or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

CABOTO SOCIAL STREET 2023

A campaign of
MANI SPORCHE APS

Contacts

A campaign of
MANI SPORCHE APS

CABOTO SOCIAL STREET 2023

CABOTO SOCIAL STREET 2023

Campaign ended
  • Raised € 160.00
  • Sponsors 11
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Events & festivals
  • Obiettivi
    11. Città e comunità sostenibili
    13. Agire per il clima
    15. Vita sulla terra

A campaign of 
MANI SPORCHE APS

Contacts

The project

MANI SPORCHE è un'associazione di promozione sociale fondata nel 2021 a Pescara e svolge attività artistiche, culturali ed ambientali per la riqualificazione del territorio e la promozione del benessere della comunità.

La manifestazione artistica-culturale che caratterizza Mani Sporche è “Caboto Social Street”, creata già nel 2017 da "Il Cantiere Wine Cocktail Bar" con il sostegno delle associazioni del territorio, volontari, autofinanziamenti e donazioni liberali da parte dei cittadini interessati.

Il Progetto che qui proponiamo prende spunto dalla recente approvazione della Legge Regionale legge 44/3 del 23 gennaio 2021 in tema di valorizzazione, promozione e diffusione della street art e si propone di dare nuova vita ad uno spazio pubblico della Città di Pescara attraverso una forma di “vandalismo”, proprio così, vandalismo creativo che è la street art.

La street art oggi vive una stagione di profonda evoluzione d’immagine: da atto di vandalismo è diventato uno strumento di riqualificazione urbana.

In tantissime città europee sono molti i quartieri, soprattutto quelli periferici, quelli fuori dai circuiti del turismo classico, che stanno cambiando volto grazie a questa forma d’arte e di comunicazione, ma non solo: si stima che un murale realizzato da un artista di fama internazionale possa aumentare il valore dell’immobile fino al 20%, per non parlare dell’indotto che ne può scaturire se una serie di pezzi d’arte potessero essere messi in rete, così da generare un circuito museale a cielo aperto.

A Pescara dal 2017 è iniziata una rigenerazione urbana tra le strade del quartiere Porta Nuova, attraverso gli interventi di decoro delle saracinesche delle attività commerciali e dei muri di cinta privati o del terzo settore, creando una vera e propria rete sociale all'interno del quartiere, che abbraccia tutte le età grazie al colore e alla partecipazione alle attività culturali proposte.

La “Caboto Social Street” è la volontà di cittadini, residenti e commercianti ad unirsi in una vera e propria rete sociale tramite un linguaggio giovanile che è quello della street art, o arte di strada, intesa come mezzo di riqualificazione e rigenerazione urbana o ponte per ridurre la distanza di marginalità tra i vari quartieri della città, apportando colore e benessere non solo al quartiere stesso ma anche alle piccole attività commerciali soggette al decoro della propria serranda (attualmente sono 13 le attività che hanno aderito all’iniziativa, situate in via Caboto, via Marco Polo, via Di Vestea e via Vespucci) oltre le sue pareti che collegano il circuito (una in via Caboto/via Marco Polo e una in via Zeno) creando un turismo gratuito artistico, culturale e commerciale.

L’obiettivo della “Caboto Social Street” è quello di creare un primo circuìto turistico di arte, cultura urbana e valorizzazione ambientale, fruibile gratuitamente, attraverso la decorazione delle varie strade, ove possibile, con opere murarie o di arte urbana trattando tematiche riguardanti la vita dei personaggi a loro assegnati, e che possa dare visibilità e benefici alle piccole attività commerciali dislocate nel percorso interessato, penalizzate a volte solo per l’ubicazione poco visibile dell’attività stessa.

L'obiettivo a lungo termine del progetto è la realizzazione di un "museo gratuito a cielo aperto", trovando forma e sostanza in un percorso visivo che accompagna il visitatore alla riscoperta di zone della città talvolta sconosciute o dimenticate, riscoprendo al tempo stesso la dimensione storica che sta scomparendo.

La data della manifestazione “Caboto Social Street 2023” è prevista per domenica 10 settembre 2023 dalle ore 11:00 alle ore 24:00.

La manifestazione si svolgerà a Pescara in Via Giovanni Caboto, nel tratto compreso tra il numero civico 61 (incrocio con Via Alfonso di Vestea) ed il numero civico 92 (incontro con Viale Amerigo Vespucci), e nel tratto di Via Zeno.

Nel corso della manifestazione i partecipanti saranno coinvolti nelle attività interne all'associazione e con i partner del progetto attraverso attività artistiche, culturali, ambientali, sportive, ludiche-ricreative e di educazione civica al fine dì sensibilizzare la comunità ad una convivenza civile all’interno di arie pubbliche.

Comments (3)

To comment you have to
  • ft
    francesco Buon lavoro
    • avatar
      Francesco Vi voglio tanto bene, bravi ☺️
      • avatar
        MANI SPORCHE - Associazione di Promozione Sociale Grazie!❤️
        1 year, 1 month ago

    Gallery

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    11. Città e comunità sostenibili

    Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.

    13. Agire per il clima

    Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

    15. Vita sulla terra

    Utilizzo sostenibile della terra: proteggere, ristabilire e promuovere l'utilizzo sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire le foreste in modo sostenibile, combattere la desertificazione, bloccare e invertire il degrado del suolo e arrestare la perdita di biodiversità.