or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Diagne e la sua biblioteca

A campaign of
FQTS SARDEGNA

Contacts

A campaign of
FQTS SARDEGNA

Diagne e la sua biblioteca

Diagne e la sua biblioteca

Campaign ended
  • Raised € 2,000.00
  • Sponsors 82
  • Expiring in Terminato
  • Type Make a pledge  
  • Category Books and publishing

A campaign of 
FQTS SARDEGNA

Contacts

The project

Come puoi contribuire?

Diagne ha bisogno di 2000 euro per la stampa di due libri: " Sa canzone de Flora " di Bortolomeo Serra e " La tigre d'Ogliastra " di Antonio Cuccu. Mille copie di ciascuno. Per questo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Contribuendo aiuterai Diagne a proseguire il suo bellissimo lavoro.

Ti ringraziamo.

Comments (11)

Per commentare devi fare
  • GF
    Graziella  Nessuna novità rispetto al progetto? Qualcuno ha ricevuto qualcosa?
    • GF
      Graziella  Ancora nessuna notizia... sempre peggio
      • GF
        Graziella  Buongiorno, mi unisco alla domanda del sig. ivan.monni... Qualcuno ha ricevuto qualche ricompensa? Saluti, Lella
        • IM
          Ivan  Scusate, qualcuno ha ricevuto qualcosa, da ormai oltre 1 anno e mezzo?
          • SP
            Sebastiano  custa editoria pòbera ha fatu in totu su Noighentos una parte manna de s'istòria de sa cultura sarda in sardu. Cussa cultura, literadura e poesia rinnegada dae sos intelletuales chi no ant mai crètidu in sa Sardigna e in sos sardos, colende-si-nche a s'italianu e ghetende arga subra a sa cultura sarda. Ma sos libreddos de tziu Antoni, e como de Diagne, sunt in sas domos de unu muntone de sardos, e no a un'ala ma subra sa mesa o in su màrmaru de sa ziminera, subra su comodinu acanta a su letu. Una litèradura carculada "minore" ma chi at tentu e tenet un'importu mannu, prus mannu meda de cussa fata dae sos sardos in italianu. Libreddos chi ant traduidu in iscritura sas cantadas de sa poesia orale chi pro prus de unu sèculu at incantadu e apassionadu sos sardos in sas garas de totu sas pratzas de s'urtim'una bidda e tzitade sarda. Ma sunt fintzas poesias iscritas chi sunt torradas a s'oralidade cun sa boghe de sos cantadores a tenore o a chiterra chi in antis las ant lègidas in domos e cuiles, remonidas in sa memòria, e poscas cantadas cun sos cumpàngios pro dare boghe a sa bellesa. A nois tocar
            • EC
              Elvira   In bocca al lupo!
              • ga
                gavino.m  Non bisogna essere per forza sardi per amare la nostra bella isoletta che molti sardi maltrattano! Grazie Diagne
                • gl
                  gloriarebecca  La prassi per accedere alla prenotazione quote si è rivelata eccessivamente formale e nella registrazione ho dovuto fare salti mortali perchè non ho potuto usare il mio nome ma un doppio nome. Si dovrebbe rendere asgevole una disponibilità e non essere costretti a fare salti in alto con doppia contorsione. Comunque tutto è andato in porto.
                  • in
                    inksly  per me la ricompensa sarà sapere che Diagne è riuscito ad avere i soldi necessari per la stampa :)
                    • al
                      alessandro.lavena  significativa iniziativa che è insieme sostegno concreto e sensibilizzazione