oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Brotherhood: da NY a Kelle con "I Bambini di Ornella" ONLUS

Una campagna di
GLORIA FRANCESCO E TITO

Contatti

Una campagna di
GLORIA FRANCESCO E TITO

Brotherhood: da NY a Kelle con "I Bambini di Ornella" ONLUS

Brotherhood: da NY a Kelle con "I Bambini di Ornella" ONLUS

  • Raccolti € 765,00
  • Sostenitori 16
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
GLORIA FRANCESCO E TITO

Contatti

Il Progetto

NOTA PRELIMINARE: per donare il portale Produzionidalbasso.com richiede una brevissima registrazione online e contenente i soli dati anagrafici essenziali (nome - cognome - nascita...). Non fatevi scoraggiare, prende meno di un minuto, che al ritmo "medio sommato" della NYCM2017 di Francesco/Gloria/Tito (126,585 metri a 3'52"93/km) sono meno di 257,6 metri!

La nostra maratona non può essere qualcosa che si fa in una sorta di "vuoto pneumatico esistenziale". Abbiamo il piacere e il dovere di sfruttare la visibilità che ci è data per portare un messaggio. La corsa, lo sport sono grandi scuole di eguaglianza e fratellanza: sangue e sudore hanno lo stesso colore a tutte le latitudini e in ogni casa.
Immagine "cruda" ma quantomai vera.

Aiutiamoci ad aiutarci: abbiamo scelto I bambini di Ornella onlus. Fratellanza Italia-Senegal. Il valore dell'istruzione. Costruire il futuro (non "un" generico futuro, ma proprio il futuro che abbiamo il diritto di scegliere!).
Grazie, #roadtonewyorkcitymarathon #equalityschool #ibambinidiornella #lesenfantsdornella.

********

L’Associazione «I Bambini di Ornella» nasce nel 2005, in un primo tempo in Italia con sede a Como, da un progetto del fondatore Severino Proserpio. Tale progetto si propone inizialmente di dare una casa ai Talibé (bambini senza famiglia, dal wolof “colui che apprende”) che popolano anche le strade di Kelle, luogo dove Severino Proserpio segue personalmente la realizzazione di un Centro di accoglienza.

Emerge subito la necessità di dar vita ad un’organizzazione parallela in Senegal, che adotti criteri e competenze atti ad intervenire in maniera mirata e con il consenso e l’appoggio della popolazione e delle autorità locali: si costituisce così l’Association Les Enfants d’Ornella, con una propria struttura ed un consiglio amministrativo il cui scopo è di raccogliere competenze ed esperienze basate sul contesto locale.

Il Progetto si affina nel contatto diretto con la realtà socio­economica del territorio cui fa riferimento la Comunità Rurale di Yene.

Particolarmente importante si è rivelato il coinvolgimento diretto delle autorità sociali e religiose locali. Tale collaborazione ha portato alla donazione, da parte della Comunità Rurale di Yene, di un terreno di 2.000 metri quadri per la costruzione del Centro.

Contemporaneamente, in Italia, il Sindacato Pensionati Italiani della CGIL Lombardia fa proprio il progetto e stanzia i fondi necessari per la costruzione delle strutture murarie necessarie.

Nasce così un edificio di 750 metri quadri, che oggi accoglie le attività diurne con una presenza di più di 300 bambine e bambini rispondendo ai nuovi requisiti del Progetto nati dalle sinergie messe in atto.

La struttura, centro “G. Quadroni”, ha il compito di:

1. Favorire la scolarizzazione.

2. Favorire l’incontro tra generazioni prevedendo uno spazio dedicato agli anziani dei villaggi, garantendo così la continuità della tradizione orale, parte fondamentale del substrato socio-culturale locale.

3. Promuovere attività culturali varie, in modo da diventare punto di riferimento e di aggregazione per tutta la comunità.

4. Promuovere il successivo avviamento al lavoro dei ragazzi, tenendo conto delle esigenze e delle compatibilità economiche locali.

Parallelamente al completamento della struttura, con modalità e risorse adeguate a non creare aspettative anzitempo, si è proceduto ad assumere e formare il primo personale necessario all’avviamento delle attività, oltre che a reperire il materiale didattico necessario.

Questi primi passi sono stati mirati alla formazione dell’équipe locale che gestirà le attività del Centro sotto la direzione dell’Association Les Enfants d’Ornella e del Comitato formato dai suoi rappresentanti in sinergia con quelli della Comunità Rurale di Yene.

Alcune delle attività nel centro si svolgono in forma continuativa con carattere educativo e ludico rivolto ai bambini della comunità locale:

•Corsi di percussione

•Corsi di danza

•Teatro

•Corsi-vacanza (nel periodo di chiusura delle scuole) e Corsi di integrazione scolastica

•Petit Reporter

•Alfabetizzazione con i “Bambini di Spiaggia”

•Alfabetizzazione con i bambini “Talibé"

Altre attività prevedono stage formativi:

- Malnutrizione, educazione sanitaria, igiene e profilassi, salute e prevenzione

- Corso di Pronto Soccorso

- Corso di conoscenza del territorio, con particolare riferimento alle realtà familiari, alle differenti etnie, agli usi e costumi locali

- Corso di formazione giuridica di base

- Corso integrato di lingua Francese-Wolof

E infine attività doposcuola.

Più info nel sito: lesenfantsdornella.org

Commenti (0)

Per commentare devi fare

    Community