or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Banca Etica

Elaboriamo il quartiere - Colmiamo il gap della didattica a distanza!

A campaign of
Scuola Popolare Pancho Villa

Contacts

A campaign of
Scuola Popolare Pancho Villa

Elaboriamo il quartiere - Colmiamo il gap della didattica a distanza!

Campaign ended
  • Raised € 3,770.00
  • Sponsors 119
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
Scuola Popolare Pancho Villa

Contacts

The project

Cari sostenitori e sostenitrici,

Grazie al vostro supporto questa campagna ha già raggiunto il 76% del budget, e grazie al sostegno di Banca Etica ( https://www.bancaetica.it/blog/crowdfunding/cultura-va-scuola-via-le-raccolte-fondi ) che ci ha selezionate, raggiungiamo il budget prefissato in un tempo minore del previsto!

Vi informiamo però che la raccolta continua: sarà possibile continuare a sostenere il nostro progetto tramite bonifico bancario (IT36N0501802800000016996753) e/o paypal ( scuolapoplarepanchovilla@gmail.com ) con l’obiettivo di includere nel team di collaboratori un terzo ex-alunno/alunna della Scuola Popolare!  Scopri di più sul progetto attraverso i nostri social: https://fb.watch/2JyvN8zJOy/


Un quartiere che accorcia la distanza

Un pc, un tablet, uno smartphone: possono farci sentire uno di fianco all'altro, oppure possono essere delle barriere insuperabili.

Con l'arrivo improvviso della pandemia di Covìd-19, si è reso indispensabile l'accesso alla rete e ai device. Non solo per mantenere i contatti con i propri familiari e amici, ma anche per vedere riconosciuto in pieno un diritto fondamentale come quello all'educazione. Tuttavia, questi mesi ci hanno aperto gli occhi su un problema troppo a lungo sottovalutato: il digital divide.

Le differenti possibilità di accesso alle risorse necessarie per poter proseguire i percorsi educativi e scolastici (anche obbligatori), hanno aumentato il distacco tra chi può fruirne nell'epoca della "didattica a distranza", e chi già doveva fare i conti con delle difficoltà. Non possiamo lasciare indietro nessuno. Per questo vogliamo sfruttare le potenzialità del quartiere, la realtà più vicina con cui ci confrontiamo tutti i giorni, per accorciare le distanze che si sono ampliate in questo frangente.


"Elaboriamo il quartiere"

Con "Elaboriamo il Quartiere", rivolgiamo l'attenzione al quartiere Varignano di Viareggio, dove la nostra associazione opera da 11 anni con un dopo scuola gratuito per bambini e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori.

Il progetto si articola in due sviluppi paralleli: da un lato vogliamo ridurre il gap tecnologico esistente che penalizza alcuni studenti. Nonostante la scuola fornisca in comodato d'uso i device, molte famiglie non hanno le conoscenze necessarie per utilizzarli correttamente. Vogliamo quindi sia realizzare dei video tutorial calibrati sulle specifiche esigenze e possibilità delle famiglie, indirizzati ai ragazzi e ai loro genitori, sia integrare la nostra attività con uno sportello telefonico di assistenza sull'uso sull'uso dei device e dei software attualmente indispensabili ('Meet', 'Classroom', 'Drive', etc.).

L'altro aspetto del nostro progetto riguarda la grave diminuzione degli spazi di socializzazione, che in molti casi ha aumentato le situazioni di isolamento già esistenti e causate da molteplici fattori. Per "accorciare le distanze", vogliamo sviluppare in presenza, non appena le condizioni sanitarie e la pandemia ce lo permetteranno,  una serie di tematiche all'interno del quartiere Varignano accompagnando i ragazzi alla scoperta dei suoi spazi naturali, delle sue tradizioni, della sua storia e sua della cultura: l'obiettivo finale è creare una "guida del quartiere".


Il team

Per rendere possibili nostri obiettivi, organizzeremo la nostra attività collateralmente rispetto alla regolare attività di doposcuola. “Elaboriamo il quartiere” sarà condotto da un educatore specializzato nelle tematiche del progetto, che coordinerà un gruppo composto da altri due collaboratori: due ex allievi della Scuola Popolare. In caso di superamento del budget avremo la possibilità di inserire anche un terzo allievo come parte integrante del progetto.

L’idea di introdurre nella realizzazione e coordinazione del progetto anche ex allievi, nasce dal fatto che diversi di questi giovani stanno attraversando un difficile momento economico a causa della crisi provocata dal Covid-19. Infatti in molti casi questi ragazzi, che possiedono perlopiù diplomi professionali legati ad attività lavorative che nel nostro territorio vedono il loro momento di maggior attività stagionalmente, si sono ritrovati in situazioni economiche precarie a causa della perdita del posto di lavoro o della difficoltà a trovarne uno come conseguenza della crisi del settore dei servizi. La loro difficoltà nel mondo lavorativo non ha però frenato la loro voglia di fare, ragione per cui alcuni di loro hanno deciso di riprendere gli studi iscrivendosi al serale e iniziato a collaborare come volontari alle attività del doposcuola, arrivando ad elaborare con gli educatori dell’associazione il presente progetto.


La raccolta fondi

Per realizzare il nostro progetto, abbiamo bisogno di raccogliere cinquemila euro grazie ai quali potremo acquistare la strumentazione necessaria alla parte informatica e i materiali per la realizzazione della guida, nonché fornire un rimborso agli ex alunni della scuola popolare, i nostri collaboratori.

Sotto la direzione di un educatore e due collaboratori quindi potremo:

  • Implementare le conoscenze nell'uso degli strumenti informatici : lavorare sull’uso dei device , delle piattaforme online necessarie per lo studio e realizzare video tutorial per gli alunni e per le famiglie. Creare un format che possa essere riprodotto e riutilizzato e riadattato in differenti contesti.
  • Riportare i ragazzi alla socialità nel quartiere: uscire dall’isolamento di molti giovani esplorando il quartiere in cui i ragazzi vivono, approfondendo aspetti specifici (storici, naturali, culturali) da noi e da loro proposti per realizzare la “Guida del quartiere”. Creare un output materiale che possa essere diffuso nella città di Viareggio.
  • Abbiamo bisogno anche del tuo contributo per poter sostenere l’educazione dei nostri ragazzi ed includerli in attività che permetteranno loro non solo di colmare un gap che non dovrebbe esistere, ma anche di farli socializzare, stare all’aperto, riprendersi quello spazio fisico che dovrebbe appartenere loro.

Chi siamo

L’associazione Centro Educativo Pancho Villa (circolo Arci) lavora nel quartiere Varignano di Viareggio dal 2009, gestendo un doposcuola gratuito per alunni e alunne delle scuole elementari, medie e superiori. L’obiettivo delle nostre attività è la lotta alla dispersione scolastica, insieme all’eliminazione delle disuguaglianze presenti nel quartiere e dovute a un disagio sociale, familiare ed economico. Da anni collaboriamo con diverse scuole di Viareggio, in particolare con l’Istituto Don Milani del Varignano con il quale abbiamo stipulato un accordo di rete, siamo in contatto con assistenti sociali del Comune, con diverse agenzie formative, con il centro dell’Impiego, oltre che con altre associazioni che si occupano di istruzione e di sociale. Cerchiamo il più possibile di seguire i ragazzi/ragazze in età di obbligo scolastico e anche oltre, aiutando le famiglie spesso in serie difficoltà. Siamo tutti volontari e volontarie con diversi background e professioni: il nostro gruppo è composto in gran parte da insegnanti di diverse materie, ma non mancano collaboratori esterni al mondo scolastico, specializzati nei settori più vari.


Grazie a te i ragazzi del nostro quartiere potranno:

  1. Vedere ridotto il digital divide presente tra studenti e aumentare le loro conoscenze in ambito informatico;
  2. Vivere in prima persona il luogo in cui vivono, indagare sui suoi aspetti culturali, naturali, storici;
  3. Riprendere un’attività che li impieghi lavorativamente;
  4. Vivere momenti di socialità in sicurezza e finalizzati ad un obiettivo comune.

Grazie per il tuo prezioso contributo!

Diventa il motore del nostro progetto: sostieni "elaboriamo il quartiere"!

Comments (13)

Per commentare devi fare
  • Ge
    Giulia Lugli Nanni Un piacere per noi dare un piccolo contributo a questo splendido progetto! Matteo & Giulia
    • avatar
      Michelangelo Da ciascuno secondo le sue possibilità a ciascuno secondo i suoi bisogni !
      • RD
        Rosa Bel progetto!
        • GP
          Giuseppina Forza scuolina!
          • avatar
            Franco Fa bene sapere che ci sono realtà come la vostra
            • avatar
              Lettera22  Un piccolo aiuta da parte di lettera22
              • avatar
                Lettera22  Un piccolo aiuto da parte di lettera22.
                • MV
                  ARCI LUCCA VERSILIA DAL COMITATO PER LA SCUOLINA
                  • avatar
                    Miriam Sono molto felice di sostenere il vostro progetto, conosco l'Associazione Pancho Villa sin da quando mi sono trasferita a Viareggio e so con quanta passione tutti gli educatori si impegnano nelle varie attività, per questo ho deciso che il mio Natale quest'anno sarà illuminato dalla vostra stella. Best wishes :) Miriam Galvani
                    • avatar
                      Dario Bellissimo progetto. Ognuno nel suo piccolo dovrebbe avere il dovere morale di aiutare il prossimo.

                      Gallery

                      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                      4. Istruzione di qualità

                      Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

                      10. Ridurre le disuguaglianze

                      Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;