or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Funamboli

A campaign of
Associazione Culturale Tarmeh

Contacts

A campaign of
Associazione Culturale Tarmeh

Funamboli

Support this project
3%
  • Raised € 200.00
  • Target € 6,000.00
  • Sponsors 3
  • Expiring in 264 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Theatre & dance
  • Obiettivi
    8. Lavoro dignitoso e crescita economica
    10. Ridurre le disuguaglianze
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Associazione Culturale Tarmeh

Contacts

The project

“Funamboli”, un progetto in evoluzione…

La regista e coreografa Aram Ghasemy propone una nuova indagine artistica su tematiche e con modalità a lei care: essere umano/oppressione sociale/modernità, linguaggio del corpo/pensiero/tecnologia, arte/contenuto/tecnica...

Non si tratta di complicare le cose, né di dare risposte definitive; al contrario il tentativo è di utilizzare linguaggi “nuovi”, comprensibili e fruibili anche e soprattutto dalle nuove generazioni, per porre delle domande, e proporre delle riflessioni non scontate su tematiche ineludibili e drammaticamente presenti qui ed ora: guerra, diseguaglianza sociale, violenza di genere, emigrazione... Di fronte ad una sempre maggiore fruibilità delle tecnologie multimediali, alle sempre maggiori possibilità che queste offrono, nasce il desiderio e la necessità di riappropriarsi dei contenuti che questi mezzi inevitabilmente esprimono; da qui l'interesse a cercare delle modalità artistiche che consentano di leggere, toccare e sentire il materiale multimediale, ristabilendo un contatto diretto tra artista e mezzo tecnico, con un approccio “artigianale” che cerca di preservare una relazione diretta tra corpo, mezzo ed espressione.

 La performer predilige il linguaggio del corpo, immediato ed universale, per cercare un rapporto diretto, improvvisato e interattivo, con gli artisti multimediali, ed in ultima istanza con il contesto reale che ci circonda…

L'essere umano subisce una metamorfosi costante; processi naturali della vita come il passaggio dall’infanzia all'età adulta o l’invecchiamento sono sostanzialmente modificazioni del corpo, ma ci sono cambiamenti che trascendono l'aspetto biologico, influenzando la mente e provocando la reazione dei corpi: di questi mutamenti irregolari, lenti o repentini è responsabile il contesto ambientale che circonda l’essere umano.

Se guardiamo la vita di un corpo come un video accelerato, quello che vediamo è una metamorfosi.Tre corpi in situazioni diverse subiscono tre metamorfosi diverse, tre corpi diversi (donna, uomo, bambino) nella stessa situazione mutano in maniera differente.

Di fronte a fenomeni sociali come la guerra, la povertà, la violenza di genere e l’emigrazione come reagisce il corpo? I muscoli, il tono di voce, lo sguardo o il modo di muoversi cambiano? Cosa succede al nostro modo di pensare, ai nostri atteggiamenti e comportamenti? Come e quanto mutiamo interiormente?

Una bicicletta sonora, il corpo di una performer e una cineproiezione compongono un’opera funambolica sul baratro della modernità...

chi sono i Funamboli:

Aram Ghasemy è un’artista multidisciplinare Iraniana. Ha studiato teatro all’Universita’ di Tehran e Arti performative e Multimediali all’Accademia di Brera a Milano. Dal 2007 vive e lavora in Italia nell’ ambito delle arti performative, danza e arte multimediale.

Mohammad Miraliakbari è uno scrittore, regista, e film maker Iraniano, vive e lavora a Tehran.

Beppe Sordi lavora alla costruzione del materiale sonoro:a tratti denso, organico e pulsante a tratti pulviscolare, rarefatto. Utilizza la sintesi analogica e un congegno elettroacustico, con un approccio prevalentemente improvvisativo e di attenzione al gesto.

Livio Colombo gira in Super8 dall’età di 8 anni e non ha ancora smesso. È interessato all’aspetto tattile e sensoriale della pellicola, con tutto ciò che ne consegue in termini di elaborazione in camera oscura. I suoi film in Super8 sono stati presentati alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro del 2015.

consulenza ai testi: Paola Mandel

grafica: Ali Ansari

luci: Marco D'Amico

La compagnia teatrale Tarmeh, fondata dalla regista e attrice Aram Ghasemy nel 2000 a Tehran, produce spettacoli, performances, esposizioni d’arte e audiovisivi in maniera indipendente ed autofinanziata. Nel 2010 nasce L’Associazione Culturale Tarmeh, con lo scopo di promuovere eventi culturali e artistici in Italia e all’estero.

Perché ti chiediamo di sostenerci economicamente?

“Funamboli” è un progetto complesso e delicato, che deve continuare ad evolversi e a crescere; fino ad ora lo abbiamo portato avanti, come tutti i nostri precedenti progetti, autoproducendolo in maniera indipendente, ma adesso non è più possibile: i tagli alla cultura, le politiche e le dinamiche che regolano le produzioni di spettacoli ed eventi hanno creato una situazione insostenibile per le associazioni culturali e le compagnie teatrali come la nostra, che si trovano ad affrontare spese di gestione e produzione senza essere realmente sostenuti e senza reali possibilità di rientrare dei costi attraverso la vendita delle loro creazioni artistiche e cuturali. Quello che era, faticosamente ma felicemente, possibile in passato, ora non lo è più... Con i fondi che stiamo raccogliendo vogliamo caparbiamente continuare a creare cultura e arte libere ed indipendenti, evitare di dover chiudere la nostra associazione, strumento insostituibile per proseguire nel nostro cammino, ed anche retribuirci dignitosamente perchè questo è il nostro lavoro.

Vogliamo tornare in scena, e ti aspettiamo per portarti altrove...

Directed by Aram Ghasemy
With Aram Ghasemy and Beppe Sordi
Dramaturgy by Mohammad Miraliakbari
Sounds by Beppe Sordi
Moving images by Super8 Livio Colombo
Lights by Marco D’Amico
Graphics by Ali Ansari 
Production by Tarmeh Cultural Association 
Photo by Emma Terenzio

The human being undergoes a constant metamorphosis; natural life processes such as the transition from childhood to adulthood or aging are essentially modifications of the body, but there are changes that transcend the biological aspect, influencing the mind and provoking reactions from the bodies; responsible for these irregular, slow, or sudden changes is the environmental context surrounding the human being.

If we look at the life of a body as a fast-forwarded video, what we see is a metamorphosis. Bodies in different situations undergo different transformations, different bodies (woman, man, child) in the same situation change in different ways.Faced with social phenomena such as war, poverty, gender violence, and emigration, how does the body react? Do muscles, tone of voice, gaze, or way of moving change? What happens to our way of thinking, our attitudes, and behaviors? How and how much do we change?In this performance, the body speaks, because where words are unable to convey the depth of an experience, only the body can communicate all the sensations and emotions that a human being experiences in certain circumstances. And those who witness it feel that at that moment it is as if they physically shared those experiences.A sound bicycle, the body of a performer, and a film projection compose a tightrope work on the abyss of modernity…

Who are the Tightrope Walkers:

Aram Ghasemy is a multidisciplinary Iranian artist. She studied theater at the University of Tehran and Performing and Multimedia Arts at the Brera Academy in Milan. Since 2007, she has been living and working in Italy in the field of performing arts, dance, and multimedia art.

Mohammad Miraliakbari is an Iranian writer, director, and filmmaker who lives and works in Tehran.

Beppe Sordi works on the construction of sound material: sometimes dense, organic, and pulsating, sometimes pulverized and rarefied. He uses analog synthesis and an electroacoustic device, with a predominantly improvisational approach and attention to gesture.

Livio Colombo has been shooting in Super8 since the age of 8 and has not stopped yet. He is interested in the tactile and sensory aspect of film, with all that follows in terms of processing in the darkroom. His Super8 films have been presented at the International Exhibition of New Cinema in Pesaro in 2015.

Text consulting: Paola Mandel

Graphics: Ali Ansari

Lights: Marco D'Amico

The theater company Tarmeh, founded by director and actress Aram Ghasemy in 2000 in Tehran, produces shows, performances, art exhibitions, and audiovisuals independently and self-financed. In 2010, the Tarmeh Cultural Association was born, with the aim of promoting cultural and artistic events in Italy and abroad.

Why do we ask you to support us financially?

"Funamboli" is a complex and delicate project that must continue to evolve and grow; until now, we have carried it forward, like all our previous projects, by self-producing it independently, but now it is no longer possible: cuts to culture, policies, and dynamics regulating the production of shows and events have created an unsustainable situation for cultural associations and theater companies like ours, which are facing management and production expenses without real support and without real possibilities of recovering costs through the sale of their artistic and cultural creations. What was, laboriously but happily, possible in the past, is no longer possible now... With the funds we are raising, we stubbornly want to continue creating free and independent culture and art, avoid having to close our association, an irreplaceable tool to continue our journey, and also remunerate ourselves decently because this is our job.

We want to return to the stage, and we are waiting for you to take you elsewhere...

Comments (2)

To comment you have to
  • BS
    Behrooz Siete bravi, grazie
    • VL
      Valeria نمایش تاتری خیای زیباست

      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

      8. Lavoro dignitoso e crescita economica

      Buona occupazione e crescita economica: promuovere una crescita economica inclusiva, sostenuta e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti.

      10. Ridurre le disuguaglianze

      Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

      16. Pace, giustizia e istituzioni forti

      Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.

      Vuoi sostenere questo progetto?