oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

ALLA DERIVA

Una campagna di
Altreconomia

Contatti

Una campagna di
Altreconomia

ALLA DERIVA

Campagna terminata
  • Raccolti € 5.480,00
  • Sostenitori 285
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Libri & editoria

Una campagna di 
Altreconomia

Contatti

Il Progetto

"ALLA DERIVA"
I MIGRANTI, LE ROTTE DEL MAR MEDITERRANEO, LE ONG: IL NAUFRAGIO DELLA POLITICA, CHE NEGA I DIRITTI PER FABBRICARE CONSENSO

In questo momento di grande smarrimento politico ed etico , Altreconomia ha in cantiere un libro prezioso, che va oltre la cronaca dei naufragi nel Mediterraneo, ma affronta con una visione ampia i temi di più stretta attualità - migrazioni, Ong, normative, accoglienza -  e fornisce al lettore gli elementi per capire che cosa sta succedendo in Italia e in Europa. Il tema dei migranti è infatti sempre più decisivo nell’orientare il voto dei cittadini: "Alla deriva" è uno strumento chiaro e sintetico per comprendere ciò che accade nel Mare Nostrum , ma anche nelle nostre coscienze e nella nostra cultura.

I CONTENUTI
“Alla deriva” è un libro che mette a tacere gli slogan dei politici e le fake news per far parlare invece i fatti, i numeri silenziosi, le testimonianze dirette: offre al lettore prima di tutto un’ overview sintetica del fenomeno migratorio a livello globale e una mappa delle principali rotte verso l'Europa; racconta, attraverso testimonianze dirette, che cosa sono i viaggi in gommone o in barcone nel Mediterraneo; smentisce le bufale sull’“invasione” e la “sostituzione etnica”; affronta il tema dei salvataggi in mare , il ruolo delle Ong e le ambigue inchieste a loro carico; traccia un quadro del sistema dell’ Unione Europea , delle sue normative e del futuro che si prefigura; fotografa la situazione della Libia , Paese in cui l’Italia - che vi ripone notevoli interessi economici - blocca o rimanda i migranti nonostante la terribile situazione dei diritti umani; descrive infine la cosiddetta “pacchia”, analizzando la condizione giuridica e sociale dei richiedenti asilo e degli stranieri in Italia.

I CONTRIBUTI
Accanto al lavoro del giornalista Duccio Facchini (vedi oltre) numerosi, importanti contributi e testimoniane dirette di studiosi, avvocati, giuristi, medici, attivisti (vedi oltre). Gianfranco Schiavone (presidente di ICS); Luigi Montagnini (Medici Senza Frontiere); Giovanna Scaccabarozzi (medico sulle navi delle ONG); Riccardo Gatti (ProActiva Open Arms); Chiara Favilli (Professore di Diritto dell’Unione Europea presso l’Università degli Studi di Firenze); Anna Brambilla (avvocato di ASGI) e altri. Introduzione del direttore di Altreconomia, Pietro Raitano.

IL SENSO DEL LIBRO
Ma soprattutto il libro spiega perché espressioni come la “crociera”, i “vice- scafisti”, i “taxi del mare”, le “Eurofollie” non siano solo parole in libertà ma carburante per la macchina del consenso elettorale . Oggi infatti, come spesso capita dopo anni di crisi, disoccupazione e precarietà , una politica incapace di comprendere e governare le complessità fa leva sul malessere e sulla disinformazione delle persone per fomentare l’odio sociale e raccattare voti sulla pelle dei migranti , capro espiatorio indicato come causa di ogni male. Una strategia politica e mediatica che sta cambiando non solo la composizione dei Parlamenti, ma anche la cultura europea, passando dall’accoglienza al rifiuto , dall’integrazione alla discriminazione .

LA CITAZIONE:
“Per i clandestini la pacchia è strafinita”. (Matteo Salvini - ministro dell’Interno del Governo italiano).

L'OBIETTIVO:
L'obiettivo di questa campagna è sostenere la realizzazione del libro. Una volta raggiunto l'obiettivo la campagna proseguirà per aumentare la tiratura e la diffusione del libro.

COSA PUOI FARE TU

"Alla deriva" è un libro " necessario " per farsi un'idea di quello che sta succedendo nel nostro Paese e decidere da che parte stare. Un progetto di informazione indipendente che ti chiediamo di sostenere con un preacquisto del libro "Alla deriva" al prezzo ridotto di 10 euro a copia (spese di spedizione comprese*).

E SE VUOI FARE DI PIU'

Prendine più copie e regalale o coinvolgi i tuoi amici o la tua organizzazione in un preacquisto di gruppo.



IL FORMATO

FORMATO: 13x20 cm
PAGINE: 144
STAMPA: copertina 4 colori, rilegato in brossura, interno 2 colori
PREZZO COPERTINA: 12,00

L’AUTORE:
Duccio Facchini (Lecco, 1988) giornalista professionista, dal 2012 scrive per il mensile Altreconomia e per i suoi tipi ha pubblicato inchieste e saggi tra i quali “Mi cercarono l’anima. Storia di Stefano Cucchi”, “Trolls Inc.”, “L’economia in classe” e “Le ragioni del no”.

Foto di copertina : Jason deCaires Taylor/CACT Lanzarote

* in Italia via Poste (per estero verrà richiesto un contributo aggiuntivo in base alla fascia di costi/spedizione).

Commenti (12)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Daniela Maria  grazie a voi!
    • avatar
      Veronica  Sono un'abbonata di Altreconomia, adoro il loro modo indipendente di raccontare ed esporre i fatti. Ora più che mai è necessario sostenere e condividere progetti come questo. Bravi!
      • avatar
        Mario  Annalisa, Claudio e Mario di ANPI San Martino-Travacò e Pavia sostengono questo bel progetto, per un antifascismo vivo.
        • avatar
          Mario  E' un progetto che merita attenzione. Sto pubblicizzandolo e organizzerò presentazioni del libro a Pavia, la mia città.
          • mm
            massimo  Grazie a voi ragazzi!
            • GC
              Gaetano  Buona fortuna!
              • avatar
                Luigi  Spero che molte persone leggano questo libro e soprattutto spero che il suo slancio di pensiero critico diventi contagioso.
                • CB
                  Catterina  sentivo la necessità di avere delle notizie certe e il quadro della situazione, per quanto possibile
                  • avatar
                    Nazzareno  complimenti...
                    • MA
                      Marilena  Grazie per il prezioso lavoro. Avanti tutta

                      Community