oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

BìFoto - Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna 9° Edizione

Una campagna di
BìFoto Fest 2019

Contatti

Una campagna di
BìFoto Fest 2019

BìFoto - Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna
9° Edizione

BìFoto - Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna 9° Edizione

Sostieni questo progetto
30%
  • Raccolti € 912,00
  • Obiettivo € 3.000,00
  • Sostenitori 50
  • Scadenza 40 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Eventi & festival

Una campagna di 
BìFoto Fest 2019

Contatti

Il Progetto

Il Foto Fest

Il Foto , Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna nasce nel 2011 da un’ idea di Stefano Pia e Vittorio Cannas, in collaborazione con i volontari dell'Associazione Culturale BìFoto che, ogni anno, lavorano ad un unico obiettivo: promuovere la cultura fotografica in Sardegna. Nel corso delle otto passate edizioni sono stati ospitati fotografi del panorama nazionale e internazionale accanto ai quali è stato dedicato un importante spazio ai talenti emergenti . Per far crescere ancor più il loro progetto, i curatori hanno deciso di affiancare al Festival alcuni momenti didattico-culturali quali workshops , letture portfolio , presentazione di libri , musica , incontri formativi con professionisti , escursioni fotografiche , tovole rotonde/convegni sulla storia e lo stato della fotografia in Sardegna , mostre ed esposizioni di macchine fotografiche e foto d’epoca , dimostrazioni interattive del funzionamento della camera oscura , ecc...

L'edizione 2019: " Che coss'è l'Amor? "

La nona edizione, che inaugurerà il 03 maggio 2019 , mira a consolidare il lavoro di organizzazione, curatela e sensibilizzazione alla fotografia condotto finora, ma si pone un obiettivo ancora più ambizioso: allargare fisicamente gli allestimenti dal solo comune di Mogoro (OR), luogo dove finora si è svolto il festival, a tutto il territorio dell'Unione dei Comuni Parte Montis e creare un festival diffuso e di comunità che porti l’arte fotografica in strada e non circoscritta ad un immobile, rendendo tutti i piccoli paesi di Mogoro, Masullas, Simala, Gonnostramatza, Siris e Pompu (OR) dei veri e propri musei a cielo aperto .

Il tema è stato suggerito, come ormai consuetudine, dal titolo di una nota canzone del panorama cantautorale italiano. Saranno infatti le note dell’eclettico e barbuto Vinicio Capossela a fare da filo conduttore alle mostre, le quali si interrogheranno (come faremo tutti noi e i visitatori) sul quesito: “Che coss’è l’Amor?” . Una domanda per nulla scontata, se si pensa che alcune lingue, come l’arabo, declinano questo sentimento in mille modi diversi…estasi, passione, amore fisico, delle volte impossibile, filosoficamente platonico, verso tutto o proprio niente. Si può amare un uomo, una donna, un animale, la propria terra, gli amici e la famiglia, il riflesso di uno specchio, un libro, una canzone, il profumo del caffè che riporta alla mente un ricordo caro…

Il Premio Foto

Dal 25 ottobre 2018 al 25 febbraio 2019 è aperta, inoltre, la partecipazione al Premio Foto per tutti i nuovi talenti che vogliono proporre il loro progetto fotografico ed esporre gratuitamente durante la manifestazione . Ogni concorrente può presentare da un minimo di uno ad un massimo di tre progetti fotografici (dalle 8 alle 12 fotografie cadauno), corredati da una breve biografia e una descrizione del lavoro svolto. Il concorso ha come filo conduttore il tema dell’intero Festival, "Che Coss'è l'Amor?" , declinabile senza vincoli o limiti. Il concorso premierà i 3 progetti fotografici migliori, scelti da una giuria di professionisti del settore in base ai seguenti parametri: attinenza delle immagini con il tema scelto, forza del racconto, originalità del lavoro svolto, qualità artistica delle immagini. I tre fotografi selezionati saranno invitati ad esporre nei giorni del Festival e il loro lavoro comparirà nel catalogo, che ogni anno produciamo, curato dalla Soter editrice. A questo link, la call ed il regolamento per poter concorrere:
http://www.bifotofest.it/premio_bi_foto_fest_2019_che_coss_e_l_amor-n3137

Perchè un crowdfunding ?

La questione è semplice: portare avanti un progetto nato tra amici, quasi per gioco, si è trasformato oggi in un impegno grande e oneroso . Nonostante la collaborazione di preziosissimi volontari, di Sandro Iovine e FPmag (da anni media partner del festival), di Salvatore Picciuto ( MyPhotoPortal ) ed il sostegno dell'Unione dei Comuni Parte Montis, il Foto Fest ha ormai acquisito un interesse internazionale che richiede sempre più spese da sostenere. Spese per stampe e allestimenti di qualità, per traduzioni e materiale informativo, per progettare eventi didattico-culturali e metterli in pratica.

Abbiamo deciso di abolire il costo del biglietto d'ingresso di 3€ che fino allo scorso anno eravamo costretti a richiedere...perchè vogliamo che il Foto Fest e il linguaggio fotografico arrivino a più persone possibili per stimolarli sull' i mportanza di essa come mezzo per “leggere” e affrontare il mondo. Infatti, grazie alla soggettività con cui il messaggio fotografico viene interpretato, questa arte si presta, più di ogni altra, ad essere fruita da chiunque, senza limiti di età e d’estrazione socio-culturale.

Perchè crediamo che in questo momento storico sia importante continuare a scrutare il mondo attraverso l’occhio di qualcuno “altro da sè”, di immedesimarsi nel racconto, entrare in empatia con il soggetto ritratto, scoprire bellezze o difficoltà di luoghi vicini e lontani...e sentirsi parte attiva nella costruzione della società futura.

In un territorio con un forte indice di spopolamento come quello della regione storica della Marmilla, il Foto Fest si propone come esempio di resistenza e di reazione giovanile all’emigrazione dalla Sardegna, essendo una vetrina imperdibile per nuovi talenti fotografici sardi e nazionali...e per ribadire, ancora una volta, che la cultura è ricchezza per tutti .

RICOMPENSE ALLE DONAZIONI:

5€ - RINGRAZIAMENTO SUI NOSTRI CANALI SOCIAL
8€ - MAGNETE+SEGNALIBRO
15€ - CATALOGO+SEGNALIBRO
20€ - CATALOGO+MAGNETE
25€ - CATALOGO+SHOPPER+MAGNETE
25€ - TRE CATALOGHI
30€ - MAGLIETTA+MAGNETE
40€ - CINQUE CATALOGHI

N.B. I gadgets messi a ricompensa sono delle edizioni 2013, 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018. I cataloghi sono la pubblicazione cartacea che ogni hanno produciamo come resoconto del Festival e in cui si ritrovano i progetti fotografici dei fotografi che hanno esposto in quella data edizione.

Commenti (12)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Alessandra  Forza ragazzi!!! Alessandra S.
    • avatar
      Martina  #ancheiosonoBiFoto
      • Am
        Andrea  Un piccolo contributo anche da parte nostra. In bocca al lupo da Andrea (@amele1) e Stefania (@topyti) Ci vediamo al festival!
        • avatar
          Diego  Sono felice di poter sostenere il progetto e gli amici Stefano e Vittorio!
          • mb
            massimo  avanti ragazzi!
            • SL
              Stefania  Noi ci siamo :)
              • avatar
                Nicola  Sono felice di contribuire al BiFoto.
                • MP
                  Massimiliano  Se Amate la Fotografia non potete non Amare il BìFoto, il Bellissimo Festival della Fotografia, dove poter Vivere la Bella Fotografia da tutto il Mondo partendo dalla Bellissima Sardegna! Buona Luce e Scintille al BìFoto! Massyfly!
                  • MP
                    Massimiliano  Adoro la Fotografia ed il BìFoto è una Bellissima realtà in Sardegna per la Fotografia, dove poter Respirare la Bella e Ricercata Fotografia d'Autore! Complimenti al BìFoto ed ai suoi Splendidi ed Appassionati Organizzatori! Massyfly!
                    • AC
                      Andrea   Felice di aver contribuito #ancheiosonoBiFoto

                      Gallery

                      Community

                      Vuoi sostenere questo progetto?