or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Arci

A SCUOLA SUL FIUME - Raccolta Fondi per la Scuola di Italiano per Stranieri

A campaign of
Magazzino sul Po

Contacts

A campaign of
Magazzino sul Po

A SCUOLA SUL FIUME - Raccolta Fondi per la Scuola di Italiano per Stranieri

Support this project
100%
  • Raised € 665.00
  • Sponsors 30
  • Expiring in 86 days to go
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
Magazzino sul Po

Contacts

The project

CHI SIAMO? (Here below you can find the English and French translation of the project)

Ciao! Siamo le ragazze e i ragazzi del Magazzino sul Po, circolo storico ARCI della città di Torino nato sulle sponde del Po nel 2005, luogo di incontro, divertimento e cultura.

La socialità e l’inclusione sono di fondamentale importanza per noi: è per questo che abbiamo bisogno del tuo aiuto.

In questo momento di forte difficoltà il nostro pensiero si rivolge a uno dei nostri progetti che, il prossimo anno, compirà 10 anni: la scuola di italiano per minori stranieri. Fino a questo momento la scuola è stata finanziata attraverso le altre attività dello spazio, ma oggi questo non è più possibile a causa della loro interruzione.

IL PROGETTO

Da ormai tre mesi, i nostri ragazzi hanno dovuto interrompere il percorso di apprendimento dell’italiano e di inserimento nella società. Non disponendo degli strumenti necessari per una didattica a distanza, il progetto della nostra scuola ha bisogno di essere ripensato e implementato. In vista di un possibile ritorno in aula a settembre, la necessità primaria è quella di rendere il Magazzino un luogo consono e funzionale alle nuove direttive.

Abbiamo bisogno di tavoli e sedie, strumenti didattici (quaderni, astucci) in numero corrispondente agli studenti che frequenteranno il corso nel prossimo anno scolastico , al fine di garantire loro il rispetto delle norme igieniche e di distanziamento. Inoltre, la nostra idea è quella di avviare una didattica multimediale e dotare la scuola di tablet , indispensabili  sia nel caso dell’impossibilità di riprendere le lezioni in presenza, sia nel caso in cui i ragazzi possano tornare al Magazzino.

Ogni anno, in media, la nostra scuola accoglie 20 ragazzi e ragazze che provengono da comunità diverse del territorio torinese: ci aspettiamo che quest’anno il numero degli studenti e delle studentesse sia lo stesso, per cui, secondo un nostro preventivo, avremmo bisogno di:

- € 3.000 per l’acquisto dei tablet;

- € 800 per tavoli e sedie;

- € 600 per il materiale didattico;

- € 600 per le attività extra-scolastiche;

- € 3.000 per il personale docente;

- € 200 per i prodotti igienizzanti.

Questi sono i nostri obiettivi, e grazie al tuo contributo siamo certi di farcela!

Aiutaci e condividi la nostra campagna!

Grazie, il Magazzino sul Po.

RESTA AGGIORNATO

Crediamo fortemente nel valore della trasparenza: i nostri canali, Facebook, Instagram e sito internet verranno costantemente aggiornati per rendervi partecipi dei progressi e di ciò che realizzeremo grazie alle vostre donazioni.

PER SAPERNE DI PIÙ: La scuola di italiano al Magazzino sul Po.

Il progetto è nato nel 2011 grazie al contributo dell’Oratorio San Luigi che opera da anni nel settore dell’accoglienza. La nostra collaborazione con vari enti, associazioni e comunità (l’Ufficio Minori Stranieri, Fondazione difesa fanciulli  di  Strada Valpiana 31,  Comunità  Progetto Tenda) ha reso possibile, anno dopo anno, l’attuazione del servizio in autonomia.

L’obiettivo della scuola d’Italiano per stranieri del Magazzino sul Po è aiutare ragazzi e ragazze stranieri minori non accompagnati nell’ apprendimento della lingua italiana e nella formazione di una cittadinanza attiva e consapevole.

La struttura del corso si svolge su questo doppio binario attraverso l’utilizzo dei metodi dell’educazione non formali coniugati con l’insegnamento della lingua in modo partecipato. Vogliamo fornire alle ragazze e ai ragazzi coinvolti gli strumenti necessari per vivere in modo attivo la cittadinanza. La conoscenza della lingua italiana è sicuramente il primo di questi strumenti, poiché facilita la consapevolezza e l’accesso ai diritti e rende più semplice il rapporto con i coetanei italiani.

Fondamentale è l’elemento partecipativo: gli approfondimenti e i temi da trattare sono scelti da chi partecipa attraverso un percorso condiviso, in modo che il programma tematico rispecchi gli interessi e le scelte dei/lle ragazzi/e. Il punto di partenza sono le loro esperienze di vita: attraverso di esse affrontiamo le tematiche tipiche dei percorsi sulla cittadinanza attiva, quali discriminazioni, razzismo, questioni di genere, ambiente e disuguaglianze e povertà.

Il percorso si struttura attraverso l’utilizzo di metodologie differenti in modo da riuscire a valorizzare ogni singola individualità , superare il gap linguistico che spesso costituisce un’ulteriore complicazione e da dar loro la possibilità di fare nuove esperienze, in particolare la lettura di brevi articoli di giornale, l’utilizzo di giochi interattivi, la visione di film, apprendimento del funzionamento di nuovi strumenti informatici, la partecipazione a  dibattiti, e l’utilizzo della musica come strumento comunicativo. Su questa impalcatura tematica vanno a inserirsi gli argomenti più strettamente legati allo studio della lingua: grammatica, lessico, sintassi, ortografia, fonetica.

Oltre alle lezioni, la scuola propone periodicamente uscite collettive per conoscere la storia della città, visitare musei, partecipare a iniziative legate alle tematiche affrontate durante il percorso formativo e ad attività ludiche e ricreative . I/le partecipanti saranno anche invitati/e a prendere parte alle iniziative organizzate dal circolo compatibili con la loro età e con gli orari delle comunità che li ospitano.

Un elemento centrale consiste anche nell’utilizzo del linguaggio musicale che accompagna tutto il percorso formativo. Dato l’interesse molto forte dei/lle ragazze coinvolti/e verso la musica rap, vengono organizzati laboratori volti a esercitare l’uso attraverso lo studio e la composizione di testi rap. Il percorso culmina in un concerto in cui i/le partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi con altri gruppi di loro coetanei.

La scuola di italiano non è solo una scuola d’insegnamento di una lingua straniera. Rappresenta accoglienza, integrazione, convivenza, rispetto, amicizia. Rappresenta l’inserimento sociale, l’aiuto nel prevenire o ridurre l’isolamento e il disagio di minori in difficoltà . Abbiamo sempre cercato di offrire loro un ambiente sociale sano, adatto a sostenere il loro benessere, e un posto sicuro in cui studiare Abbiamo sempre cercato di promuovere e realizzare la centralità dell’alunno in modo che fosse il vero protagonista del suo apprendimento, per questo, ora che questa centralità è venuta meno, vogliamo mettercela tutta per poter ripartire al più presto.


The Riverside Italian School at Magazzino sul Po.

Hello from the Magazzino sul Po! Let us introduce ourselves – we are a historical and cultural organization, born on the banks of the river Po, in Turin, in 2005…and we need your help!


Due to the pandemic, one of our projects – which has its tenth anniversary next year – has been stalled. This project is our Italian school for migrant minors. Our school is usually financed by our activities, but of course, this is not possible in the current climate.


Over the past three months, our students stopped learning Italian. This is a great shame, and for this reason we need to improve our classrooms. We need tables, chairs, and stationery. Our goal is to start a multimedia teaching programme and equip the school with tablets. Through this, we would be able to give our students the opportunity to study remotely; moreover, multimedia and interactive teaching would make our lessons more stimulating and would give them the opportunity to connect with the digital world.


Every year, our school welcomes an average of twenty students. We expect that this year the number of students will be the same, so, according to our estimate, we will need:
- € 3,000 for the tablets;
- € 800 for tables, chairs;
- € 600 for the teaching material for each student;
- € 600 for extra-curricular activities;
- € 3,000 for teaching staff;
- € 200 for sanitizing products.


These are our goals, and with your donations, we can achieve them!

Thank you for all the support.


STAY UPDATED
We strongly believe in the value of transparency: our channels, Facebook, Instagram and website will be constantly updated to keep you informed about about the progress of our campaign and what we achieve thanks to your contributions.


Salut!

Nous sommes les filles et les garçons du Magazzino sul Po, club historique ARCI de la ville de Turin né sur les rives du PO en 2005, lieu de rencontre, de plaisir et de culture.

La socialité et l'inclusion sont d'une importance fondamentale pour nous: c'est pourquoi nous avons besoin de votre aide .

En cette période de grande difficulté, nos réflexions se tournent vers l'un de nos projets qui aura 10 ans l'année prochaine: l'école italienne pour mineurs étrangers. Jusqu'à présent, l'école a été financée par d'autres activités de l'espace , mais aujourd'hui cela n'est plus possible en raison de leur interruption.

Depuis trois mois, nos élèves ils ont dû arrêter d'apprendre l'italien et interrompre leur parcours d’insertion au sein de la société. N'ayant pas les outils nécessaires à l'enseignement à distance, le projet de notre école doit être repensé et mis en œuvre. En vue d'un éventuel retour en classe en septembre, le premier besoin est dû faire l'entrepôt un lieu adapté et fonctionnel aux nouvelles directives.

Nous avons besoin de tables et de chaises, d'outils pédagogiques (cahiers, étuis) en nombre correspondant aux étudiants qui suivront le cours de la prochaine année scolaire, afin de leur garantir le respect des exigences d'hygiène et de distance. De plus, notre idée est de démarrer une didactique multimédia et d'équiper l'école de tablettes, indispensables à la fois en cas d'impossibilité de reprendre les cours en cours et en cas de retour des élèves à l'entrepôt.

Chaque année, en moyenne, notre école accueille 20 garçons et filles qui viennent de différentes communautés de la région de Turin: nous prévoyons que cette année le nombre d'élèves sera le même, donc, selon nos estimations, nous aurions besoin de:

- 3.000 € pour l'achat de tablettes;

- 800 € pour les tables et les chaises;

- 600 € pour le matériel pédagogique;

- 600 € pour les activités parascolaires;

- 3.000 € pour le personnel enseignant;

- 200 € pour les produits désinfectants.

Ce sont nos objectifs, et grâce à votre contribution, nous sommes sûrs de le faire!


Aidez-nous et partagez notre campagne!
Merci, le Magazzino sul Po.


RESTEZ À JOUR

Nous croyons fermement à la valeur de la transparence: nos chaînes, Facebook, Instagram et notre site Internet seront constamment mis à jour pour vous faire participer aux progrès et à ce que nous réaliserons grâce à vos dons.

Comments (9)

Per commentare devi fare
  • nc
    nicolò Ciao ragazzi, grandi
    • avatar
      Chiara Splendidi! <3
      • avatar
        Circolo ARCI Sud DAJE!!!!!!!!!!
        • avatar
          Francesco 🤟🤟
          • AB
            Magazzino sul Po Grazie mille a tutt*!!!! :)
            • EI
              Emanuela Grazie a voi Magazzino sul Po!
              • vf
                valeria Daje!! :)
                • avatar
                  Martina 💪❤
                  • RB
                    Renata ❤️

                    Community

                    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                    4. Istruzione di qualità

                    Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

                    10. Ridurre le disuguaglianze

                    Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

                    Vuoi sostenere questo progetto?