oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Giuseppe Pinelli: Una storia soltanto nostra, una storia di tutti

Una campagna di
Centro Studi Libertari / Archivio G. Pinelli

Contatti

Una campagna di
Centro Studi Libertari / Archivio G. Pinelli

Giuseppe Pinelli: Una storia soltanto nostra, una storia di tutti

Campagna terminata
  • Raccolti € 5.420,00
  • Sostenitori 79
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Arte & cultura

Una campagna di 
Centro Studi Libertari / Archivio G. Pinelli

Contatti

Il Progetto

[English translation available below]
[Traduction française disponible ci-dessous]

Giuseppe Pinelli: una storia soltanto nostra, una storia di tutti

un progetto del Centro Studi Libertari / Archivio Giuseppe Pinelli di Milano


Il progetto intende raccogliere testimonianze e documenti su Giuseppe Pinelli , informazioni su quanto è stato fatto nel corso degli anni, per rendere il materiale raccolto disponibile a tutti con l’obiettivo di costruire una storia partecipata che possa, attraverso la figura del “ferroviere anarchico”, raccontare un’epoca e occuparsi anche di ciò che normalmente sfugge a documenti e resoconti , nell’intenzione di dare uno strumento in più al mondo di oggi per interpretare se stesso.


Introduzione: perché questo progetto oggi?

Sono passati quasi 50 anni dai fatti del dicembre 1969 : l’esplosione della bomba in piazza Fontana a Milano, le accuse al movimento anarchico e gli arresti, la “misteriosa” morte di Giuseppe Pinelli, il processo a Pietro Valpreda e l’avvio della stagione della “strategia della tensione”.

In questi quasi 50 anni molto lavoro è stato fatto, che ha portato tra le altre cose allo sgretolamento delle prime versioni e tesi ufficiali, alla riabilitazione del “ferroviere anarchico”, a gettare luce sulle reali motivazioni della strage e sulle complesse dinamiche che hanno attraversato quell’intenso periodo della storia italiana. Tuttavia, non si tratta di una storia conclusa : è fondamentale ancora oggi conoscere le dinamiche di potere che hanno istruito gli eventi, gli uomini che ne sono stati coinvolti, le conseguenze che hanno avuto su di un’epoca.

Per tutti questi motivi, il Centro Studi Libertari ha avviato il progetto di public history “Giuseppe Pinelli: una storia soltanto nostra, una storia di tutti” . Questo titolo, che fa eco a quello del libro di Licia Pinelli e Piero Scaramucci “Una storia quasi soltanto mia” (Feltrinelli, 2009), ci sembra significativo per riassumere l’idea da cui muoviamo.

In primo luogo, partire da Pino Pinelli, dalla sua storia e dalla sua identità, non solo come militante anarchico, ma come uomo; non come vittima, ma come parte agente del mondo in cui ha vissuto. In secondo luogo, tratteggiare la dimensione allargata di partecipazione che vogliamo dare a questo nostro sforzo: la storia di Pino ne ha toccate tante altre e il senso di quanto accaduto dovrebbe essere patrimonio dell'intera società.


Chi Siamo

Il Centro Studi Libertari e Archivio G. Pinelli è stato fondato nel 1976 dai compagni di militanza politica di Giuseppe Pinelli, con lo scopo di conservare la storia e la memoria dell’anarchismo e di ripensare l’anarchismo alla luce del presente per renderlo un punto di riferimento alternativo alla cultura dominante.

Il Centro Studi è un’ associazione senza fini di lucro che si è sempre finanziata autonomamente e mediante le donazioni dei sostenitori.

Per il progetto corrente, il collettivo di lavoro del Centro Studi si avvale della collaborazione di un comitato scientifico , costituito da:

Claudia Pinelli • Silvia Pinelli
Giampietro Berti • Nicola Del Corno • Paolo Finzi • Marcello Flores • Mimmo Franzinelli • Lorenzo Pezzica


Il progetto

Il progetto si articola essenzialmente in tre attività:

• Raccolta documentaria e ordinamento archivistico, a partire dal materiale conservato presso il Centro Studi e dall’archivio personale di Licia Pinelli (documenti, lettere, foto, ritagli stampa);

• Ricognizione che interroghi l’impatto della vicenda e delle mobilitazioni che ne sono scaturite in ambito sociale, politico, artistico, in modo da identificare fonti e materiale d’interesse ai fini del progetto (mobilitazioni, inchieste, iniziative);

• Realizzazione di interviste video che raccolgano la testimonianza di quanti hanno vissuto gli eventi e conosciuto Giuseppe Pinelli.

Tutti i materiali in questo modo raccolti e ordinati verranno digitalizzati.


Obiettivo della campagna

Con questa campagna intendiamo:

• Coprire le spese per le attrezzature necessarie alla raccolta delle testimonianze video e all’opera di digitalizzazione;

• Realizzare le prime 50 videointerviste ;

• Ordinare e digitalizzare le prime 8800 carte archivistiche (documenti, foto, ritagli stampa…) tra quelle già conservate presso il Centro Studi e quelle appartenenti all’archivio di Licia Pinelli;

• Effettuare adeguatamente la parte preparatoria e di coordinamento della successiva fase dei lavori.

Per questo primo obiettivo occorrono 15.000 euro, e ci impegnamo a raggiungerlo entro la metà del 2019 .


Il punto d'arrivo del progetto, l'obiettivo a lungo termine

L’obiettivo finale del progetto è quello di costituire un archivio digitale liberamente consultabile online , che possa anche mettere in relazione informazioni e mappare documenti conservati presso altre realtà (nel rispetto dei contesti di produzione e di provenienza). Un archivio espandibile e che offra percorsi di lettura a quanti vorranno conoscere più a fondo o incontrare per la prima volta la storia di Giuseppe Pinelli.

L’accesso ai documenti terrà conto della riservatezza richiesta dai diversi materiali disponibili e dalle testimonianze raccolte.


Sostienici o collabora al progetto

Siamo un’associazione indipendente e completamente autofinanziata. Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi e per dare un senso alla dimensione di partecipazione che riteniamo fondamentale per questo progetto, abbiamo bisogno del sostegno di tutti coloro che ritengano importante il nostro lavoro e siano disposti ad esserne direttamente o indirettamente coinvolti.


Contatti e informazioni

Per ulteriori informazioni, chiarimenti, richieste speciali riguardo le "ricompense" offerte su questa pagina, non esitare a scriverci: centrostudi@centrostudilibertari.it

Se vuoi contribuire al progetto con materiali, testimonianze, suggerimenti, contattaci qui: pinelliunastoria@archiviopinelli.it • tel. 02 8739 3382

Per un approfondimento storico segnaliamo il libro “Bombe e segreti” di Luciano Lanza (elèuthera, 2009), liberamente consultabile online presso il sito dell’editore.

Le informazioni dettagliate riguardanti le ricompense sono pubblicate sulla seguente pagina: http://centrostudilibertari.it/pinelli-una-storia-ricompense .
Gli importi delle donazioni relative alle ricompense comprendono le spese di spedizione verso tutto il territorio italiano. In caso di spedizione all'estero vi preghiamo di contattarci preventivamente.


[English translation]


GIUSEPPE PINELLI: not just our history, but everyone’s history

A project by Centro Studi Libertari / Archivio Giuseppe Pinelli, Milan

________________________________________

Our aim is to collect witness accounts and documents pertaining to Giuseppe Pinelli, as well as to the research and inquiries carried out over the years, and to make the collected material available to the public at large. The story of the «anarchic railway worker» will be the core of a common, participated history, illustrating a specific historic period and filling the gaps eluding documentation and witness accounts, with the goal to add a further tool to allow for today’s world to interpret itself.

________________________________________

WHY?

Almost 50 years have passed since the events of December 1969. The bomb going off in Piazza Fontana, in Milan, the blaming of the anarchic movement and the arrests of militants, the «mysterious» death of Giuseppe Pinelli, the trial of Pietro Valpreda and the launching of the era of the «tension strategy».

The painstaking work carried out in these 50 years has brought, amongst other things, to the total refutation of initial versions and official theses, to the rehabilitation of the «anarchic railway worker», and to a new understanding of the real motives behind the massacre and the intricate dynamics of that pivotal period in Italian history. Still, the work is far from being over. Today more than ever we need to iundestand the dynamics of power behind the events, the people involved, the aftermath and long-term consequences.

For all these reasons, the Centro Studi Libertari has launched a public history project, “Giuseppe Pinelli: una storia soltanto nostra, una storia di tutti” [Not just our history, but everyone’s history]. We believe the title, echoing that of the book by Licia Pinelli, “Una storia quasi soltanto mia” [A story that’s almost only mine] (Feltrinelli, 2009), effectively sums up the ideas we pursue:

First and foremost, Pino Pinelli, with his story and identity, seen not just as a militant anarchist but as a man; not as a victim but as an agent in the world he lived in. Second, the creation of a larger circle of participation in our effort. Pino’s story intersected many others, and the meaning of what happened should be a legacy for the whole of society.

________________________________________

WHO WE ARE

The Centro Studi Libertari and Archivio G. Pinelli was founded in 1976 by the friends and comrades of Giuseppe Pinelli, with the aim to preserve the history and memory of anarchism and to rethink it in the light of present times as an alternative to dominant culture.

The Centro Studi is a nonprofit organization, fully independent and funded by the donations of our supports.

For this project, the working committee of the Centro Studi will be supported by a scientific committee, consisting of:

Claudia Pinelli • Silvia Pinelli • Giampietro Berti • Nicola Del Corno • Paolo Finzi • Marcello Flores • Mimmo Franzinelli • Lorenzo Pezzica

________________________________________

THE PROJECT

The project is articulated in three main areas:

• Collection of documents and their filing in an archive, starting with the material stored at Centro Studi and in the personal archive of Licia Pinelli (documents, letters, photographs, newspaper articles);

• A survey to document the impact of the event and of subsequent mobilizations in the social, political and artistic fields, so as to identify sources and materials relevant to the project (mobilizations, inquiries, initiatives);

• Video interviews with witnesses of the events and people who knew Giuseppe Pinelli.

All material collected and filed will be digitized.

________________________________________

GOAL OF THE CAMPAIGN

The goals of the campaign are as follows:

• Cover the expenses for the equipment necessary to the creation of video interviews and their digitalization;

• Carrying out of the first 50 video interviews;

• Filing and digitalization of the first 8800 archived documents (records, photographs, newspaper articles…) from the material stored at Centro Studi and belonging to the archive of Licia Pinelli;

• Planning and coordination of the next stages of research.

The above listed goals require 15.000 euros, and we aim to reach it within the first half of 2019.

________________________________________

LONG TERM OBJECTIVE

The end-goal of the project is the creation of a digital archive open on all online, which will also carry links and maps to documents stored elsewhere (in compliance with norms pertaining to the context of their production and origin). The archive will be structured so as to allow the addition of any new material and will offer different consultation paths for both those who wish to further their knowledge of the story of Giuseppe Pinelli and those who are encountering it for the first time.

Document access will comply with privacy norms pertaining to the different types of materials and witness accounts made available.

________________________________________

SUPPORT US OR WORK WITH US

Ours is a nonprofit, independent and self-financed organization. In order to reach such ambitious goals and to allow for the participation we deem paramount for the project, we need the support of all those who believe in our work and wish to be directly or indirectly involved in it.

________________________________________

CONTACTS AND FURTHER INFORMATION

For further information, questions, special requests on the «rewards» offered on this page, please feel free to contact us at: centrostudi@centrostudilibertari.it

To contribute to the project with materials, witness accounts or suggestions, please refer to: pinelliunastoria@archiviopinelli.it • tel. +39 02 8739 3382

For a detailed historic account of events, we recommend the book “Secrets and bombs: The Piazza Fontana bombing and the Strategy of Tension" by Luciano Lanza (Christiebooks, 2002), available for free online consultation here .

Detailed information on the «rewards» offered on this page for certain «donation tiers» is available here .
Please contact us in advance if you want a «reward» to be shipped outside of Italy.


[Traduction française]


GIUSEPPE PINELLI: une histoire seulement notre, une histoire de tout le monde

Projet du Centre d’Études libertaires (Centro Studi Libertari) / Archive Giuseppe Pinelli de Milan.

________________________________________

Ce projet a pour objectif une collecte de témoignages et de documents sur Giuseppe Pinelli, une reconstitution des actions menées au fil des années et le partage des éléments recueillis, afin de construire une histoire participative. Par le biais du “cheminot anarchiste”, il sera ainsi possible de raconter une époque et de combler les lacunes présentes dans les documents et les compte rendus, et enfin fournir un outil de compréhension du monde d’aujourd’hui.

________________________________________

POURQUOI ?

Cinquante ans se sont écoulés depuis les faits de décembre 1969 : l’explosion d’une bombe à Piazza Fontana à Milan, les accusations portées au mouvement anarchiste et les arrestations qui en suivirent, la mort « mystérieuse » de Giuseppe Pinelli pendant son interrogatoire, le procès à Pietro Valpreda et le début de la saison dite de la « stratégie de la tension ».

Pendant presque cinquante ans, le travail accompli a permis, entre autre, de démanteler les premières versions et récits officiels, de réhabiliter le « cheminot anarchiste », et de découvrir les vraies motivations de l’attentat ainsi que l’enchevêtrement de faits qui ont caractérisé cette intense période de l’histoire italienne. Toutefois, il ne s’agit pas d’une histoire révolue, car aujourd’hui encore, il est capitale de connaitre les dynamiques du pouvoir qui ont provoqué les évènements, les hommes qui en ont étés les protagonistes, ainsi que les conséquences sur toute une époque.

Pour toutes ces raisons, le Centre d’Études Libertaires a lancé le projet d’histoire publique Giuseppe Pinelli : une histoire seulement notre, une histoire de tout le monde. Ce titre – qui fait écho a celui du livre de Licia Pinelli, Una storia quasi soltanto mia ( Une histoire presque seulement à moi ) publié par Feltrinelli en 2009 – nous semble bien résumer l’idée qui nous anime.

En premier lieu, nous souhaitons brosser un portrait de Giuseppe (dit Pino) Pinelli, raconter son histoire et sa vie, non seulement comme militant anarchiste mais en tant qu’homme, non seulement comme victime mais en tant qu’acteur de l’univers dans lequel il a vécu. Ensuite, nous aimerions esquisser la dimension participative que nous souhaitons donner à notre travail : l’histoire de Pino a côtoyé beaucoup d’autres histoires et le sens des événements devrait être patrimoine de la société toute entière.

________________________________________

QUI SOMMES NOUS ?

Le Centre d’Études Libertaires et Archive G. Pinelli a été fondé en 1976 par les camarades de militance politique de Giuseppe Pinelli, dans le but de conserver l’histoire et la mémoire de l’anarchisme et repenser ce dernier en fonction du présent, pour en faire une référence alternative à la culture dominante.

Le Centre d’Études est une association à but non lucratif qui s’est principalement autofinancé mais qui a également bénéficié de dons.

Pour le projet présenté ici, le collectif de travail du Centres d’Études s’appuie sur la collaboration avec un comité scientifique dont le membre sont :

Claudia Pinelli • Silvia Pinelli • Giampietro Berti • Nicola Del Corno • Paolo Finzi • Marcello Flores • Mimmo Franzinelli • Lorenzo Pezzica

________________________________________

LE PROJET

Le projet s’articule autour de trois points :

  • Recueil documentaire et classement du matériel conservé au Centre d’Études et à l’archive personnel de Licia Pinelli (documents, lettres, photographies, coupures de presse) ;
  • Reconstitution des faits afin d’éclaircir les conséquences et les mobilisations qui en sont découlées dans le domaine sociale, politique, artistique, dans le but d’identifier des documents intéressants aux fins du projet (mobilisations, enquêtes, initiatives) ;
  • Réalisation d’interviews vidéo qui puissent recueillir le témoignage de ceux qui ont vécu les événements et connu Giuseppe Pinelli.

Tous les matériaux recueillis et classés seront numérisés.

________________________________________

OBJECTIF DE LA CAMPAGNE

Avec cette campagne de collecte de fonds nous envisageons de :

  • Couvrir les frais pour les équipements nécessaires au recueil des témoignages vidéo et à la numérisation des documents ;
  • Réaliser les 50 premières interviews ;
  • Classer et numériser les premiers 8800 feuillets d’archive (documents, photographies, coupures de presse, …) parmi ceux stockés auprès du Centre d’Études et ceux de l’archive de Licia Pinelli ;
  • Préparer et coordonner l’étape suivant du projet ;

Pour ce premier objectif, que nous nous engageons à atteindre avant juin 2019, la somme de 15000 euros est nécessaire.

________________________________________

OBJECTIF A LONGUE TERME

L’objectif final du projet est la création d’une archive digitale en ligne, en accès libre, qui puisse mettre en relation les informations et recenser des documents conservés auprès d’autres fonds (tout en respectant les différents cadres de production et d’origine). Une archive extensible qui offre des parcours de lecture à tous ceux qui ont envie de connaitre plus dans le détails, ou de découvrir pour la première fois, l’histoire de Giuseppe Pinelli.

L’accès aux documents se fera en conformité avec la confidentialité requise par les différents supports disponibles et les témoignages recueillis.

________________________________________

NOUS SOUTENIR OU COLLABORER AVEC NOUS

Nous sommes une association indépendante, entièrement fondée sur l’autofinancement. Pour atteindre nos objectifs ambitieux et réaliser la dimension participative qui est fondamentale dans ce projet, nous avons besoin du soutien de tous ceux qui croient à l’importance de notre travail et sont disposés à s’y investir, de manière directe ou indirecte.

________________________________________

CONTACTS ET INFORMATIONS COMPLEMENTAIRES

Pour tout renseignement ou information complémentaire, ainsi que pour les questions concernant les « récompenses » proposées sur cette page et aussi puor l'envoi en hors d'Italie, n’hésitez pas à nous contacter à l’adresse centrostudi@centrostudilibertari.it

Si vous souhaitez participer au projet en nous fournissant des témoignages, des documents ou des suggestions, vous pouvez nous contacter à l’adresse pinelliunastoria@archiviopinelli.it • tel. +39 02 8739 3382

Pour aller plus loin nous vous signalons le livre "Bombe e segreti" de Luciano Lanza (elèuthera, 2009), en consultation libre (en italien) sur le site de l’éditeur (édition française: "La Ténébreuse Affaire de la piazza Fontana", CNT-Région parisienne, 2004).

Ricompense

Fai una donazione libera
Campagna terminata
Seleziona questa ricompensa
€3.00

Ogni contributo è assai apprezzato

Non c'è alcun bisogno di donare cifre consistenti per contribuire attivamente al progetto. Anche una piccola donazione di 3 € ci aiuta a svolgere più facilmente il nostro lavoro.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€5.00

Grazie del sostegno!

Il tuo nome comparirà in una pagina appositamente dedicata ai ringraziamenti a chi ci ha sostenuto sul nostro sito.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€10.00

Sagoma di "Anarchik" a tema natalizio

In questa sagoma di legno, Anarchik, figura autoironica nata dalla penna di Roberto Ambrosoli alla metà degli anni Sessanta, fa la sua comparsa al seguito dei Re Magi con un dono alquanto particolare. Presepe alternativo, segnalibro, quando lo ricevi potrai farne l'uso che più ti aggrada. Misure 18x4x0,5cm; foto disponibili sul nostro sito.

17 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€15.00

"L'altra anima della rivoluzione. Storia del movimento anarchico russo" di Paul Avrich, Ed. Antistato 1978

Con questa donazione riceverai copia del volume "L'altra anima della rivoluzione" di Paul Avrich, pubblicato dalle Edizioni Antistato nel 1978. Si tratta delle ultime copie in nostro possesso di quest'opera che propone, in maniera rigorosa e sistematica, una storia "complementare" della Rivoluzione Russa e dell'anima libertaria che la animò dal 1905 fino al trionfo dei bolscevichi e al massacro di Kronstadt nel 1921, che segnò invece la sua disfatta. 327 pagine.

4 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€15.00

"Bombe e segreti" di Luciano Lanza

Riceverai "Bombe e segreti. Piazza Fontana: una strage senza colpevoli", eléuthera, 2009. Edizione pubblicata in concomitanza con il 40° anniversario della strage di piazza Fontana e della morte di Pinelli. Puoi trovare il link alla scheda del libro nella sezione "Contatti e ulteriori info" del testo della nostra campagna.

19 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€20.00

T-shirt del Centro Studi Libertari

Riceverai la t-shirt 'ufficiale' del Centro Studi Libertari, con il volto di Bakunin reinterpretato dal Professor Bad Trip e la scritta "Old School Anarchist", verde su nero, disponibile da uomo e da donna nelle taglie S/M/L/XL.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€60.00

Pacchetto "Volontà in breve"

Con questo pacchetto riceverai 5 numeri sciolti e ormai fuori stampa della rivista "Volontà. Laboratorio di ricerche anarchiche".
Rivista di lungo corso, pubblicata dal 1946 al 1996, ha assunto diverse forme e incarnazioni nel corso degli anni. Nel periodo a cui fanno riferimento i numeri proposti, si presenta come un volumetto in cui vengono raccolti una serie di saggi intorno ad un unico tema di riflessione, sintetizzato nel titolo di ogni singola uscita. Da segnalare anche l'interessante e curato apparato grafico e iconografico.
I numeri inclusi in ogni pacchetto sono i seguenti:
"Pensare l'ecologia" (n. 2-3/1987);
"Al di là dell'economia" (n. 1-2/1990);
"Delitto e castigo" (n. 1/1994);
"La città è nuda" (n. 2-3/1995);
"I due volti della libertà" (n. 4/1995).
Per tutte le info sulla rivista, indici e contenuti, vedi www.centrostudilibertari.it/ricompensa10

2 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€150.00

Collezione completa Bollettino del CSL + Quaderno

Per la speciale occasione di questa campagna vi offriamo la possibilità di ricevere la collezione completa del Bollettino del Centro Studi Libertari / Archivio G. Pinelli, appena giunto al traguardo del cinquantesimo numero.
La collezione, che riassume 25 anni di attività e di ricerca nell'ambito della storia dell'anarchismo, consta dei 50 numeri del bollettino insieme a due supplementi e al Quaderno "Il mondo cambia: com'è cambiato l'anarchismo?".
A partire dal numero 44 il bollettino viene realizzato e stampato a colori.
Per maggiori dettagli sul bollettino e i suoi contenuti consulta il nostro sito!

4 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€250.00

Acquaforte di Tullio Pericoli, serie numerata e autografa

Come ringraziamento per questa generosa donazione, il Centro Studi offre un'esemplare di un'acquaforte del pittore e disegnatore italiano Tullio Pericoli. Per le immagini vi invitiamo a visitare l'articolo riguardante le "ricompense" sulla homepage del nostro sito (centrostudilibertari.it) oppure a contattarci; di seguito gli altri dettagli.

Tullio Pericoli, Senza titolo, 1995
Acquaforte su carta
41x60 cm
Serie numerata autografa, 200 esemplari.

10 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€50.00

Pacchetto Centro Studi Libertari!

Riceverai un pacchetto tutto-in-uno contenente la nostra t-shirt "Old school anarchist", il libro "Bombe e segreti", il quaderno del CSL "Il mondo cambia: com'è cambiato l'anarchismo?" e un ringraziamento speciale sul nostro sito!
La scheda del quaderno è disponibile sulla home page del nostro sito.

-2 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€60.00

Pacchetto Speciale "Old School Anarchist"

Questo pacchetto, limitato ad un solo esemplare, contiene l'ultima copia in vendita presso il nostro archivio della prima edizione italiana di "Libertà, uguaglianza, rivoluzione. Scritti scelti del grande rivoluzionario anarchico. A cura di Sam Dolgoff" di Bakunin (Ed. Antistato, 1976) e di "Campi, fabbriche, officine. Il classico anarchico sull'integrazione tra lavoro manuale e intellettuale. Edizione ridotta ed aggiornata a cura di Colin Ward" di Kropotkin (Ed. Antistato, 1975). In aggiunta, la nostra celeberrima maglietta "Old School Anarchist". Info dettagliate su: www.centrostudilibertari.it/ricompensa6

-1 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€80.00

"La CNT nella rivoluzione spagnola" in 4 volumi

Riceverai i 4 volumi che compongono l'opera "La CNT nella rivoluzione spagnola" di José Peirats, Edizioni Antistato, 1976. Una piccola chicca presa dal nostro archivio per l'occasione che ripercorre dettagliatamente la storia del sindacato libertario spagnolo negli anni della rivoluzione.

0 rimanenti
Scegli

Commenti (14)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Gianpiero  Sottoscrizione per conto della Biblioteca Libertaria "Armando Borghi" di Castel Bolognese (RA).
    • avatar
      Giacomo  Sono sicuro della perfetta riuscita del vostro progetto. è stato un piacere finanziarvi!
      • VS
        Vittorio  Bellissimo progetto che va sostenuto dal basso perché rimanga libero e indipendente.
        • EZ
          Edy  auguri di buon successo
          • avatar
            Roberto  Grazie di cuore Edy!
            4 mesi fa
        • EZ
          Edy  auguri per il progetto
          • avatar
            Emanuela  Bellissimo progetto!
            • EP
              Emilià  La memòria històrica del nostre moviment és importantíssima. Moltes gràcies pel vostre treball. Ànim!
              • avatar
                Roberto  Grazie :)
                4 mesi fa
            • avatar
              Roberto  Per chi vuole conoscere più da vicino il progetto, il Centro Studi Libertari insieme con la Casa della Memoria di Milano organizzano un incontro di approfondimento venerdì 9 febbraio 2018, alle 17:30. Trovate la locandina dell'evento con tutte le informazioni nella sezione "gallery" del progetto.
              • avatar
                Loredana  Uomo taglia L Grazie!
                • avatar
                  Nando  Volevo scrivervi la taglia della t-shirt : M - uomo
                  • avatar
                    Roberto  Grazie Nando, e non preoccuparti, va bene anche qui!
                    4 mesi, 3 settimane fa
                  • avatar
                    Nando  scusatemi...ho scritto questo commento dalla compilazione del form della donazione...pensavo fosse la descrizione a disposizione per la ricompensa..Non pensavo finisse sui commenti del progetto :) Complimenti e in bocca al lupo per il vostro progetto...per la nostra storia.
                    4 mesi, 3 settimane fa

                Gallery

                Community