or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Infinity LAB

Giardinieri d'Assalto - Storie di Guerrilla Gardening

A campaign of
Angelo Camba

Contacts

A campaign of
Angelo Camba

Giardinieri d'Assalto - Storie di Guerrilla Gardening

Support this project
4%
  • Raised € 990.00
  • Target € 20,000.00
  • Sponsors 32
  • Expiring in 39 days to go
  • Type All or nothing  
  • Category Documentaries and inquiries

A campaign of 
Angelo Camba

Contacts

The project

Aiutaci a sostenere e finanziare il nostro progetto! Vogliamo realizzare un documentario che racconti le esperienze del Guerriglia Gardening in Italia.

Il nostro progetto vuole esplorare lo stato ambientale delle nostre città attraverso gli occhi di chi mette il proprio pollice verde al servizio di tutta la comunità, senza pretendere niente in cambio, per un giardinaggio libero e ribelle!

Sinossi.

Giardinieri d’Assalto è documentario che racconta lo stato ambientale delle città italiane attraverso lo sguardo di coloro che praticano o hanno praticato Guerrilla Gardening, un "Giardinaggio non Autorizzato" che però migliora l'ambiente e la qualità degli spazi delle nostre città.



Cosa è il Guerrilla Gardening?

Il Guerrilla Gardening è un'attività di giardinaggio non autorizzato che si propone di rimettere a posto, riqualificare, abbellire e migliorare quelle zone degradate delle notre città, gli angoli abbandonati all'incuria, le aiule dimenticate da sempre.
C'è chi lo pratica senza sapere neanche come si chiama, magari per mettere a posto quel metro quadrato sotto il proprio palazzo che i passanti considerano una discarica. Ci sono invece altre persone che sanno esattamente cosa stanno facendo, e dalle esperienze dei Community Gardens spontanei di New York degli anni '70, dove i cittadini rimettevano a posto da soli dei fazzoletti di terra abbandonati, siamo arrivati ad oggi in Italia, dove molti cittadini hanno deciso di non aspettare che le amministrazioni contrastino il degrado, ma lo fanno loro con delle libere iniziative di giardinaggio.
Esistono numerosi siti, social network e forum che radunano appassionati di Guerrilla Gardening che raccontano i loro "attacchi" giorno dopo giorno: Giardinieri d'Assalto racconta la loro storia e la voglia di migliorare l'ambiente e il paese a partire da quella piccola aiuola degradata sotto casa.


La storia di un 'Giardinaggio non Autorizzato'.

Lo scopo del documentario è raccontare l’ambiente urbano in Italia attraverso le esperienze di questi atipici giardinieri non autorizzati. Passando attraverso il Piemonte, la Lombardia e l’Emilia per finire nel Lazio, Campania, Puglia ... il film crea una rete di esperienze e punti di vista sul territorio attraverso le azioni e le esperienze di chi, dismessi i panni quotidiani, fa attivamente qualcosa per migliorare la qualità degli spazi in cui vive.

Una componente fondamentale è quindi l’impegno individuale e collettivo di persone che prendono l’iniziativa o l'hanno presa in passato. Se infatti la premessa è che gli italiani sono diventati spettatori inermi di un ambiente sempre di più degradato e fragile, le conclusioni alle quali arrivano i Giardinieri Guerriglieri sono tutt’altro che negative. C’è moltissimo da fare, con un pizzico di utopia e moltissima consapevolezza ed entusiasmo molte persone si attivano per prendersi cura dei propri territori senza aspettare che lo faccia sempre qualcun altro.


Stile e Narrazione.

A raccontare la storia dei Giardinieri d'Assalto sarà Gianni Manfredini , aka Piante Volanti , uno storico architetto guerrigliero milanese che solitamente appende le piante nei pali della luce regalando scorci insoliti a chi ogni tanto solleva lo sguardo.
Sarà lui a guidare lo spettatore in questo viaggio che approfondirà tematiche ambientali locali con temi di rilevanza nazionale: come a Taranto il gruppo Ammazza che Piazza che lotta per i problemi legati all'inquinamento che ogni anno miete nuove vittime fra i cittadini, o chi come i Giardinieri Sovversivi Romani contrasta il degrado e l'abbandono nella capitale. Due casi sempre sulla cronaca nazionale, ma costantemente in cerca di una soluzione.
Attraverso azioni di giardinaggio spontaneo e non autorizzato, e attraverso testimonianze ed esperienze la narrazione del documentario vuole arrivare dimostrare che si può fare moltissimo per l’ambiente in Italia, ma tutto deve partire da una maggiore consapevolezza e un maggiore interesse nei confronti dell’ambiente da parte di ciascuno.


Chi sono i Guerrilla Gardeners?

Coloro che praticano il Guerrilla Gardening sono persone comuni. Non esiste una caterogia precisa che li comprende tutti. Si tratta di impiegati, commercianti, insegnanti e studenti, avvocati, operai e architetti, i cui motivi per fare Guerrilla Gardening sono i più svariati.

I Singoli , cioè le persone che si muovono individualmente, soddisfano di solito un piacere personale nel fare giardinaggio, mentre i Gruppi sono generalmente più legati a degli ideali e alla volontà di cambiare il mondo, il che da alle loro azioni un connotato politico.

Tutte queste cose sono accomunate da un piccolo ma grandissimo dettaglio: il paradosso di compiere un azione non proprio legale che però migliora la qualità dell'ambiente per tutti. Perché anche piantare un fiore nel cemento degradato può rappresentare un atto di ribellione.

Giardinieri Sovversivi Romani, Terra di Nettuno, Ammazza che Piazza, Libero Orto, Friarielli Ribelli, Nonanuvola, Marrai a Fura... sono tutti gruppi di persone che si sono messe insieme per riuscire a fare qualcosa di più.
Qualche gruppo è ancora attivo, qualche altro è in pausa, ma tutte queste persone hanno avuto qualcosa in cambio dal Guerrilla Gardening. Il documentario non vuole creare un'autocelebrazione della loro attività ma scoprire quale gemmatura ha portato a ulteriori strade e nuove iniziative legate a temi ambientali o sociali, a partire dall'esperienza di un Giardinaggio Non Autorizzato .


Chi siamo?

Siamo Angelo Camba e Gianni Manfredini , un Regista appartenente ad AIR3, l' Associazione Italiana Registi , e un Architetto che scrive e interpreta spettacoli ed eventi di "divulgazione naturale" per pubblici di tutte le età, che hanno l'obiettivo di stimolare una riflessione sul rapporto tra uomo e natura.
Ci siamo conosciuti nel 2013 proprio grazie al Guerrilla Gardening. Da allora c'è sempre stata l'idea di realizzare un documentario su questa attività, per quello Angelo ha documentato tutti i raduni nazionali con attacchi di Guerrilla Gardening, e dall'altra Gianni ha dato vita a spettacoli a temi ambientali con il nome di Semi Pazzi entrando di fatto nelle scuole e nei luoghi in cui è fondamentale creare una sensibilità per queste tematiche.

A sostenerci c'è una rete di persone e gruppi, oltre che il sito GuerrillaGardegning.it che è un aggregatore di esperienze da tutta italia, soprattutto sui social network, diventati vitali per esperienze di questo tipo.


Come sostenere il progetto.

Giardinieri d'Assalto è un progetto che senza il Crowdfunding difficilmente potrebbe essere relizzato perché in Italia c'è sempre meno spazio per produzioni indipendenti, o per produzioni che non vendano qualche prodotto.
Per questo puntiamo alla campagna di Produzioni dal Basso per riuscire a coprire le spese che riguardano i numerosi spostamenti in giro per l'Italia (sperando di toccare più zone di quelle preventivate), ma anche tutta la fase di organizzazione della produzione, il noleggio delle attrezzature e le lunghe e difficili fasi di montaggio, post-produzione, sound-design e (se possibile) composizione delle musiche originali.
Il nostro obiettivo è arrivare al 50% del budget fissato , al raggiungimento del quale Infinity diventerà co-produttore del documentario garantendo la distribuzione sulla sua piattaforma.

Dateci una mano, e speriamo di offrirvi una birra o un bicchiere di vino se riusciremo a organizzare una proiezione al cinema! ;)

Support this project

Rewards

Choose this reward
€5.00

Free Supporter

Un piccolo importo per permettere a tutti di dare il proprio contributo simbolico!

Select
Choose this reward
€10.00

Titoli di coda

Ringraziamento ufficialmente in tutti i canali social dedicati al documentario.

Select
Choose this reward
€20.00

Spilletta

Invieremo a casa la Spilletta dei Giardinieri d'Assalto, oltre al ringraziamento ufficialmente in tutti i canali social dedicati al documentario.

196 to go
Select
Choose this reward
€35.00

Maglietta

Invieremo a casa la Maglietta dei Giardinieri d'Assalto.
Inoltre sarà previsto il ringraziamento ufficiale nei titoli di coda del documentario.

94 to go
Select
Choose this reward
€50.00

Spilletta + Maglietta

Invieremo a casa la la Spilletta e la Maglietta dei Giardinieri d'Assalto.
Inoltre sarà previsto il ringraziamento ufficiale nei titoli di coda del documentario.

41 to go
Select
Choose this reward
€100.00

Homevideo

Invieremo a casa la copia fisica del documentario (DVD o Blu-Ray).
Inoltre sarà previsto il ringraziamento ufficiale nei titoli di coda del documentario.

49 to go
Select
Choose this reward
€200.00

All In!

Invieremo la Spilletta, la Maglietta (Esclusiva e limitata a 50 pezzi), la copia Homevideo (DVD o Blu-Ray).
Inoltre sarà previsto il ringraziamento ufficiale nei titoli di coda del documentario.

50 to go
Select
Choose this reward
€500.00

Produttore Associato

Nei titoli di coda sarà inserito l'accredito ufficiale come Produttore associato del documentario.
Inoltre invieremo un invito con il biglietto per l'Anteprima del documentario in una sala cinematografica.

Select
Choose this reward
€1,000.00

Produttore Esecutivo

L'accredito ufficiale come Produttore Esecutivo sarà contenuto nei Titoli di Testa e nei Titoli di Coda. Sarà possibile inserire anche il Logo della vostra società.
Inoltre invieremo un invito con il biglietto per l'Anteprima del documentario in una sala cinematografica.

Select

Comments (12)

Per commentare devi fare
  • AS
    Aurora  In bocca al lupo!
    • avatar
      carlotta  un tema di attualità, un impegno e una responsabilità che possono cambiare il volto delle nostre città! Diamo la possibilità a tutti di saperne di più!
      • kv
        katya  in bocca al lupo xxx
        • avatar
          Renato  Semi in aria... e vento in poppa!
          • MM
            Michelangelo  ottimo progetto di documentario
            • avatar
              Maximilien  Un bellissimo progetto per un regista di grande talento! Spero di vederlo al più presto sul grande schermo!
              • avatar
                Andrea "Roscio"  Un seme trova sempre il posto giusto dove germogliare Fante di Fiori
                • VS
                  Vanessa  DAJE FORTE!
                  • RC
                    Renato  un seme di partecipazione
                    • avatar
                      Gigi  In bocca al lupo, o in culo alla balena, come preferisci... ;-)

                      Community

                      Vuoi sostenere questo progetto?