or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Campagna di Prosperità 2024

A campaign of
Biblioteca L'IDEA

Contacts

A campaign of
Biblioteca L'IDEA

Campagna di Prosperità 2024

Campagna di Prosperità 2024

Support this project
0%
  • Raised € 0.00
  • Sponsors 0
  • Expiring in 221 days to go
  • Type Donation  
  • Category Books and publishing
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità
    10. Ridurre le disuguaglianze
    11. Città e comunità sostenibili

A campaign of 
Biblioteca L'IDEA

Contacts

The project

PER UNA BRILLANTE IDEA

Care compagne e compagni, amiche e amici innanzitutto un augurio d’inizio anno di buona lotta all’infinita scempiaggine di questa società!
Ringraziamo con l’occasione coloro che, durante lo scorso anno, hanno contribuito a rimettere in sesto la situazione critica, venutasi a creare dopo il lungo periodo di forzata semichiusura, in cui è stata messa a rischio la tenuta stessa della storica sede anarchica romana, che ospita l’archivio della Biblioteca L’Idea, in Via Braccio da Montone 71^ al Pigneto.

Affrontare il periodo di vera e propria urgenza, con la copertura dei pagamenti sospesi, è stato possibile  con la solidarietà, in  vari modi espressa, da parte di realtà individuali e collettive: case editrici, riviste, spazi sociali  e tante persone vicine e lontane,  più o meno conosciute, che si sono rese partecipi di tale risultato.

Ora ci aspetta il non meno arduo impegno nel consolidare l’equilibrio ancora precario; c’è bisogno infatti di continuare principalmente a garantire le spese d’affitto mensile: lo si fa  con sottoscrizioni fisse di varia entità, secondo le disponibilità dei singoli, in parte con cene, serate musicali ecc. in sede o altrove su iniziativa esterna, ma non è tuttavia sufficiente.

Per questo si avvia la nuova raccolta fondi a sostegno della Biblioteca L’Idea che, ribadiamo, sopravvive unicamente con l’autofinanziamento.


Rivolgiamo un nuovo appello a chi ha a cuore la r/esistenza di questo spazio politico non piegato alla mercificazione che ormai governa quasi completamente il quartiere.

Affermiamo, come nei comunicati precedenti, la volontà di tenere, qui in vita questa realtà, consapevoli che sarà possibile, solo e ancora, con un rinnovato, continuativo e genuino supporto antiautoritario.

Quindi rilanciamo la Campagna di Prosperità:
DONA DU’ PROSPERI APPICCIA LA MICCIA DELL’IDEA…
…PE ‘NO SCHIOPPO DE SALUTE!

BRILLI L’IDEA E SI RISCHIARINO LE MENTI IN QUESTA FOSCA ERA !

IN ENGLISH…..

PROSPERITY CAMPAIGN 2024
FOR A BRILLIANT IDEA...
Dear comrades, friends, first of all, best wishes for the beginning of the year for a good fight against the infinite stupidity of this society!

We take this opportunity to thank those who, over the past year, have contributed to putting the critical situation back on track, which arose after the long period of forced semi-closure, in which the very stability of the historic Roman anarchist headquarters was put at risk, which houses the archive of the L'Idea Library, in Via Braccio da Montone 71^ al Pigneto.

Deal with the period of real urgency, with the coverage of suspended payments, was possible with the solidarity, expressed in various ways, on the part of individual and collective entities: publishing houses, magazines, social spaces and many people near and far, more or less known, who participated in this result.

Now the no less arduous task of consolidating the still precarious balance awaits us; in fact, there is a need to continue mainly to guarantee the monthly rent costs: this is done with recursive subscriptions of various amounts, according to the availability of everyone, and with dinners, musical evenings, etc. at headquarters or elsewhere with external events, but it is not sufficient.

This is why we are launching a new fundraiser to support L'Idea which, we reiterate, survives solely on self-financing.

We make a new appeal to those who care about the r/existence of this political space not bent on commodification which now almost completely governs the neighborhood.

We affirm, as in previous statements, the desire to keep this reality alive here, aware that it will be possible, only and again, with renewed, continuous and genuine anti-authoritarian support.

So let's relaunch the Prosperity Campaign:
DONATE TWO "PROSPERI", LIGHTS THE FUSE OF THE IDEA...
…FOR AN HEALTHY SHOOT!

LET THE IDEA SHINE AND CLEAR MINDS IN THIS DARK ERA!


UN PO' PIU' “DENTRO” IL PROGETTO E LA RACCOLTA FONDI

L'Idea è una biblioteca, nata nel lontano 1995, dall'incontro d'individualità anarchiche interessate a rendere fruibile il materiale (libri, opuscoli, periodici, manifesti, ecc.), raccolto nell'Archivio Internazionale di Controcultura del Movimento Operaio (con pubblicazioni che risalgono persino ai primi del '900).

Negli anni successivi l'archivio ha continuato ad arricchirsi costantemente diventando così un piccolo grande baluardo di resistenza all'egemonia disastrosa della cultura dominante.

Non abbiamo mai dato vita ad un gruppo politico, ma consideriamo questa esperienza autogestita collettivamente secondo il principio dell'unanimità, interno al movimento anarchico, del quale custodisce parte del patrimonio storico/culturale.

Da anni distribuiamo materiale anarchico e libertario autoprodotto. Inoltre curiamo pubblicazioni periodiche di scritti, musica, stampe, con l'idea di far conoscere testi attualmente di difficile reperibilità e di rilanciare l'autoproduzione in ogni campo come pratica fondamentale per sopravvivere in quest'epoca sempre più devota alla mercificazione e all'appiatimento sociale e culturale.

Precisiamo che la biblioteca è completamente autofinanziata sia con le quote di chi è all'interno del progetto sia attraverso la distro. Invitiamo coloro che sono interessati alle attività della biblioteca o che abbiano idee o proposte di passare durante i giorni d'apertura del martedì e venerdì dalle ore 17.00 a Via Braccio da Montone 71-71\A Zona Pigneto, Roma oppure scrivere a biblidea@bastardi.net



Dopo varie discussioni e riflessioni sulle possibilità a nostra disposizione per proseguire nel progetto della Biblioteca L’Idea, in un momento di grande emergenza, ci imbarchiamo in una raccolta fondi straordinaria e invitiamo a bordo tutti coloro che vogliano, con piratesca complicità, raccogliere per mari e monti un buon bottino che ci aiuti a far fronte alle necessità impellenti.

Quest’appello è rivolto a tutte le individualità affini e simpatizzanti che vogliono sostenere la prosperità della Biblioteca Anarchica L'Idea, e tutelare il grandissimo patrimonio culturale dell'Archivio Internazionale di Controcultura del Movimento Operaio custodito (insieme ad una vasta raccolta di testi, opuscoli, manifesti, documenti) nella storica sede di Via Braccio da Montone nel quartiere Pigneto a Roma.

L'intento é far fronte alle spese d'affitto della sede, aperta nel 1985 al Pigneto dal Gruppo Anarchico Controcultura e dello "Spigolo" lo spazio adiacente dove si svolgono varie attività: presentazioni di libri, video rassegne, concerti, incontri per la demedicalizzazione e l’autogestione della cura di sé; un "crocicchio" aperto nel 2011, come costola della biblioteca, ove si avvicendano persone e mescolano energie, disponibile per il confronto e la realizzazione di proposte da parte di realtà antiautoritarie anche distinte dal progetto specifico della Biblioteca.

Un progetto che ricordiamo continua a mantenersi tramite l’autofinanziamento, indipendente dalle istituzioni e senza alcuna forma di reddito per chi vi aderisce. Un’entità resistente e controtendente in un quartiere un tempo popolare, oggi colonizzato dalla signoria radical chic del consumo e dello sfruttamento, dove imperversano il business immobiliare, la street art a prova di selfie, i locali trendy conditi in salsa di pasoliniana memoria opportunamente rivisitata.

Tutto sotto la sfavillante (quanto triste) insegna del modello di riqualificazione, altrove nel mondo già propinato e conosciuto con la definizione internazionale di Gentrification, che impone il nuovo assetto cittadino sulla pelle dagli abitanti storici deportati altrove e sulle macerie delle relazioni sociali. Ecco quindi i vecchi spazi abitati e vissuti trasformati in non luoghi, attraversati da turisti in cerca d’eventi, cultori dell’ estetica e del fittizio, nei cui margini sarebbero incluse anche realtà come la nostra, se solo fosse disponibile a seppellire le aspirazioni di rivolta sotto la spennellata del pittoresco che avanza!

Comments (0)

To comment you have to

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    4. Istruzione di qualità

    Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

    10. Ridurre le disuguaglianze

    Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

    11. Città e comunità sostenibili

    Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.

    Vuoi sostenere questo progetto?