oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

ELP - Elearning Platform. Nuovi percorsi di formazione per l'inclusione sociale

Una campagna di
Associazione Etica ed Economia

Contatti

Una campagna di
Associazione Etica ed Economia

ELP - Elearning Platform. Nuovi percorsi di formazione per l'inclusione sociale

Sostieni questo progetto
31%
  • Raccolti € 3.125,00
  • Obiettivo € 10.000,00
  • Sostenitori 18
  • Scadenza 59 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Associazione Etica ed Economia

Contatti

Il Progetto

CHI SIAMO - Etica ed Economia è un’associazione culturale di volontariato laico costituita nel 1990 e registrata presso la Regione Lazio. L’Associazione ha lo scopo di promuovere studi socio-economici, svolgere attività di formazione attraverso corsi istituzionali e seminariali, organizzare seminari e convegni (anche in accordo con altre Associazioni italiane e straniere) sugli approdi e sui limiti delle concezioni dominanti dell’economia e dei modelli di Stato sociale (in particolare europei) a fronte dei grandi mutamenti intervenuti nel quadro italiano, europeo ed internazionale. Lo stimolo che ha mosso nel 1990 l’iniziativa, è la convinzione che tutte le economie e le società industriali sono di fronte a grandi questioni dai caratteri in larga misura inediti, le quali hanno finito per aggravare il divario tra la crescita e lo sviluppo, inteso come espansione delle libertà reali della persona umana. I temi approfonditi nel corso degli anni e diventati temi permanenti di ricerca sono:

  • Forme della democrazia;
  • Disuguaglianza nelle sue varie dimensioni;
  • Diritti sociali e economia;
  • Legalità e corruzione;
  • Istituzioni economiche e governo dell’economia;
  • Norme sociali e comportamenti cooperativi.

Ma perchè una campagna di crowdfunding?

OBIETTIVO - Convinti della bontà ed efficacia di questo progetto, vogliamo realizzare una campagna di crowdfunding allo scopo di finanziare le attività di startup e lo sviluppo di una piattaforma di E-Learning per l’erogazione di corsi in lingua italiana per giovanissimi e giovani stranieri residenti in Italia e che hanno una scarsa conoscenza della nostra lingua; un’iniziativa di sperimentazione e innovazione digitale (ma anche sociale) per consentire la fruizione di corsi in modalità e-learning presso le biblioteche civiche della Città, utilizzando ambienti di tipo open source, che possano rappresentare anche una occasione di socialità e coesione sociale a livello micro-territoriale. Obiettivo dell’iniziativa è di allargare la gamma dei servizi offerti dalle biblioteche per ragazzi e giovani stranieri, includendo anche servizi di e-learning, per consentire anche a chi non dispone di mezzi idonei e/o un computer e/o connessione a casa, di poter sperimentare questa nuova modalità di formazione, pratica, smart, efficiente ed efficace. Trattandosi di una prima sperimentazione sul territorio della Regione Lazio si è scelto di offrire ai discenti un servizio di assistenza, durante le ore di fruizione del corso, nonché una sorta di tutoraggio “leggero”, lasciando maggior spazio all’auto-apprendimento e alla collaborazione tra pari. Importante sarà il ruolo del Tutor per osservare le modalità con cui gli studenti interagiscono con la piattaforma, per individuare le principali difficoltà o punti di forza dell’ambiente. Negli ultimi anni è sensibilmente cresciuta l’attività delle biblioteche: ogni anno si registra un incremento significativo sia nell’ordine degli utenti, fruizioni e prestiti bibliotecari. Gli ambienti in open space , oltre ad essere luoghi di lavoro, costituiscono anche importanti spazi d’incontro, educazione culturale e formazione. Ogni anno si registrano migliaia di iscrizioni ai corsi di formazione, che vanno dall’alfabetizzazione informatica di base, all’uso delle reti, alla guida all’acquisto di un PC, ai blog, alla creatività digitale. I centri territoriali permanenti sono impegnati nella formazione di base per i più grandi, nell’ottica della formazione continua, del conseguimento dell’obbligo scolastico per adulti, ma soprattutto negli ultimi periodi nell’alfabetizzazione di base per stranieri.

CHI C'E' DIETRO L'IDEA? - La piattaforma di E-Learning per l’erogazione di corsi in lingua italiana per giovanissimi e giovani stranieri residenti in Italia e che hanno una scarsa conoscenza della nostra lingua è un progetto promosso da "Etica ed Economia", associazione culturale di volontariato fondata da Luciano Barca nel 1990. Presidente è il Prof. Maurizio Franzini e l'associazione annovera tra i suoi soci e nel comitato direttivo, personalità illustri ed importanti in ambito accademico, economico, sociale e culturale.

SVILUPPO DEL PROGETTO - P rima fase, raccolta fondi per la realizzazione della piattaforma e-learning; seconda fase, sviluppo della stessa e start-up del progetto in collaborazione con biblioteche, centri e luoghi di incontro quali i punti InformaGiovani e/o enti e associazioni similari, compresi gli Hub di innovazione sociale per l’integrazione dei ragazzi e giovani stranieri nella fattispecie. Terza fase, partenza dei primi progetti pilota (da uno a tre); valutazione e misurazione dell’impatto; replicabilità in altre biblioteche, centri di formazione e nel lungo periodo in istituti di formazione primaria e secondaria. Tempi previsti minimo 6 mesi (3 di sviluppo piattaforma – 3 di start-up) . L’obiettivo economico MINIMO necessario è pari a € 10.000,00.

USO DEI FONDI - Impiegheremo i fondi come segue: piattaforma 7.000,00 €; Tutor e contenuti 2.000,00 €. Comunicazione interna associazione 500,00 € costi di gestione progetto 500,00 €

RISULTATI ATTESI - Da una parte aumento dell’alfabetizzazione di ragazzi, giovanissimi e giovani stranieri, in modalità smart, in ambienti open space che favoriscono anche l'integrazione. L'apprendimento della lingua italiana, la formazione e la cultura come strumento di inclusione sociale e di innovazione digitale per ridurre le diseguaglianze. Dall’altra, allargare la gamma dei servizi offerti dalle biblioteche, includendo anche servizi di e-learning, per consentire anche a chi non dispone di mezzi idonei e/o un computer e/o connessione a casa, di poter sperimentare questa nuova modalità di formazione, pratica, smart, efficiente ed efficace e per potenziare il ruolo delle biblioteche come attori territoriali d’inclusione locale.

Commenti (4)

Per commentare devi fare
  • ST
    Settimo  Ottima idea per favorire l'integrazione
    • NS
      Nicola C.  In bocac al lupo e tenetemi aggiornato, grazie. Ncs
      • am
        alessandra  per FARE, non solo parlare!
        • SD
          Sergio  in bocca al lupo!

          Gallery

          L’accesso alla gallery è riservato ai sostenitori del progetto.

          Community

          Vuoi sostenere questo progetto?