or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Banca Etica

Frequenze dal basso: Suono e neurodiversità

A campaign of
Associazione Culturale Vincenzo De Luca - APS

Contacts

A campaign of
Associazione Culturale Vincenzo De Luca - APS

Frequenze dal basso: Suono e neurodiversità

Campaign ended
  • Raised € 2,303.00
  • Sponsors 42
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Art & culture
  • Obiettivi
    5. Uguaglianza di genere
    10. Ridurre le disuguaglianze
    13. Agire per il clima

A campaign of 
Associazione Culturale Vincenzo De Luca - APS

Contacts

The project

La musica, dunque, è un'arte che consente di ascoltare l'altro non tanto per le parole che pronuncia, ma per il silenzio che sostiene quelle parole, per i respiri che ne cadenzano il ritmo, o per la filigrana stessa di quelle parole. Senza questa qualità accogliente dell'ascolto si sarebbe destinati a parlare e a parlare senza sosta, ad errare e a delirare in un eterno soliloquio, senza mai poter conoscere il potere generativo del silenzio."

Elio Martusciello

Il nostro progetto

Il progetto “Frequenze dal basso: Suono e neurodiversità” nasce con l’obiettivo di promuovere la relazione tra le persone e la partecipazione alla vita della comunità di Latronico, il paese in cui l’APS Vincenzo De Luca ha sede e opera da diciotto anni. 

Il progetto utilizza la musica, il suono e il suonare come canali per costruire relazioni tra persone neurodiverse ed è situato in un luogo dove le necessità di socialità, accoglienza e cura sono tanto indispensabili, quanto mancanti. 

Mentre troppo spesso la neurodiversità è letta esclusivamente in chiave medica (autismo, disagio psichico, disturbo da deficit di attenzione, ecc.), questo progetto intende de-patologizzare la neurodiversità, spostando il focus dall’individuo alla collettività.

Partendo dal riconoscimento che ciascuna persona ha uno sviluppo neurologico differente, il progetto mette al centro la dimensione sociale legata al fare e al fare artistico come canale relazionale libero e aperto. 

Il progetto si articola intorno all’attivazione di un laboratorio permanente in cui il suonare, l’ascoltare e il produrre musica diventano attività collettive, momenti di incontro e costruzione del senso di comunità. 

Seguendo questa vocazione, il laboratorio si concentra sul suono in un’accezione ampia, polisemica e inclusiva, perché accoglie al suo interno tutte le articolazioni di ciò che, in un modo o nell’altro, ha a che fare con la musica, anche quando (orgogliosamente) disarmonica o rumorosa!

Ascolta, costruisci e improvvisa 

Con il tuo contributo sarà possibile realizzare per la prima volta un laboratorio da ospitare nel nuovo spazio dell’Associazione “A Cielo Aperto, Spazio per il contemporaneo”. Un grande passo per un'Associazione che lavora sul territorio da tanti anni per iniziare a operare nel lungo periodo creando luoghi che diventino punto di riferimento per l'aggregazione e l'inlcusione sociale.

Dal mese di febbraio a quello di agosto 2024 vorremmo coinvolgere la popolazione in appuntamenti settimanali e in cinque incontri con altrettanti artisti da ospitare in residenza.

Il laboratorio sarà coordinato da Domenico Napolitano, improvvisatore e compositore, e da Francesco Puppo, membro del Direttivo dell’Associazione e curatore.

Altri artisti coinvolti saranno Renato Grieco, Stefano Costanzo, Mario Gabola e Gianni Papa.

I nostri punti chiave sono:

Ascolto inteso come esperienza conoscitiva e sensoriale, apertura al mondo nel suo dispiegarsi in forma sonora. La pratica dell’ascolto proposta mette in primo piano la dimensione fisica del suono, in questo modo privilegiando le diversità degli ascoltatori e dei loro vissuti sulla competenza rispetto ai linguaggi musicali codificati.

Improvvisazione come attività collettiva e inclusiva, che riesce ad abbattere le barriere di  accesso al suonare attraverso un metodo aperto dove i partecipanti, i musicisti, hanno la libertà di esprimersi secondo schemi non predefiniti.

Costruzione di strumenti personalizzati, che tengano conto delle attitudini psico-motorie personali e che vengono incontro alle differenze tra le persone.


Abbiamo bisogno del tuo aiuto per l’acquisto di materiali e strumentazioni per l’autoproduzione di strumenti e con il tuo contributo saremo in grado di ospitare gli artisti e donare loro un compenso adeguato per il lavoro che svolgono e che molto spesso non viene riconosciuto.

Vi raccontiamo di noi

L’Associazione Culturale Vincenzo De Luca - APS nasce nel 2005 in Basilicata, a Latronico, in provincia di Potenza, da un’iniziativa della famiglia di Vincenzo, artista scomparso prematuramente nel 1995. Vincenzo era operaio e lavorava a Sesto San Giovanni, dipingeva ed era un amante dell’arte. 

"Penso che il quadro più bello, dipinto da Vincenzo, sia questa “raccolta” di
esseri viventi che si sono incontrati in una cornice in cui si sono impastate
amicizia, ricordi, arte, ricerca, domande…un quadro senza grigi." 
Elisabetta De Luca, presidentessa dell’Associazione

L’intento è quello di promuovere giovani artisti creando un’attività che sia meglio radicata su un territorio affascinante quanto complesso, che già mostrava chiari segni di quello che oggi è un fenomeno di cui sentiamo spesso parlare: lo spopolamento delle aree interne.

Nel 2008 l’Associazione si è avvicinata al mondo dell’Arte Contemporanea attraverso il progetto “A Cielo Aperto” che invita artisti a risiedere sul luogo e a coinvolgere nella loro pratica gli abitanti di Latronico, anche quelli che non vivono più in paese e che tornano nei periodi di vacanza. A Cielo Aperto ospita laboratori gratuiti e aperti a tutti e, attraverso le residenze degli artisti, costruisce, da diciotto anni a questa parte, un museo diffuso all’aperto, in cui diverse opere permanenti dialogano con l’ambiente montano.

Per la nostra Associazione l’arte è un mezzo per lo sviluppo del territorio; pensiamo che attraverso di esso sia possibile creare momenti di riflessione sulla storia della comunità e attivare il recupero di processi vitali, culturali e comunicativi che vanno oltre gli steccati disciplinari, verso la condivisione pubblica.

Aiutaci a portare avanti il nostro progetto

Abbiamo preparato tante ricompense per te

SOSTENENDOCI POTRAI RICEVERE:

OPPURE POTRAI VENIRCI A TROVARE NELLA NOSTRA RESIDENZA!

Abbiamo bisogno del tuo sostegno per animare i nostri spazi e continuare a dialogare con la comunità!

Puoi dare un’occhiata ai nostri progetti su

http://www.associazionevincenzodeluca.com/

Rewards

Contribute
Campaign ended
€10.00

Ringraziamento

Per il tuo prezioso contributo riceverai una email di ringraziamento con allegata una cartolina digitale realizzata da noi.

Select
€20.00

Shopper

Riceverai la shopper di "A Cielo Aperto. Spazio per il contemporaneo", la residenza per artisti dell'Associazione Culturale Vincenzo De Luca - APS.

Select
€30.00

Catalogo dei dipinti di Vincenzo + Shopper

Riceverai una mail di ringraziamento e il volume dal quale è nata la storia della nostra Associazione, quello dei dipinti di Vincenzo.

54 to go
Select
€60.00

Libro di A Cielo Aperto + Shopper

Ti invieremo una mail di ringraziamento, la nostra shopper e il volume "A Cielo Aperto. Pratiche di collaborazione nell’arte contemporanea a Latronico", che racconta i progetti realizzati nei primi dieci anni di attività dell’Associazione Vincenzo De Luca e raccoglie contributi teorici che approfondiscono tematiche sull'arte pubblica e le pratiche di collaborazione nell'arte contemporanea.

16 to go
Select
€80.00

Vinile W.H.E.A.D. + Shopper

Riceverai la nostra shopper e "W.H.E.A.D.", il primo lavoro solista in vinile del sound artist napoletano Mimmo Napolitano, in arte SEC_, coordinatore del progetto "Frequenze dal basso: Suono e neurodiversità".

4 to go
Select
€150.00

Fotografie d'autore + Shopper

Riceverai la nostra shopper e una fotografia a scelta tra tre diversi scatti che puoi vedere in anteprima nella nostra galley: stampa Fine Art, 36x24 cm, in edizione limitata e autografata dall’artista e socia dell’Associazione Elena Zottola.

Oltre alla mail di ringraziamento ti contatteremo per sapere da te quale delle tre immagini preferisci.

Le fotografie sono state realizzate per il workshop dello storico dell’arte Pietro Gaglianò che a Latronico si è interrogato insieme agli abitanti sul senso di spazio pubblico e di comunità.

15 to go
Select
€200.00

In residenza come un artista

Potremo ringraziarti di persona accogliendoti nel nostro spazio di residenza per un fine settimana. Potrai usufruire dei nostri spazi, immergerti nell’area naturalistica del Parco del Pollino in cui ci troviamo e scoprire con noi il museo A Cielo Aperto diffuso nel territorio di Latronico attraverso una visita guidata con uno dei nostri soci.
Vieni a trovarci!
La ricompensa è valida per due notti e due persone.
Ti contatteremo per ringraziarti e per capire insieme in quale fine settimana accoglierti.

5 to go
Select

Comments (8)

To comment you have to
  • avatar
    Mary ⭐️
    • NI
      Nadia In bocca al lupo
      • GT
        Gustaf Progetto straordinario
        • avatar
          Antonio In bocca al lupo !!
          • ED
            Associazione Culturale Vincenzo De Luca APS W il lupo! Grazie
            7 months, 3 weeks ago
        • md
          mario german Una attività di alto valore culturale nel cuore della Basilicata
          • MB
            Massimo grazie a voi
            • ED
              Associazione Culturale Vincenzo De Luca APS Grazie per il tuo supporto! Riceverai presto un piccolo omaggio e quando la campagna sarà terminata ti invieremo la tua ricompensa!
              7 months, 3 weeks ago

          Gallery

          Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

          Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

          5. Uguaglianza di genere

          Parità di genere: raggiungere la parità di genere attraverso l'emancipazione delle donne e delle ragazze.

          10. Ridurre le disuguaglianze

          Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

          13. Agire per il clima

          Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.