or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Aiuta anche tu, con il Calcetto, i ragazzi della Parrocchia

A campaign of
Parrocchia San Giuseppe Sposo di Maria

Contacts

A campaign of
Parrocchia San Giuseppe Sposo di Maria

Aiuta anche tu, con il Calcetto, i ragazzi della Parrocchia

Campaign ended
  • Raised € 2,009.00
  • Sponsors 64
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    1. Zero Povertà
    10. Ridurre le disuguaglianze
    11. Città e comunità sostenibili

A campaign of 
Parrocchia San Giuseppe Sposo di Maria

Contacts

The project

In sintesi

Aiuta anche tu il Calcetto della Parrocchia "San Giuseppe sposo di Maria" di Cosenza per quanto necessario ad offrire un servizio per i ragazzi del quartiere e delle loro famiglie. Il calcetto parrocchiale è uno strumento educativo verso i ragazzi, un modo sano per impegnarli, creare comunione e trasmettere valori. Il futuro è in mano ai giovani, aiutiamoli a diventare onesti cittadini del mondo!

Per giocare in allegria e sicurezza è necessario un team di persone dedicate a questo servizio ma anche strutture funzionati e attrezzature. Diverse persone gratuitamente prestano il loro servizio come educatori-allenatori per aiutare le famiglie e i ragazzi di questa comunità. Ma serve anche un manto erboso ben tenuto e non logoro e lacerato ma ancora di più ben manutenuto con interventi programmati periodicamente, porte e reti che non rischino di cadere oltre a nuove attrezzature/palloni, paracolpi per tutto il perimetro, una divisa per stimolare lo spirito di appartenenza e tante altre cose. Aiutaci anche tu ad avere tutti gli strumenti necessari per educare e formare i ragazzi con il calcetto!


Il Calcetto nella Parrocchia di San Giuseppe 

La parrocchia di San Giuseppe Sposo di Maria nacque negli anni settanta nel quartiere “San Vito Alto”, dove la gente viveva situazioni di disagio sociale ed economico. Sin dalla nascita si è posta come obiettivo il voler stare vicina alle problematiche della comunità. Ad oggi, anche attraverso il calcetto, la parrocchia esprime la propria dedizione e il proprio servizio educativo verso i ragazzi, gli adolescenti, i giovani tutti dai 12 ai 18 anni (in questa stagione calcistica ad esempio sono inclusi i ragazzzi nati dal 2009 al 2004).

Il calcetto parrocchiale nasce ed è inserito nella comunità parrocchiale come strumento per la formazione delle giovani generazioni. Attraverso il calcio i nostri giovani hanno la possibilità di crescere oltre che sul piano fisico ovvero tecnico-coordinativo, soprattutto su quello relazionale, sociale e psicologico. Il calcetto è un mezzo (e non un fine) nel senso che gli allenamenti e le partite rappresentano le occasioni per creare momenti educativi da cogliere. Ogni incontro si trasforma in una fucina di occasioni in cui poter educare al saper perdere e vincere, condividendo la rilevanza di rispetto e spirito di gruppo/squadra.

Obiettivi del calcetto

Gli obiettivi del calcetto parrocchiale sono molteplici. Allontanare i ragazzi dalla strada e da possibili cattive compagnie. Avvicinare i ragazzi ad un luogo “sano” come la parrocchia sotto la guida di persone (eduallenatori) che prima di essere mister sono educatori. Far comprendere i principi dello sport, e tramite il calcio creare occasioni per fornire insegnamenti di vita. Come sostenuto da Don Bosco, si cerca di formare, attraverso il calcetto, “buoni cristiani e onesti cittadini”. Tale espressione identifica proprio l’obiettivo minimo di tale attività. In sintesi gli obiettivi del nostro calcetto parrocchiale hanno risvolti:

  • Per la comunità: Educare allenando i ragazzi che partecipano, creando un sempre maggiore coinvolgimento nelle altre attività della parrocchia,
  • Per i ragazzi: calcetto come strumento/mezzo per la formazione dei ragazzi. Avere momenti di divertimento sano, farli crescere nello sport, mostrando i veri valori delle attività sportive, avvicinandoli ad un ambiente sano come quella della comunità parrocchiale,
  • Per i genitori: aiutare genitori e figli a crescere insieme nella e con la parrocchia, condividendo con loro valori e obiettivi.

Squadre impegnate nel Torneo dell'Amicizia 2023 - Memorial Michele Ceraso

"Motto" del calcetto: Sorriso, Rispetto e Fair Play

Attraverso l’educazione calcistica, vengono trasmessi valori come il rispetto, la passione e il piacere di fare gruppo. In particolare, il motto scelto da questo gruppo è: SORRISO, RISPETTO e FAIR PLAY.

- Sorriso, come forma principale e propedeutica contro le avversità, la tristezza e le difficoltà. Il calcetto deve generare occasioni di “divertimento” che come un virus contamina i ragazzi del quartiere avvicinandoli alla parrocchia;

- Rispetto: verso gli alleducatori, i compagni di squadra e i giocatori delle squadre avversarie. Il calcetto, lo sport in genere, è una palestra per insegnare l’importanza del rispetto verso gli altri;

- Fair play: rispetto delle regole. Tante volte capita di vedere ragazzini che simulano, negano di aver fatto fallo seppur palese e assumono comportamenti opportunistici pur di vincere. Al contrario, il nostro calcetto vuole insegnare a vincere ma rispettando le regole del gioco, ovvero vincere con la soddisfazione di farlo con la consapevolezza e la gioia di aver mantenuto comportamenti virtuosi di lealtà e sportività.

Ruolo degli alleducatori

Gli eduallenatori (educatori e allenatori con i ragazzi), con umiltà e pazienza, svolgono un servizio di grande valore per tutta la comunità e per il futuro delle nuove generazioni. Innanzitutto, per poter al meglio realizzare gli obiettivi preposti, è necessario che tutti gli eduallenatori seguano un cammino di crescita spirituale. Coscienti del fatto che non si può trasmettere quello che non si ha, siamo tutti chiamati a partecipare alle catechesi in parrocchia, oltre che alla messa domenicale e ad altre attività parrocchiali. In particolare, ci si occupa di curare diversi aspetti formativi. In primis l’aspetto tecnico, seguendo corsi di formazione, libri e video, corsi BLS per il primo soccorso,  corsi con professionisti (psicologi, educatori, assistenti sociali) e svolgendo incontri di staff per affrontare le diverse problematiche che possono presentarsi in campo e fuori con i ragazzi: osservare, ascoltare, fermarsi per capire, saper riconoscere i problemi e, come conseguenza, scegliere i comportamenti corretti per ogni situazione. L’obiettivo base degli eduallenatori è contagiare di amore tutti i ragazzi.

Attività che vengono svolte

Il calcetto parrocchiale realizza varie attività, non solo di calcetto. Di seguito alcuni esempi di attività che sono state svolte:

  • Allenamenti settimanali di calcetto, unitamente ad amichevoli con altre parrocchie ed associazioni e partecipazione a tornei PGS e alla manifestazione annuale PGSSIADI;
  • Partite ragazzi, con genitori e mister, in modo da creare relazioni con le famiglie e momenti di divertimento;
  • Giornate di pallavolo fra ragazzi, fidanzate e mamme;
  • Visione condivisa di partite di calcio trasmesse in TV, Champions League e dei mondiali, quale occasione per stare insieme;
  • Serate in cui vedere insieme film educativi, organizzare tombolate e giochi di gruppo;
  • Passeggiate in montagna domenicali;
  • Tornei di biliardino e di ping-pong;
  • Festa di fine stagione  con “call for artist” per coinvolgere i ragazzi a cantare, suonare, ballare, insomma svolgere esibizioni di qualsiasi tipo.

Cosa chiediamo

Il progetto "calcetto parrocchiale" richiede oltre a un grande impegno da parte degli eduallenatori e dei ragazzi, anche un sostegno economico per realizzare una serie di investimenti e spese.

In particolare, è necessario un contributo di cofinanziamento per il completamento di alcuni lavori strutturali di interesse per:

  • il mantenimento del manto in erba sintetica, riparare le linee ed altre parti del campetto strappate e sollevate (potenziale pericolo di intralcio/caduta per i ragazzi in campo);
  • la sistemazione dei pali delle porte, che potrebbero cadere addosso ai ragazzi, e il ripristino delle reti rotte e logorate;
  • il sollevamento e ripristino della rete di cintenimento superiore che impedisce ai palloni di uscire dal campo;
  • ’istallazione di paracolpi su una parte laterale del campetto, per giocare in sicurezza.

Si parla di co-finanziamento in quanto la Caritas ha offerto un sostegno finanziario per la struttura, ma purtroppo non è sufficiente per la copertura dei costi fissi e variabili delle attività del calcetto. Oltre a interventi strutturali di primaria importanza, è altrettanto rilevante anche poter:

  • comprare palloni nuovi e attrezzature per gli allenamenti;
  • fornire ai ragazzi magliette e pantaloncini, in un kit che possa creare un’identità di squadra, soprattutto in occasione di tornei e amichevoli.

Infine, è importante poter contribuire alle spese di energia elettrica parrocchiale per l'illuminazione del campetto, imprescindibile per poter giocare in assenza di luce solare.

Abbiamo bisogno di un aiuto! E’ molto importante poter avvicinare i ragazzi del quartiere alla parrocchia attraverso il calcetto, che rappresenta uno strumento molto efficace! Con il tuo sostegno sarà possibile contribuire a creare momenti di divertimento per i ragazzi, facendoli giocare in sicurezza in un contesto assistito e formativo da alleeduallanatori in grado di incidere positivamente in un’importante fase della crescita dei ragazzi. 

Dal calcetto alcuni ragazzi sceglieranno se intraprendere un passo verso altri percorsi all’interno della parrocchia mentre altri potranno comunque godere di una presenza vivace, gioiosa e sicura in un contesto dove praticare sport, condividere esperienze e imparare qualcosa, trovare un rifugio ed un’accoglienza con un stile fondato sul rispetto e la disponibilità dettata dal Vangelo e dalla Chiesa.

Se puoi, se vuoi, dona quello che credi: ogni goccia è importante nell’oceano.

Se puoi darci una mano, il parroco, i mister, i ragazzi e le loro famiglie, e la comunità tutta, ti saranno grati. Se vuoi venire a vedere di persona quello che facciamo saremo felici di accoglierti. Ti ringraziamo per tutto quello che potrai fare, anche solo per il tempo  impiegato per leggere e vedere il video che abbiamo realizzato.

Comments (19)

To comment you have to
  • ab
    angelo Complimenti a Maurizio e a tutti gli organizzatori!
    • avatar
      Parrocchia San Giuseppe Sposo di Maria Grazie ancora per tutto il sostegno al calcetto parrocchiale. Che il Signore ve ne possa rendere merito!!!
      • GC
        Giorgio Ottima iniziativa, un grazie speciale all'amico Maurizio La Rocca
        • FF
          Francesco Complimenti per il vostro impegno!
          • PI
            Pasquale Grazie per tutto l'impegno
            • avatar
              Rossella Bellissima iniziativa. Continuate così a renderlo più funzionale per i ragazzi.
              • PB
                Piter Bravi tutti! Continuate così
                • FM
                  Francesca É davvero un piacere sostenere iniziative come questa! Un saluto al caro Professor La Rocca che mi ha messa al corrente di questa iniziativa e buon divertimento ai ragazzi!
                  • LC
                    Luca Complimenti per l'iniziativa! Un caro saluto al prof. La Rocca
                    • MS
                      Ebc SCoMm Grandi ragazzi, complimenti. Un abbraccio affettuoso al mitoco prof La Rocca

                      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                      1. Zero Povertà

                      Sconfiggere la povertà: porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque.

                      10. Ridurre le disuguaglianze

                      Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

                      11. Città e comunità sostenibili

                      Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.