or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Don't Be Cruel - Cortometraggio

A campaign of
A Little Confidence

Contacts

A campaign of
A Little Confidence

Don't Be Cruel - Cortometraggio

Don't Be Cruel - Cortometraggio

Campaign ended
  • Raised € 2,650.00
  • Sponsors 34
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Movies & shorts

A campaign of 
A Little Confidence

Contacts

The project

>> click here for english <<

DON’T BE CRUEL

è un progetto di cortometraggio ideato da Andrej Chinappi e Carlotta Maria Correra.

La nostra storia è nata la scorsa estate quando, sul litorale romano, ci siamo imbattuti nell’incredibile mondo dei sosia e degli impersonators delle grandi star. Da quel momento abbiamo intrapreso un viaggio lungo un anno all’interno di questo variegato universo umano, pieno di vita, di contraddizioni, di storie, di sacrifici, sogni e desideri.

Le nostre ricerche ci hanno infine portato a scrivere la storia di Amelio, un sosia di Elvis Presley, e di suo figlio Nicola. Una storia che si svolge tutta in una notte e che vuole rappresentare, attraverso l’avventura di un padre e un figlio, la crudeltà inaspettata che si abbatte verso gli incompresi, come recita il titolo del cortometraggio ispirato ad una canzone di Elvis, e la finzione come arma a doppio taglio che da una parte permette di vivere la vita di qualcun altro mentre dall’altra può portare a tradire la propria origine.

SINOSSI

In un afoso pomeriggio estivo, Ninni e il padre Amelio sfrecciano a bordo di un van lungo il viale principale di una ricca località di mare. Ninni, appena quattordicenne, accompagna come di consueto il padre nelle sue esibizioni come sosia di Elvis. Questa volta però la sfarzosa cittadina sembra poter esaudire realmente i loro sogni di successo e benessere. Quando infatti il ragazzo viene scambiato per il figlio di un ricco villeggiante mente sulla sua provenienza, per vivere - in una notte - un’altra vita. Il sogno però si infrange quando si troverà al cospetto del padre e parteciperà alla sua mortificazione.

TEMA e INTENZIONI.

Perchè è importante raccontare questa storia oggi?

Attraverso il cortometraggio “Don’t be cruel” vogliamo affrontare i temi della finzione e del desiderio di essere qualcun altro - argomenti profondamente attuali in un mondo sempre più legato all’immagine e all’apparenza. La differenza, anche generazionale, tra il padre e il figlio sta però nel grado di finzione stessa. Mentre infatti per Amelio - sosia di Elvis - la finzione è dichiarata e si esaurisce nel tempo di un’esibizione, per Ninni la finzione si mischia rischiosamente con la realtà facendo emergere un desiderio molto potente che lo spingerà a mentire sulle proprie origini, sino a rinnegarle partecipando alla mortificazione del padre. Ad instillarci il desiderio di raccontare una storia di identità smarrita e rinnegata è stata proprio la realtà. Negli ultimi decenni infatti il mondo dei social network ha permesso, in un meccanismo di crescente competizione sociale, di costruire ed inventare da zero la propria identità. Attraverso questa storia vogliamo dunque esplorare il rischio che si corre quando si finge di essere altro da sé, ma soprattutto la crudeltà che incoscientemente si scatena verso coloro di cui non si comprendono le ragioni e i desideri.

“Don’t be cruel” infatti esplora anche il delicato argomento della vergogna - sentimento oggi imperante - e dell’ umiliazione che si abbattono su chi non viene compreso, su chi viene ritenuto diverso , ridicolo.

Ma soprattutto è un cortometraggio che vuole rappresentare, senza cadere nel moralismo, la discriminazione tra ambienti socio-culturali diversi , in cui la differenza “culturale” può trasformarsi in crudeltà gratuita e ludica.

“Don’t be cruel” è pertanto una storia di formazione , di crescita, di un ragazzo, appena adolescente, che si confronta con la spietatezza del mondo adulto, che avrà delle conseguenze su sé stesso e sul rapporto con il proprio padre.

COME USEREMO I FINANZIAMENTI

Essendo un cortometraggio che si sviluppa tutto nell’arco di una notte, gran parte del budget andrà a sostenere le spese tecniche di fotografia ed illuminazione per restituire al meglio l’atmosfera notturna dell’estate. A questo proposito avremo bisogno di una troupe numerosa e professionale. Altra spesa importante saranno le location, dal momento che la vicenda si sviluppa all’interno di tre case molto particolari, ognuna diversa dall’altra. Per rendere al meglio il nostro intento, la scelta del cast ci porterà a muoverci per cercare questi protagonisti così particolari in giro per l’Italia.

Parte del budget verrà invece investito per assicurare sul set il rispetto delle misure anti-Covid.

CHI SIAMO

ANDREJ CHINAPPI

Andrej Chinappi (1992) è italo-russo e vive e lavora a Roma.
Laureato in Lettere e in seguito in Filosofia alla Sapienza, dal 2015 dirige la rivista cartacea “Il Bestiario degli italiani”. Nel 2017 si trasferisce a Parigi dove lavora come sceneggiatore per Radio France, l’anno seguente si iscrive alla Scuola Holden di Torino dove si diploma in regia. Nel 2019 il cortometraggio Sanpietro viene presentato in selezione ufficiale internazionale alla Festa del Cinema di Roma. Nello stesso anno Radio Terra (2019) vince il premio del pubblico in occasione del 48h Film Project di Roma. Nel 2020 espone Casa del tempo, un’installazione di videoarte che vince il premio MarteLive nella sezione video arte e viene esposta presso la galleria Contemporary Cluster di Roma. Ha lavorato come assistente alla regia sul film “Miss Marx” di Susanna Nicchiarelli e per la serie CBS “Blood and Treasure”.

CARLOTTA MARIA CORRERA

Carlotta Correra nasce nel 1992 a Roma. Dopo la laurea magistrale in Giurisprudenza presso l’Università Roma Tre, si diploma in sceneggiatura e regia alla Scuola Holden di Torino. Dal 2015 è fondatrice e co-direttrice della rivista cartacea “Il Bestiario degli italiani”. Nel 2019 il suo cortometraggio d'esordio "Sanpietro" è stato selezionato in diversi Festival tra cui "Alice nella città" alla Festa del cinema di Roma. Ha collaborato come assistente alla sceneggiatura di "Posso permettermi?", cortometraggio di Marco Bellocchio. Dal 2020 si occupa della parte editoriale della Indigo Film come junior editor.

A LITTLE CONFIDENCE

A Little Confidence è una nuova casa di produzione audiovisiva che nasce, con coraggio, in piena pandemia Covid. È frutto dell’incontro tra due giovani personalità del settore che hanno in comune la passione per il cinema e una grande intraprendenza. Valerio Antonini è un avvocato, specializzato in diritto d’autore, con esperienza pluriennale in importanti case di produzione cinematografica dove ha potuto seguire tutte le fasi della produzione, con particolare attenzione al campo Legal&Business. Pietro Torcolini è invece un laureato in Economia e Finanza, con esperienze di produzione esecutiva e specializzato negli aspetti amministrativi della produzione, in particolare sui finanziamenti pubblici. Entrambi sono stati borsisti e tutor del master in Produzione Cinematografica della Luiss Business School. L’ampio spettro di conoscenze coperto dai due soci, unito al network che sono riusciti a crearsi nel settore negli ultimi anni, rendono A Little Confidence una realtà genuina e promettente, che si appresta ora a sviluppare il suo primo progetto.

IL BESTIARIO DEGLI ITALIANI

È una rivista cartacea trimestrale fondata da Andrej Chinappi e Carlotta Maria Correra nel 2015. Con l’obiettivo di ristabilire un dialogo culturale ed artistico fuori dai salotti e dagli ambienti accademici, il Bestiario è una rivista incubatrice di nuovi fermenti artistici ed è diventata negli anni una palestra culturale su carta, vantando importanti nomi della fotografia internazionale e grandi penne del panorama letterario e giornalistico italiano. www.ilbestiariorivista.it

HUB AND START

Hub&Start SB è una start up innovativa e società benefit che opera nel campo della formazione e dell'approfondimento culturale. La spinta verso l'innovazione e la fiducia nel network di giovani professionisti porta H&S a collaborare in progetti culturalmente e socialmente rilevanti per il territorio e la comunità.

https://hubandstart.com/

LAVORI REALIZZATI

Portfolio: https://vimeo.com/user86160633

FOTOGRAFIA | Daniele Ciprì (Palermo, 17 agosto 1962) è un regista, sceneggiatore e direttore della fotografia italiano, noto per la sua collaborazione in coppia con Franco Maresco. Con "È stato il figlio" (2012) si è aggiudicato il Premio Osella per il migliore contributo tecnico alla 69a Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Nel 2013 ha vinto il Nastro d’argento al regista del miglior film. Nel 2019 si aggiudica il Nastro d’argento per la Miglior fotografia per "La paranza dei bambini" e per "ll primo re" - per quest’ultimo si aggiudica anche il David di Donatello. Nel 2021 vince di nuovo il Nastro d’argento per la Miglior fotografia per il film "Il cattivo poeta". È considerato tra i più importanti direttori della fotografia italiani.

DON’T BE CRUEL

is a short movie from the minds of Andrej Chinappi and Carlotta Maria Correra.

The story started last summer when, on the Roman coast, we came across the incredible world of singer and film star impersonators. From that moment , we began a year-long journey into this varied human universe, full of life, contradictions, stories, sacrifices, dreams and desires.

Our research finally led us to write the story of Amelio, an Elvis Presley impersonator, and his son Nicola. A story that takes place all during one night that wants to represent, through the adventure of a father and a son, the unexpected cruelty that strikes the misunderstood and of living a fiction which can lead to betraying one’s own origins.

SYNOPSIS

On a sultry summer afternoon, Ninni and his father Amelio drive a van along the main avenue of a luxurious seaside village. Ninni, barely fourteen years old, as usual follows his dad in his performances as an Elvis impersonator. This time, however, feels different. This town, with its opulence, seems to promise the fulfillment of their hopes for success.  When the boy is mistaken for the son of a rich holiday-maker, however, he lies about where he came from, to live – for one night – another life. The façade is shattered when he finds himself in the presence of his father and participates in his humiliation.

THEME and INTENTS

Why is it relevant to tell this story today?

Through this film, “Don’t be cruel,” we want to face the themes of fiction and of the desire to be someone else – deeply contemporary topics in a world increasingly tied to image and appearance. The difference between father and son lies, however, in the extent of the fiction itself. For Amelio – the Elvis impersonator – the fiction is only in the impersonation and is declared and finished all within the performance. Yet, for Ninni the fiction and desire to be someone else is his reality and brings about a very powerful emotion that will push him to lie, deny and in the end humiliate his father.

In recent decades the world of social networks has allowed us to compete in inventing and curating our identity from nothing. Through this story we want to explore the risk one runs when pretending to be other than oneself, but especially the cruelty that can be inadvertently and unconsciously unleashed.

“Don’t be cruel” also explores the delicate subject of shame – a feeling that is prevalent today – and of humiliation that fall on those who are not understood, on those who are considered different, ridiculous.

Above all, this is a short movie that wants to portray, the discrimination between different socio-cultural environments, in which the “cultural” difference can turn into a playful and unnecessary cruelty.

“Don’t be cruel” is therefore a story of formation, of growth, of a boy – just a teenager – who faces the cruelness of an adult world, which will have consequences on himself and on his relationship with his father.

HOW WE WILL BE USING THE FUNDING

Since this is a short movie that takes places over the course of one night, a large part of the budget will go to support the technical costs of photography and lighting to best capture the night-time atmosphere of summer. In this regard, we will need a large and professional crew. Another important expense will be represented by the locations, since the story develops inside three very particular houses, each one different from the other. In order to better represent our purpose, the choice of the cast will lead us to move to look for these particular characters around Italy. Part of the budget will be invested to ensure compliance with anti-Covid measures on the set.

ABOUT US

ANDREJ CHINAPPI

Andrej Chinappi (1992) is Italian-Russian and lives and works in Rome.
Graduated in Literature and then in Philosophy at La Sapienza University, since 2015 he has been the head of the paper magazine “Il Bestiario degli italiani”. In 2017 he moved to Paris where he worked as a screenwriter for Radio France, the following year he enrolled at the Holden School in Turin where he graduated in film directing. In 2019 the short movie Sanpietro is presented in the official international selection of the Rome Film Festival. In the same year, Radio Terra (2019) wins the audience award at the 48h Film Project in Rome. In 2020, Andrej exhibits Casa del tempo, a video art installation that wins the MarteLive award in the video art section and that is exhibited at the Contemporary Cluster gallery in Rome. Andrej worked as assistant director on the movie “Miss Marx” directed by Susanna Nicchiarelli and for the CBS series “Blood and Treasures”.

CARLOTTA MARIA CORRERA

Carlotta Correra was born in 1992 in Rome. After graduating in Law at the Roma Tre University, she graduated in screenwriting and directing at the Holden School in Turin. Since 2015, she is founder and co-director of the paper magazine “Il Bestiario degli italiani”. In 2019, Carlotta’s first short movie “Sanpietro” is selected in several festivals including “Alice nella città” at the Rome Film Festival. Carlotta collaborated as assistant to the screenplay of “Posso permettermi?”, short movie by Marco Bellocchio. Since 2020, Carlotta is in charge of the editorial department of Indigo Film as junior editor.

A LITTLE CONFIDENCE

A Little Confidence is a new audiovisual production company that was born, with courage, in the middle of the Covid pandemic. It is the result of the meeting between two young personalities of the sector who have in common a passion for cinema and a great initiative. Valerio Antonini is a lawyer, specialized in copyright, with many years of experience in important film production companies where he was able to follow all phases of production, with particular attention to the Legal & Business field. Pietro Torcolini is a graduate in Economics and Finance, with experience in executive production and specialized in the administrative aspects of production, in particular on public funding. Both have been fellows and tutors of the Master in Film Production at Luiss Business School. The wide range of knowledge covered by the two partners, combined with the network they have managed to create in the industry in recent years, make A Little Confidence a genuine and promising reality, which is now preparing to develop its first project.

IL BESTIARIO DEGLI ITALIANI

This quarterly print magazine was founded by Andrej Chinappi and Carlotta Maria Correra in 2015. With the aim of re-establishing a cultural and artistic dialogue outside the salons and academic circles, il Bestiario is an incubating magazine of new artistic trends and has become over the years a cultural gym on paper, claiming important names of international photography and great writers of the Italian literary and journalistic scene. www.ilbestiariorivista.it

HUB AND START

Hub&Start SB is an innovative start up and a benefit company that operates in the field of training and cultural insight. The drive towards innovation and the trust in the network of young professionals leads H&S to collaborate in culturally and socially relevant projects for the territory and the community.

Rewards

Contribute
Campaign ended
€10.00

Credito Crowdfunding

Grazie al tuo sostegno il tuo nome verrà citato nella sezione dedicata al Crowdfunding nei titoli di coda.

Select
€25.00

Credito di ringraziamento

Per ringraziarti del tuo sostegno il tuo nome verrà inserito tra i ringraziamenti speciali nei titoli di coda.

Select
€50.00

Materiale autoriale

Per ringraziarti del tuo sostegno riceverai una copia di: sceneggiatura, locandina, flyer e altro materiale.

Select
€100.00

Locandina firmata dagli autori

Per ringraziarti del tuo sostegno riceverai una locandina a tiratura limitata e numerata del cortometraggio, firmata dagli autori.

96 to go
Select
€150.00

Sceneggiatura firmata dagli autori

Per ringraziarti del tuo sostegno riceverai una copia della sceneggiatura rilegata a tiratura limitata e numerata, firmata dagli autori.

49 to go
Select
€200.00

Materiale di backstage e materiale esclusivo

Per ringraziarti del tuo sostegno riceverai materiale di backstage inedito e materiale esclusivo (Es. storyboard, diari di lavorazione, bollettini di edizione, ODG, props...). In aggiunta potrai richiedere la sceneggiatura o la locandina, a tiratura limitata e firmate dagli autori.

150 to go
Select
€250.00

Partecipazione al brindisi di fine riprese

Per ringraziarti del tuo sostegno avremo piacere di invitarti a festeggiare con noi la fine delle riprese!

20 to go
Select
€350.00

Incontro con gli autori e la produzione

Per ringraziarti del tuo sostegno avrai la possibilità di partecipare a un incontro privato con il regista, gli autori e i produttori.

10 to go
Select
€500.00

Giornata sul set

Per ringraziarti del tuo sostegno sarai invitato a partecipare ad un'intera giornata di set con noi. Potrai osservare e partecipare a tutte le fasi delle riprese, come un vero membro della troupe! Potrai, in alternativa, scegliere di assistere ad una giornata di lavoro in post-produzione.

10 to go
Select
€1,000.00

Credito di produttore esecutivo

Per ringraziarti del tuo sostegno verrai accreditato come produttore esecutivo del cortometraggio. Avremo inoltre il piacere di invitarti sul set per le riprese e a festeggiare con noi la fine delle lavorazioni.

2 to go
Select

Comments (7)

Per commentare devi fare
  • AC
    Alessio Progetto sensazionale, forza ragazzi!
    • DA
      Daniel Daniel Albizzati
      • avatar
        Fabiola In bocca al Lupoooo
        • gt
          giancarlo forza ragazzi
          • gt
            giancarlo Forza ragazzi!
            • AZ
              Alessandro Buon lavoro
              • AC
                Andrej !