or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

ALLA DERIVA

A campaign of
Altreconomia

Contacts

A campaign of
Altreconomia

ALLA DERIVA

Campaign ended
  • Raised € 5,480.00
  • Sponsors 285
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Books and publishing

A campaign of 
Altreconomia

Contacts

The project

"ALLA DERIVA"
I MIGRANTI, LE ROTTE DEL MAR MEDITERRANEO, LE ONG: IL NAUFRAGIO DELLA POLITICA, CHE NEGA I DIRITTI PER FABBRICARE CONSENSO

In questo momento di grande smarrimento politico ed etico , Altreconomia ha in cantiere un libro prezioso, che va oltre la cronaca dei naufragi nel Mediterraneo, ma affronta con una visione ampia i temi di più stretta attualità - migrazioni, Ong, normative, accoglienza -  e fornisce al lettore gli elementi per capire che cosa sta succedendo in Italia e in Europa. Il tema dei migranti è infatti sempre più decisivo nell’orientare il voto dei cittadini: "Alla deriva" è uno strumento chiaro e sintetico per comprendere ciò che accade nel Mare Nostrum , ma anche nelle nostre coscienze e nella nostra cultura.

I CONTENUTI
“Alla deriva” è un libro che mette a tacere gli slogan dei politici e le fake news per far parlare invece i fatti, i numeri silenziosi, le testimonianze dirette: offre al lettore prima di tutto un’ overview sintetica del fenomeno migratorio a livello globale e una mappa delle principali rotte verso l'Europa; racconta, attraverso testimonianze dirette, che cosa sono i viaggi in gommone o in barcone nel Mediterraneo; smentisce le bufale sull’“invasione” e la “sostituzione etnica”; affronta il tema dei salvataggi in mare , il ruolo delle Ong e le ambigue inchieste a loro carico; traccia un quadro del sistema dell’ Unione Europea , delle sue normative e del futuro che si prefigura; fotografa la situazione della Libia , Paese in cui l’Italia - che vi ripone notevoli interessi economici - blocca o rimanda i migranti nonostante la terribile situazione dei diritti umani; descrive infine la cosiddetta “pacchia”, analizzando la condizione giuridica e sociale dei richiedenti asilo e degli stranieri in Italia.

I CONTRIBUTI
Accanto al lavoro del giornalista Duccio Facchini (vedi oltre) numerosi, importanti contributi e testimoniane dirette di studiosi, avvocati, giuristi, medici, attivisti (vedi oltre). Gianfranco Schiavone (presidente di ICS); Luigi Montagnini (Medici Senza Frontiere); Giovanna Scaccabarozzi (medico sulle navi delle ONG); Riccardo Gatti (ProActiva Open Arms); Chiara Favilli (Professore di Diritto dell’Unione Europea presso l’Università degli Studi di Firenze); Anna Brambilla (avvocato di ASGI) e altri. Introduzione del direttore di Altreconomia, Pietro Raitano.

IL SENSO DEL LIBRO
Ma soprattutto il libro spiega perché espressioni come la “crociera”, i “vice- scafisti”, i “taxi del mare”, le “Eurofollie” non siano solo parole in libertà ma carburante per la macchina del consenso elettorale . Oggi infatti, come spesso capita dopo anni di crisi, disoccupazione e precarietà , una politica incapace di comprendere e governare le complessità fa leva sul malessere e sulla disinformazione delle persone per fomentare l’odio sociale e raccattare voti sulla pelle dei migranti , capro espiatorio indicato come causa di ogni male. Una strategia politica e mediatica che sta cambiando non solo la composizione dei Parlamenti, ma anche la cultura europea, passando dall’accoglienza al rifiuto , dall’integrazione alla discriminazione .

LA CITAZIONE:
“Per i clandestini la pacchia è strafinita”. (Matteo Salvini - ministro dell’Interno del Governo italiano).

L'OBIETTIVO:
L'obiettivo di questa campagna è sostenere la realizzazione del libro. Una volta raggiunto l'obiettivo la campagna proseguirà per aumentare la tiratura e la diffusione del libro.

COSA PUOI FARE TU

"Alla deriva" è un libro " necessario " per farsi un'idea di quello che sta succedendo nel nostro Paese e decidere da che parte stare. Un progetto di informazione indipendente che ti chiediamo di sostenere con un preacquisto del libro "Alla deriva" al prezzo ridotto di 10 euro a copia (spese di spedizione comprese*).

E SE VUOI FARE DI PIU'

Prendine più copie e regalale o coinvolgi i tuoi amici o la tua organizzazione in un preacquisto di gruppo.



IL FORMATO

FORMATO: 13x20 cm
PAGINE: 144
STAMPA: copertina 4 colori, rilegato in brossura, interno 2 colori
PREZZO COPERTINA: 12,00

L’AUTORE:
Duccio Facchini (Lecco, 1988) giornalista professionista, dal 2012 scrive per il mensile Altreconomia e per i suoi tipi ha pubblicato inchieste e saggi tra i quali “Mi cercarono l’anima. Storia di Stefano Cucchi”, “Trolls Inc.”, “L’economia in classe” e “Le ragioni del no”.

Foto di copertina : Jason deCaires Taylor/CACT Lanzarote

* in Italia via Poste (per estero verrà richiesto un contributo aggiuntivo in base alla fascia di costi/spedizione).

Comments (12)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Daniela Maria  grazie a voi!
    • avatar
      Veronica  Sono un'abbonata di Altreconomia, adoro il loro modo indipendente di raccontare ed esporre i fatti. Ora più che mai è necessario sostenere e condividere progetti come questo. Bravi!
      • avatar
        Mario  Annalisa, Claudio e Mario di ANPI San Martino-Travacò e Pavia sostengono questo bel progetto, per un antifascismo vivo.
        • avatar
          Mario  E' un progetto che merita attenzione. Sto pubblicizzandolo e organizzerò presentazioni del libro a Pavia, la mia città.
          • mm
            massimo  Grazie a voi ragazzi!
            • GC
              Gaetano  Buona fortuna!
              • avatar
                Luigi  Spero che molte persone leggano questo libro e soprattutto spero che il suo slancio di pensiero critico diventi contagioso.
                • CB
                  Catterina  sentivo la necessità di avere delle notizie certe e il quadro della situazione, per quanto possibile
                  • avatar
                    elisabetta  complimenti...
                    • MA
                      Marilena  Grazie per il prezioso lavoro. Avanti tutta

                      Community