oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Il killer dei qwerty

Una campagna di
Gero Mannella

Contatti

Una campagna di
Gero Mannella

Il killer dei qwerty

Campagna terminata
  • Raccolti € 2.000,00
  • Sostenitori 135
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Prenotazione quote  
  • Categoria Libri & editoria

Una campagna di 
Gero Mannella

Contatti

Il Progetto

L’ispettore Gaudino Liberovici è un Clouseau amplificato: disadattato e burbero, patito di enigmistica, predilige gli arcani in forma di rebus e cruciverba ai casi trucidi che gli passa la questura.
Schiva i sopralluoghi troppo sanguinosi perché debole di stomaco, e se proprio non può farne a meno vomita con discrezione nel berretto dell’assistente Caposito.
Odia l’assedio delle reporter TV che puntano i microfoni come baionette, al punto che per metterle in fuga apre il trench come un maniaco mostrando le pudenda.
Per risolvere i casi segue percorsi sbilenchi, fidandosi di un fiuto inesistente e di un mestiere presunto, al punto che quelli rimangono per lo più insoluti o preferiscono risolversi da soli.
Le storie, parodistiche e bislacche, sono un pretesto per giocare con le parole e le situazioni, per scardinare i luoghi comuni dell’immaginario investigativo, per decostruire dialoghi cascando su inciampi semantici, su scarti lessicali.
Si ride parecchio, però di un riso arguto, letterario, straniante.
Sono racconti avulsi dalla morale, dal significato, dal pathos, ma piuttosto saturi di non-sense, proprio come un rebus della Pagina della Sfinge, o come la vita tout court.

Gero Mannella, informatico, recensore jazz, trombettista afasico, progettista di giochi, sceneggiatore di slapstick comedy, cultore dell’Oulipo e delle risacche della lingua, gioca con la logica, crea cortocircuiti mentali, fa suonare parole desuete o neologismi, spiazza il lettore con continui coup de théâtre che strapazzano la storia tirandola per la giacca fino al borderline dell’inverosimiglianza.


Un ispettore in stile Groucho Marx
Repubblica

C’è qualcosa del Calvino giocoso, di Pennac, di Perec
Il Mattino

Spiazzante ed esilarante: due aggettivi per il mondo narrativo di Gero Mannella
Aphorism.it

scarica le prime dieci pagine

Commenti (44)

Per commentare devi fare
  • ba
      in copiosa attesa! ossequi, a nome di quasi tutto lo Studio Hackenlash, Goldman & Hackenlash.
    • avatar
      annarita  Siamo in attesa!In bocca al lupo :-)
      • od
        ornella  grande Gero, auguroni
        • SF
          Subhaga Gaetano  Auguri duplici, caro Gero! Per il tuo libro e per un bellissimo 2012!
          • GM
            Gero  Progetto finanziato! Un caloroso grazie a tutti e un augurio di un superbo 2012. Ci rivediamo su carta! Gero
            • BP
              Barbara  evviva, prenotata una copia! buon anno!
              • LC
                Luca  aggiunta un'altra copia...
                • AI
                  Andrea  ...e buon natale e buon anno a tutti
                  • GM
                    Gero  Grazie mille Silvio, Annver! Mi sembra di intravedere il filo di lana...
                    • se
                      salvio  salvio esposito ti sostiene. in bocca al lupo