or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

C'era una volta Hollywood

A campaign of
ad est dell'equatore

Contacts

A campaign of
ad est dell'equatore

C'era una volta Hollywood

Campaign ended
  • Raised € 440.00
  • Sponsors 19
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Books and publishing
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità

A campaign of 
ad est dell'equatore

Contacts

The project

Da Ghost a Cattivissimo Me: venti anni di cinema americano di genere.

L’evoluzione (ma anche involuzione) del cinema americano di genere attraverso le recensioni scritte da Alberto Castellano per il quotidiano Il Mattino dal 1990 al 2010. Tra autori e artigiani il grande cinema americano ha sempre raccontato storie, luoghi e personaggi con la forma e il linguaggio dei generi che nel ventennio d’oro 1930 – 1950 erano praticati con la stessa frequenza e intensità dalle grandi produzioni affidate ad autori importanti a cosiddetti B movies più artigianali e a basso costo. Il volume passa in rassegna tutti i generi di un cinema classificato spesso di “serie B” che nel ventennio di riferimento ha visto il consolidamento di alcuni generi inossidabili come la commedia, il fantasy, il film d’azione, il thriller, il noir e la quasi estinzione di altri come il western e il bellico. Le schede di circa 300 film sono un invitante termometro dell’inalterata vitalità del cinema americano toccando tutti i generi da quelli che si rifanno ai modelli classici hollywoodiani a quelli più postmoderni, con opportune riflessioni sulla trasformazione e la contaminazione del cinema contemporaneo con l’avvento delle nuove tecnologie e della computergrafica.

Alberto Castellano saggista e critico cinematografico napoletano, ha scritto per circa 20 anni per “Il Mattino” di Napoli e attualmente collabora con “alias” (supplemento settimanale de “il Manifesto”) e il periodico online “Filmdoc”. Autore di numerosi saggi e volumi dedicati a Franchi e Ingrassia, Douglas Sirk, Carlo Verdone, alla comicità e al doppiaggio, ha fatto parte della commissione di selezione della Settimana della Critica della Mostra del Cinema di Venezia dal 1997 al 2000 ed è stato professore a contratto di Semiologia del Cinema all’Università di Fisciano Salerno. Studioso e appassionato del cinema americano di genere, del cinema comico italiano di serie B, negli ultimi anni ha approfondito i modelli narrativi, gli stili, le correnti e gli autori di alcune cinematografie asiatiche (Cina, Giappone, Corea, Iran). Nel 2010 è uscito per l’editore Gremese un libro su Clint Eastwood, riedizione aggiornata di una monografia del 1988. Ha fatto parte di giurie Fipresci (La Federazione della Critica Internazionale) in numerosi festival (Venezia, Ginevra, Lecce, Cluj, Salonicco, Karlovy Vary, Lubiana, Rotterdam, Locarno).

Comments (1)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Paola Donazione per progetto "C'era una volta Hollywood" di Alberto Castellano

    Gallery

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    4. Istruzione di qualità

    Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

    None