or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

50 busti femminili contro il gender gap

A campaign of
Elisa Caracciolo

Contacts

A campaign of
Elisa Caracciolo

50 busti femminili contro il gender gap

Support this project
34%
  • Raised € 2,065.00
  • Target € 6,000.00
  • Sponsors 48
  • Expiring in 32 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    5. Uguaglianza di genere
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
Elisa Caracciolo

Contacts

The project

I monumenti sono tutti maschi.
Quasi tutti, e non solo in Italia.

ūüá¨ūüáß English version below¬†ūüá¨ūüáß

Da noi, le statue dedicate a donne realmente esistite e a figure collettive (la mondina, la partigiana, etc.) sono meno di 200.
Nel 2021, l'Associazione Mi Riconosci ne ha contate solo 148, escludendo figure allegoriche come la Patria, la Vittoria, etc., e le statue poste in cortili e cimiteri. Di queste, solo il 36% si trova in una piazza, il 14% sono busti, il 4% fontane, il 2% gruppi con la presenza di uomini e/o bambini.

"Mettendo insieme Roma, Napoli, Milano, Torino, Firenze, Bologna, Bari, Palermo, Cagliari e Venezia, arriviamo a un totale di 20 di cui solo 8 sono vere e proprie statue o monumenti figurati" (articolo pubblicato su Avvenire il 23 ottobre 2021). E le cose non sono cambiate di molto.



Foto di Alessandro Micarelli, prove generali, Roma.


Le donne continuano a essere ricordate soprattutto per meriti legati alla cura e alla famiglia.

Nessuna figura anonima collettiva ricorda, per esempio, operaie o scienziate.
Inoltre, troppo spesso le donne rappresentate nello spazio pubblico vengono sessualizzate con atteggiamenti leziosi, corpi molto poco vestiti o svestiti del tutto, anche se il soggetto non ha alcun motivo di essere rappresentato così.

Per questo, per la Giornata Internazionale della Donna, l'8 marzo 2024, vogliamo riappropriarci di uno spazio dominato dagli uomini per restituirlo ad alcune di noi che hanno fatto la storia. 
Pi√Ļ donazioni avremo,¬†pi√Ļ donne riusciremo a rappresentare¬†per restituire loro la visibilit√† che meritano, sostituendo, temporaneamente¬†e senza recare alcun danno, altrettanti¬†busti dedicati a¬†uomini.

Anche se non raggiungeremo l'intera cifra, realizzeremo comunque l'installazione con i soggetti che saremo riuscite a finanziare.

Spazio di azione: il Pincio, a Roma. Qui, su 228 busti solo 3 rappresentano donne: Grazia Deledda, Santa Caterina da Siena e Vittoria Colonna.
Abbiamo già l'autorizzazione della Sovrintendenza. Il nostro obiettivo è raccogliere i fondi sufficienti a realizzare 50 soggetti. 


Foto di Alessandro Micarelli, prove generali, Roma.


Le donazioni serviranno a coprire le spese per realizzare l'installazione l'8 marzo 2024: tela su cui stamperemo le illustrazioni e il QR code che rimanderà alla biografia online della donna, costi di stampa e costi per la cucitura dei cubi di tela.

Con questa installazione vogliamo raccontare 50 donne memorabili e far riflettere su una grande assenza fra i nostri monumenti. Un divario, uno fra i tanti, che deve essere colmato perché le scienziate, le combattenti, le manager, le artiste, etc, che hanno cambiato le cose, a beneficio di donne e uomini, meritano di essere raccontate, soprattutto per le nuove generazioni. Non dimentichiamolo, non dimentichiamole.







Il criterio che abbiamo adottato per scegliere i 50 soggetti √® lo stesso adottato per tutti gli altri monumenti:¬†"[...] opera di scultura, o di architettura decorativa, che si colloca nelle aree pubbliche a celebrazione di persone illustri o in memoria di avvenimenti gloriosi [...]" (dal Vocabolario Treccani). Abbiamo cercato di spaziare fra le diverse professionalit√†, imprese ed epoche storiche.¬†Scegliere 50 personaggi illustri¬†non √® stato affatto semplice e sicuramente restano delle grandi assenze, perch√© le donne che hanno fatto la storia sono molte, molte di pi√Ļ.

Ecco i soggetti che vorremmo rappresentare:

ADA BUFFULINI, partigiana e medica radiologa
ADA NATALI, partigiana e sindaca
ALDA MERINI, poetessa
ANA MARIA DE JESUS RIBEIRO (nota come ANITA GARIBALDI), rivoluzionaria
ANGELA BOTTARI, politica e attivista
ANNA MAGNANI, attrice
ANNA CASTELLI FERRIERI, designer e architetta
ALFONSINA MORINI, ciclista, l'unica del Giro d’Italia
ARTEMISIA GENTILESCHI, pittrice
CARLA ACCARDI, pittrice
CARLA LONZI, attivista, saggista, critica d'arte ed editrice
ELENA CORNARO PISCOPIA, prima laureata al mondo
ELISABETTA CAMINER, scrittrice ed editrice
ELSA MORANTE, scrittrice
ELSA MARIA SCHIAPARELLI, stilista
ELVIRA NOTARI, regista
EVA MAMELI, botanica e naturalista
FRANCA RAME, attrice
FRANCA VALERI, attrice
GAE AULENTI, designer e architetta
GIANCARLA MURSIA, editrice e traduttrice
GRAZIELLA DE PALO, giornalista
ILARIA ALPI, giornalista
LETIZIA BATTAGLIA, fotografa
LICA COVO STEINER, partigiana, grafica e illustratrice
LIDIA POET, avvocata e attivista
LINA MERLIN, attivista e senatrice
LINA WERTMULLER, regista
LISETTA CARMI, fotografa
LUCREZIA AGUJARI, soprano
MARGHERITA HACK, astrofisica
MARIA MONTESSORI, educatrice, pedagogista e filosofa
MARIA TERESA DE FILIPPIS, pilota di F1
MARISA BELLISARIO, manager
MATILDE DI CANOSSA, feudataria
MATILDE SERAO, giornalista e scrittrice
MICHELA MURGIA, scrittrice e attivista
NILDE IOTTI, partigiana, madre costituente e politica
ORIANA FALLACI, giornalista, inviata speciale e scrittrice
REGINA STRINASACCHI, violinista 
RENATA TEBALDI, soprano
RITA ATRIA, testimone di giustizia
RITA LEVI-MONTALCINI, neurologa e premio Nobel per la medicina
SIBILLA ALERAMO, scrittrice e giornalista
SOFONISBA ANGUISSOLA, pittrice
TERESA MATTEI, partigiana, madre costituente e politica
TINA ANSELMI, partigiana e politica
TINA MODOTTI, fotografa
TITINA MASELLI, pittrice, attrice, scenografa
TROTULA DE RUGGIERO, medica ginecologa

Ricompense:

- donazioni da¬†5‚ā¨: ringraziamento sui nostri¬†profili¬†Instagram e Twitter.
RICORDATI di mandare un'email a wordsasworth@gmail.com indicando nell'oggetto "menzione", dopo aver concluso la donazione, specificando se possiamo menzionarti e qual è il tuo profilo Instagram o Twitter;

- donazioni da¬†20‚ā¨: illustrazione in alta risoluzione, cos√¨ puoi anche¬†stamparla (per esempio, su una¬†T-shirt o una¬†shopper), che ti invieremo via email.¬†RICORDATI di mandare¬†un'email a wordsasworth@gmail.com¬†indicando nell'oggetto "illustrazione", dopo aver concluso la donazione,¬†indicandoci l'indirizzo email a cui spedire l'illustrazione e il soggetto che preferisci;

- donazioni da 50‚ā¨, partecipa all'azione!¬†
Se otterremo il permesso di procedere, sarai nostro prezioso aiuto nella disposizione dei soggetti. Potrai contribuire a rendere questo evento ancora pi√Ļ significativo, posizionando¬†con cura¬†i cubi di tela delle donne che hanno segnato la storia. Ma non √® finita qui. Nel caso in cui l'installazione non venga approvata, ti aspetta un'esperienza unica: potrai indossare uno dei soggetti stessi e prendere parte a una performance straordinaria. Sarai al centro dell'attenzione, un simbolo vivente della lotta per la visibilit√† delle donne. Non perdere questa occasione di fare la differenza.
RICORDATI di mandare un'email a wordsasworth@gmail.com indicando nell'oggetto "partecipa all'azione", dopo aver completato la donazione. Fornisci i tuoi contatti e preparati a un coinvolgimento in prima persona;

-¬†donazioni da¬†130‚ā¨: evviva, hai adottato un busto!
RICORDATI di mandare un'email a wordsasworth@gmail.com indicando nell'oggetto "adotta un busto", dopo aver concluso la donazione, indicandoci Nome o Nome e Cognome che possiamo inserire sull'installazione: "Realizzato grazie a IL TUO NOME".


Per contatti e informazioni:

wordsasworth@gmail.com

www.instagram.com/wordsasworth

www.facebook.com/muralecontroilfemminicidio

Grazie per il supporto,
Elisa e Marina

ūüá¨ūüáß English version¬†ūüá¨ūüáß

The monuments are all male. 
Almost all of them, and not only in Italy.

In our country, there are fewer than 200 statues dedicated to real women and collective figures (the mondina, the partisan, etc.).

In 2021, the Mi Riconosci Association counted only 148, excluding allegorical figures such as the Motherland, Victory, etc., and statues placed in courtyards and cemeteries. Of these, only 36% are in a public square, 14% are busts, 4% are fountains, and 2% are groups with the presence of men and/or children.

Women continue to be remembered primarily for matters related to family and caregiving.
No abstract female-presenting statue commemorates women workers or scientists.


Moreover, often the statues that do represent female subjects in public spaces tend to have sensual appearance and behaviours, and are scantily dressed or fully naked, even when there’s no reason for them to be represented that way.

Therefore, for International Women’s Day, March 8, 2024, we want to reclaim a space dominated by men to give it back to some of us who have made history.
The goal is to produce 50 canvas cubes, each representing a woman, and displaying a brief biography, with which to temporarily cover as many busts dedicated to men (without damaging them, of course).

The crowdfunding was launched to cover the costs of producing the 50 canvas cubes: materials, printing and stitching.
Even if we do not reach the full amount, we will still carry out the installation with the subjects we were able to fund.

The location: the Pincio Hill, in Rome, where, out of over 200 busts displayed, only 3 represent women: Grazia Deledda, St. Catherine of Siena and Vittoria Colonna.

We already have the legal permits.

‚Äú50 Female Busts Against the Gender Gap‚ÄĚ is an art installation that aims to talk about 50 memorable women, and reflect on the great absence in the Italian monuments of women scientists, fighters, managers, artists and all the others who changed history.¬†
We can’t forget it, we can’t forget them.


Rewards:

- 5‚ā¨ donations: thanks on our Instagram and Twitter profiles.
REMEMBER to send an email to¬†wordsasworth@gmail.comindicating ‚Äúmention‚ÄĚ in the subject line, after you finish the donation, specifying if we can mention you and what your Instagram or Twitter profile is;

- 20‚ā¨ donations: high-resolution illustration, so you can also print it (for example, on a T-shirt or shopper), which we will email to you. REMEMBER to email¬†wordsasworth@gmail.comstating ‚Äúillustration‚ÄĚ in the subject line, after you have completed your donation, giving us the email address to send the illustration to and the subject you prefer;


- 50‚ā¨ donations, join the action! If we get permission to proceed, you will be our invaluable help in arranging the subjects. You will be able to help make this event even more meaningful by carefully placing canvas cubes of women who have made history. But it doesn‚Äôt end there. In case the installation is not approved, a unique experience awaits you: you can wear one of the subjects themselves and take part in an extraordinary performance. You will be the center of attention, a living symbol of the struggle for women‚Äôs visibility. Don‚Äôt miss this opportunity to make a difference. REMEMBER to send an email to¬†wordsasworth@gmail.comindicating ‚Äútake part in the action‚ÄĚ in the subject line after you complete your donation. Provide your contact information and get ready for in-person involvement;


- 130‚ā¨ donations: yay, you‚Äôve adopted a bust! REMEMBER to email¬†wordsasworth@gmail.comindicating in the subject line ‚Äúadopt a bust,‚ÄĚ after you have completed your donation, giving us your First Name or First and Last Name that we can put on the installation: ‚ÄúMade possible thanks to YOUR NAME.‚ÄĚ

Contacts:

wordsasworth@gmail.com

www.instagram.com/wordsasworth

www.facebook.com/muralecontroilfemminicidio

Thanks for your support,
Elisa e Marina

Comments (16)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Alessandro grazie per questa iniziativa
    • avatar
      Elisa Grazie Alessandro
      1 week, 3 days ago
  • avatar
    Karen Diamoci spazio! Grazie per la l'iniziativa :) @seposso_rosso
    • avatar
      Elisa Grazie a te Karen!
      2 weeks, 4 days ago
  • MD
    Maria Rita Per le memorabili donne. Rita.
    • avatar
      Elisa Grazie per il sostegno Rita!
      1 month, 4 weeks ago
  • mb
    mara Progetto super bello, complimenti amiche!
    • avatar
      Elisa Grazie Mara <3
      4 months, 1 week ago
  • SV
    Simona Buon lavoro
    • avatar
      Elisa Grazie Simona, ce la mettiamo tutta :)
      4 months, 1 week ago
  • avatar
    Francesca Le idee, quelle belle. Forza ragazze
    • avatar
      Elisa Grazie Francesca! :*
      4 months, 1 week ago
  • BU
    Barbara Mi farebbe piacere il busto di Gae Aulenti :-)
    • avatar
      Elisa Ciao Barbara, grazie per il supporto! Certo, metteremo il tuo nome sul soggetto che hai scelto.
      4 months, 3 weeks ago
  • avatar
    Vittorio monumentare le donne per riequilibrare la storia
    • avatar
      Elisa <3
      4 months, 3 weeks ago

Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

5. Uguaglianza di genere

Parità di genere: raggiungere la parità di genere attraverso l'emancipazione delle donne e delle ragazze.

10. Ridurre le disuguaglianze

Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

Vuoi sostenere questo progetto?