oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Network di Interno Poesia

A una poesia non ancora nata

Una campagna di
Arundhathi Subramaniam

Contatti

Una campagna di
Arundhathi Subramaniam

A una poesia non ancora nata

Sostieni questo progetto
88%
  • Raccolti € 1.320,00
  • Obiettivo € 1.500,00
  • Sostenitori 31
  • Scadenza 12 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Libri & editoria

Una campagna di 
Arundhathi Subramaniam

Contatti

Il Progetto

Interno Poesia porta in Italia per la prima volta la raccolta antologica della poetessa indiana Arundhathi Subramaniam (a cura e con la prefazione di Andrea Sirotti), intitolata A una poesia non ancora nata . Il progetto di pubblicazione in crowdfunding, organizzato in collaborazione con Produzioni dal Basso , prevede la prevendita del volume per un periodo di 30 giorni, duranti i quali sarà possibile preordinare una o più copie del libro in corso di pubblicazione.

L'autrice

Arundhathi Subramaniam è nata nel 1967 a Mumbai da famiglia originaria del Tamil Nadu. Ex danzatrice di Bharatha Natyam, è giornalista freelance e critica di danza, arte e spettacolo per conto di diverse testate. Come poeta ha pubblicato su numerose riviste e sulle pagine di poesia di “The Independent”. Cura la sezione indiana del portale di poesia internazionale “Poetry International Web” ed è traduttrice di testi teatrali dall’hindi. On Cleaning Bookshelves è la sua prima raccolta pubblicata nel 2001 presso Allied Publishers di Mumbai, seguita da Where I Live (Allied Publishers, 2005). Alcune sue liriche sono raccolte nell’antologia Reasons for Belonging (Penguin India, 2002), curata da Ranjit Hoskoté. Insieme a Jerry Pinto ha curato l’antologia tematica Confronting Love (Penguin India, 2005). Le sue raccolte sono state pubblicate in Inghilterra nel 2009 in un’antologia per la casa editrice Bloodaxe ( Where I Live, New and Selected Poems ). Ha curato per Penguin India un’antologia di scritti sul pellegrinaggio in India: Pilgrim's India , e ha anche scritto una biografia di Sadhguru Jaggi Vasudev. Un’altra raccolta, When God is a Traveller è uscita alla fine del 2014 per Bloodaxe. Suoi testi sono contenuti nell’antologia di poesia femminile indiana L’india dell’anima (Le Lettere, 2000), a cura di Andrea Sirotti. Nel corso del 2015 ha ottenuto il premio Bigongiari-Il Ceppo, e il Khushwant Singh Memorial Prize for Poetry per When God is a Traveller . Per lo stesso volume è stata nel 2015 finalista per il prestigioso TS Eliot Poetry Prize.

Invito alla lettura

A una poesia non ancora nata

Davanti a un tè ci domandiamo perché scriviamo poesie.
Le leggono dieci persone, in ogni caso.
A tre non piacciono
per partito preso.
Tre provano un vago struggimento
ma devono pensare ai rubinetti che perdono
e al traffico cittadino.
A due piacciono
e non avrebbero problemi a dirtelo,
ma non sanno come.
Un’altra è tutta presa a preparare domande
sulle facili ironie
e sulla politica dell’identità.
La decima si chiede
se porti le lenti a contatto.

E noi
corrotti come chiunque altro
da un mondo assuefatto
ai carboidrati
e alle parole,

brancoliamo ancora
fra tramonti, metrica e
schegge di speranza

per un istante
immuni
dal terribile contagio
dell’abitudine.

For a Poem, Still Unborn

Over tea we wonder why we write poetry.
Ten people read it, anyway.
Three are committed in advance
to disliking it.
Three feel a vague pang
but have leaking taps and traffic jams
to think about.
Two like it
and wouldn’t mind telling you so,
but don’t know how.
Another is busy preparing questions
about pat ironies
and identity politics.
The tenth is wondering
whether you wear contact lenses.

And we,
as soiled as anyone else
in a world addicted
to carbohydrates
and words,

still groping
among sunsets and line lengths and
slivers of hope

for a moment
unstained
by the wild contagion
of habit.

*

Mezzadria

Porto il sari di mia madre,
il suo gruppo sanguigno,
il suo ginocchio artritico.

Abbiamo votato
per uomini diversi, stessi governi.

Nei sogni lei gioca
tra alberi di gomma e palme di betel
fuori da una casa in Myanmar
mentre io corro giù
da buie scale di servizio
tra gli edifici di Bombay, aspri
dell’odore di urina
e di kesar agarbatti
che fuma dal taschino
del matto del settimo piano.

Lei si struggeva per Dev Anand,
io per Imran Khan.
Alla televisione
sfoggiano entrambi ancora
una zazzera di capelli neri.

Lei si destreggia agile
fra le lingue.
Io vocalizzo di tanto in tanto
inerzie ammuffite.

Io mi sciolgo
per il pop
o per un complimento.
Mia madre è fatta
di una stoffa più rigida.

Coltivando lo stesso sogno
con personalità diverse –
la logica ostinata
che entrambe conosciamo
dietro eoni
di genitorialità.

Parliamo di buddismo,
di Lata Mangeshkar, complottiamo pedicure,
fino a tarda notte,

e lei mi guarda
vecchia contadina
scaltra mietitrice,
gli occhi lucidi
di sconfitta
mentre io furtivamente divento
il suo corpo.

Eccolo allora
il tradimento
della mezza età,
dell’amore.

Non ci si può avvicinare di più, mamma.

Sharecropping

I’m wearing my mother’s sari,
her blood group,
her osteo-arthritic knee.

We’ve voted
for different men, same governments.

In dreams she plays
among trees of rubber and betel palm
outside a home in Myanmar
while I scamper down
dark service stairways
in Bombay buildings, sharp
with the smell of urine
and kesar agarbatti
smoking out of the breast pocket
of the seventh floor madman.

She lusted after Dev Anand,
I after Imran Khan.
On television
both still sport
headfuls of black hair.

She treads nimbly
across language.
I vowel every now and then
into mouldering inertias.

I come undone
with muzak
or a compliment.
My mother’s made
of sterner stuff.

Sowing the same dream
in a different self –
the cussed logic
we both know
behind aeons
of parenting.

We talk Buddhism,
Lata Mangeshkar, plot pedicures,
late into the night,

and she watches me
ancient peasant
canny harvester,
her eyes bright
with defeat
as I grow stealthily
into her body.

Here it is then –
the treachery
of middle age,
of love.

It gets no closer than this, Mum.

*

Lingua d’amante

Forse mi stancherà
la tua grammatica,

esser lì a bramare
il rombo del verbo o la soffice
carne della pura vocale
nei mattini in cui inciampo
nel tuo paesaggio
di nomi implacabili.

E può darsi ch’io rimpicciolisca
quello stesso torace
in cui una volta cercavo rifugio,

che rosicchi l’inflessibile nervo
delle norme ancestrali,
che tenga il broncio,
torni immatura
ti dica ’fanculo,
arrangiati,
tanto per rompere
le simmetrie della tua famiglia
il tuo nobile DNA.

Forse un giorno
vorrò solo
di più
del tuo lascito di punti e virgole –
qualcosa di più definitivo,
di più silenzioso.

Ma anche se giro pagina
per prima,
sappi che sono
stropicciata,
sporca,
confusa,
come te,
e allo stesso modo innamorata.

Lover Tongue

Perhaps I will tire
of your grammar,

find myself yearning
for the rumble of verb or the soft
flesh of pure vowel
on those mornings when I stumble
over your landscape
of unforgiving nouns.

And it’s possible I will whittle away
the very ribcage
in which I once sought sanctuary,

gnaw at the unbending sinew
of ancestral norm,
sulk,
turn sophomoric
say fuck you,
say cope up,
just to disrupt
your family symmetries
your patrician DNA.

Maybe I will simply
want something more
one day
than your bequest of semicolons –
something more final,
more silent.

But even if I turn the page
before you do,
know I am as
dog-eared,
soiled,
puzzled,
as you are,
and as much in love.

Come utilizzeremo i fondi

Info libro

Testo a fronte: Inglese
Curatore e traduttore: Andrea Sirotti
Dimensioni: 11x17 cm
Pagine: 120
Prezzo: 15 €
ISBN: 978-88-85583-05-4
Carta interna: Palatina Fabriano
Carta copertina: Fedrigoni Acquerello Avorio

Che lettore sei?

Vuoi sostenere il progetto di pubblicazione di Arundhathi Subramaniam ?
Per farlo puoi partecipare scegliendo una delle 7 ricompense disponibili . Ad ognuna di esse è associato il profilo di un lettore: dal Lettore Unico fino al Lettore Sublime . Scopri che lettore sei, diventa protagonista di un sistema editoriale che parte dal basso, sostieni la buona poesia!

Chi siamo

Interno Poesia , nato ad aprile 2014, è tra i principali blog e siti letterari per la promozione e divulgazione della poesia: contemporanea, del ‘900, edita e inedita, italiana e straniera.

Con l’obiettivo di diversificare la ricerca e la proposta culturale nasce Interno Poesia Editore , un progetto editoriale esclusivamente dedicato alla promozione della poesia attraverso la nuova collana Interno Libri .

Andrea Cati è il fondatore e curatore del progetto Interno Poesia . Chi collabora con IP: Maria Grazia Calandrone, Claudio Damiani, Mario De Santis, Valerio Grutt, Franca Mancinelli, Giovanna Rosadini, Francesca Serragnoli, Andrea Sirotti .

Sostieni questo progetto

Ricompense

Seleziona questa ricompensa
€15.00

Lettore Unico

- 1 copia cartacea del libro
- 1 segnalibro Interno Poesia
- Spedizione con formula piego libri (non tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€18.00

Lettore Unico+

- 1 copia cartacea del libro
- 1 segnalibro Interno Poesia
- Spedizione con formula raccomandata (tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€30.00

Lettore Maestro

- 2 copie cartacee del libro
- 2 segnalibri Interno Poesia
- Spedizione con formula piego libri (non tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€33.00

Lettore Maestro+

- 2 copie cartacee del libro
- 2 segnalibri Interno Poesia
- Spedizione con formula raccomandata (tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€45.00

Lettore Prezioso

- 3 copie cartacee del libro
- 3 segnalibri Interno Poesia
- Spedizione con formula raccomandata (tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€75.00

Lettore Libero

- 6 copie cartacee del libro (1 omaggio)
- 6 segnalibri Interno Poesia (1 omaggio)
- Spedizione con formula raccomandata (tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€150.00

Lettore Magnifico

- 12 copie cartacee del libro (2 omaggio)
- 12 segnalibri Interno Poesia (2 omaggio)
- Spedizione con formula raccomandata (tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€250.00

Lettore Sublime

- 20 copie cartacee del libro (4 omaggio)
- 20 segnalibri Interno Poesia (4 omaggio)
- Spedizione con formula raccomandata (tracciata)
- Ringraziamenti nominativi in una pagina dedicata del libro

Scegli

Commenti (10)

Per commentare devi fare
  • PD
    Pietro  Salve, purtroppo non sono certo che il pagamento per il mio sostegno (15 euro) sia andato a buon fine: potreste confermarmelo con una mail, per cortesia? Grazie, Pietro Deandrea pietro.deandrea@unito.it
    • avatar
      Andrea  Grazie Pietro!!
      1 settimana, 3 giorni fa
    • avatar
      andrea  Confermiamo (fra poco le scriviamo anche via mail), grazie e benvenuto tra i lettori sostenitori di IP!
      1 settimana, 3 giorni fa
  • avatar
    Andrea  Facciamola nascere, questa poesia!
    • avatar
      Teresa  Felice di aver aderito al progetto!
      • avatar
        Andrea  Grazie mille, Teresa!
        2 settimane, 1 giorno fa
    • avatar
      Chiara  E' un progetto che merita di essere sostenuto!
      • avatar
        Andrea  Grazie Chiara
        2 settimane, 1 giorno fa
    • GS
      Giorgia  Sostengo il progetto di Interno Poesia per la pubblicazione di A una poesia non ancora nata, di Arundhathi Subramaniam, traduzione e cura di Andrea Sirotti
      • avatar
        Andrea  Grazie Giorgia!!
        2 settimane, 3 giorni fa

    Community

    Vuoi sostenere questo progetto?