste comunità “ospitanti” sono di solito isolate dalle realtà locali.

La proposta di Glocal Community si differenzia da esse per diversi aspetti:

  • Accomuna famiglie di migranti e famiglie italiane con minori, rispondendo costruttivamente alle criticità delle politiche di ricezione dei migranti e offrendo al contempo l'inclusione a famiglie italiane in condizioni di disagio socio economico

  • Redistribuisce tale popolazione in paesi abbandonati o in via di spopolamento con ricadute positive anche sul controllo idro geologico dei territori piu isolati

  • Propone un modello di business sociale che esclude la possibilità di un mero assistenzialismo


OPPORTUNITÁ DI SVILUPPO

In una visione di social business, grazie alla Glocal Community, i migranti diventano una reale risorsa per tutti i territori (Italia, Spagna, Grecia, Turchia) investiti direttamente dalle correnti migratorie ma depauperati dalla crisi economica e occupazionale.

Glocal Community investe nelle capacità dei migranti per il rinnovamento dei paesi abbandonati, per la rivalutazione e preservazione dei siti storici e per la conservazione e protezione dell’ambiente. Assumendo che il fenomeno della migrazione sia permanente in un’era di forti cambiamenti politici, economici e climatici, si potrebbe ciclicamente utilizzare i villaggi come strategia di ricezione per ogni futura emergenza umanitaria.



Comments (1)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Alessandro Un grande progetto!!

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    17. Partnership per gli obiettivi

    Rafforzare le modalità di attuazione e rilanciare il partenariato globale per lo sviluppo sostenibile.

    Vuoi sostenere questo progetto?