oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Decoro è restare umani: Como si oppone all'ordinanza.

Una campagna di
Francesco Viceconte

Contatti

Una campagna di
Francesco Viceconte

Decoro è restare umani: Como si oppone all'ordinanza.

Decoro è restare umani: Como si oppone all'ordinanza.

Campagna terminata
  • Raccolti € 650,00
  • Sostenitori 37
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Donazione semplice  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Francesco Viceconte

Contatti

Il Progetto

Di cosa si tratta?

Il 15 dicembre 2017 il Sindaco di Como, Mario Landriscina, ha deciso di combattere chi è povero e non la povertà firmando una ordinanza che impedisce di prestare aiuto a chi ne ha bisogno.
L'ordinanza emessa impedisce a chi si trova in situazione di indigenza di ricevere aiuto e conforto in questi giorni di freddo pungente e assassino.

Nella più tragicomica delle storture, la consegna di cibo e bevande calde a chi si ritrova a vivere per strada sono diventate un affronto al decoro e un ostacolo allo shopping natalizio anziché essere affrontate con solidarietà umana come emergenze sociali.
Le persone più deboli e fragili della società diventano ostacoli, pennellate di eccessiva bruttezza in una società che non riesce a fare i conti con i disastri che provoca, cumuli di sporco da nascondere sotto il tappeto. Lontani dagli occhi, per dimenticarsi che esistono.
Come cittadini, come esseri umani, non possiamo assistere immobili a un uso così scellerato e dispotico, nonché profondamente ingiusto, di un potere politico.
Per questo abbiamo deciso di impugnare davanti al Tribunale Amministrtivo Regionale per la Lombardia l'ordinanza emessa, perchè sia sospesa e annullata.
Quanto disposto dal Sindaco Landriscina è in palese violazione della Convenzione dei diritti dell'Uomo oltre a violare quanto previsto dalla nostra Costituzione. È nostro dovere di cittadini e di associazioni far uso di tutti gli stumenti in nostro potere per far valere i nostri diritti a difesa di chi è debole e indifeso per spirito di uguaglianza e giustizia.

Per questo Ilaria, Damiana e Francesco hanno deciso di mettere a disposizione le loro competenze legali e Bruno ed Eva sono scesi in campo in prima persona sul territorio.

Come verranno utilizzati i fondi?

Il giudizio ha dei costi. Non parliamo della parcella dell'Avvocato: il giudizio sarà seguito pro bono dal team legale. I costi serviranno ESCLUSIVAMENTE a coprire le spese vive del giudizio, cioè quelle non evitabili. Principalmente il CONTRIBUTO UNIFICATO cioè la marca da bollo, dal costo di 650€, che serve per iniziare il giudizio davanti al tribunale. Tale costo è per noi troppo oneroso come singoli e per questo chiediamo un piccolo aiuto da parte di tutti.

Alla fine della raccolta verrà pubblicato un resoconto dettagliato della copertura delle spese a fronte di quanto ricevuto in modo che tutti possano avere prontezza dell'uso di quanto raccolto.

In caso di superamento dei vivi costi TUTTI i fondi raccolti verranno donate ad associazioni del territorio che si occupino di progetti di integrazione sociale e aiuto al prossimo.

Chi c'è dietro al progetto?

Siamo un gruppo di privati cittadini che, appena venuti a conoscenza della notizia, ha capito che non poteva restare immobile. Quanto fatto dal Sindaco di Como può e deve essere combattuto ad ogni livello. Si è deciso di agire anche per via giudiziaria dove gli strumenti, anche per agire d'urgenza, ci sono e perchè nessuna autorità può pensare di essere esonerata dal rispetto dei nostri diritti fondamentali.

L'Associazione CIVITAS farà da portavoce in questa battaglia. Il suo statuto le permette di avere legittimazione ad agire davanti al giudice Amministrativo.

Per poter promuovere un giudizio davanti al TAR è necessario avere dei requisiti specifici. L'Associazione possiede questi requisiti e ci è stata da subito vicina e di supporto per promuovere questa battaglia, conscia di quanto grave fosse la situazione.

Perchè dovrei contribuire anche io?

Crediamo che l'iniziativa debba partire dal tutti perché quanto fatto deve essere ritenuto un danno verso tutta la comunità. Riteniamo che chiunque leggendo la storia si senta preso da una profonda rabbia verso un gesto di pura sopraffazione e grande ingiustizia. Per questo vorremmo che coloro che si sentano attaccati nella loro umanità possano contribuire con una piccola donazione a fare qualcosa di grande.

Photo @Ben_Kerckx

Commenti (11)

Per commentare devi fare
  • RB
    Roberto  Bella e doverosa iniziativa, complimenti!
    • OC
      Ornella  Restiamo umani!
      • FV
        Francesco  Puoi ben dirlo. Grazie per la vicinanza e il sostegno.
        3 mesi, 1 settimana fa
    • JT
      Jacopo  Forza così, avanti tutta!
      • FV
        Francesco  Se mi cercherai Sempre e per sempre Dalla stessa parte mi troverai
        3 mesi, 1 settimana fa
    • avatar
      Federico  Grazie per il vostro impegno!
      • FV
        Francesco  Grazie per il sostegno di chi ci è vicino :)
        3 mesi, 1 settimana fa
    • LD
      Luca  Grazie a voi! :)
      • FV
        Francesco  Insieme si possono fare grandi cose. Grazie per il tuo sostegno.
        3 mesi, 1 settimana fa
    • avatar
      Luca  Solo un atto dovuto contribuire!
      • FV
        Francesco  Purtroppo non tutti la pensano così. Quindi grazie per il supporto. :)
        3 mesi, 1 settimana fa