or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Storia di uno

A campaign of
Rua Port'Alba

Contacts

A campaign of
Rua Port'Alba

Storia di uno

Campaign ended
  • Raised € 1,930.00
  • Sponsors 108
  • Expiring in Terminato
  • Type Make a pledge  
  • Category Music & concerts

A campaign of 
Rua Port'Alba

Contacts

The project

Il nuovo CD dei Rua Port’Alba sarà prodotto dal basso, con la Marotta&Cafiero; Recorder, perché crediamo in questa forma di partecipazione attiva alle produzioni culturali.


Chi siamo:

Il gruppo “Rua Port’Alba” è stato fondato nel ’90 da Massimo Mollo e Marzia Del Giudice e si occupa oramai da 23 anni di uno sviluppo della musica e della poetica tradizionali verso un uso moderno di strumenti classici e popolari.

Impegno, lotta, tradizione, divertimento, buona musica, comunicazione senza sovrastrutture, diretta ed immediata, laddove la musica può essere stimolo alla partecipazione ed alla trasformazione dei rapporti sociali in senso democratico.

Attivi dal 1990 i Rua Port’Alba hanno partecipato ad innumerevoli manifestazioni in Italia ed Europa di tipo folkloristico, politico, sociale, tradizionale, tra cui “Incanto 97” per l’Istituto Ernesto De Martino di Sesto Fiorentino e tra i Festival: Suisio 99 - Chiasso 2000 - “Percussionistica” 2000 (PG) - Francoforte 98 - Summonte 2003 e 2004 e Scapoli 2003 e, nel campo della canzone d'autore, sono stati nel 2000 finalisti alla rassegna nazionale dell'Arci "io preferisco cantautore". Dal 2005 al 2010 Massimo e Marzia, inguaribili organizzatori del sogno, hanno interrotto il loro percorso musicale per fondare una cooperativa sociale (Cantolibre) dedicata soprattutto alla musica (con un piccolo teatro) e all’arte in generale. Questa esperienza, se pur conclusa, ha lasciato un‘idea di organizzazione dell’arte che speriamo qualcuno riprenda: un teatro gestito da musicisti x i musicisti.

In realtà la nostra storia è ben più ampia, la musica fa parte di un modo di vivere la nostra epoca e le nostre possibilità in questo mondo. Il nostro essere dedicati alla trasformazione della società in senso egualitario ci ha portati ad usare la musica come strumento e non come fine. Musica per educare, per trasformare, per raccontare, come diceva la grande artista cilena Violeta Parra, la differenza tra il vero e il falso e non per ottenere un applauso, musica che ci ha portato centinaia di volte tra i folli, i carcerati, i lavoratori in lotta, i disoccupati, i bambini disabili…dovunque, insomma, essa doveva aprire strade e chiudere ferite.

Per la nostra storia, che non è breve, rimandiamo tutti al
nostro sito e alla
nostra pagina facebook


Il progetto cd

Storia di uno

Questa è una storia come quelle di “c’era una volta….e c’è ancora ora”, una storia normale, di gente normale, di persone che lavorano, quindi una storia eccezionale e fantastica, perché eccezionale è la capacità delle persone “normali” di rimanere dignitose e forti nella nostra epoca e nella nostra città…

Ve la raccontiamo brevemente, poi la vivrete attraverso le parole che riempiono la musica che a sua volta condisce le parole…

Raccontano la storia, come in un coro greco, due voci che potrebbero essere i protagonisti o chi gli è stato vicino: la sorella, un amico, lo stesso interprete principale e i brani musicali sono autonomi e nello stesso tempo facenti parte di un percorso simile a quello di tante persone.

L’apertura è una preghiera laica, che tutti i protagonisti di questa storia rivolgono a una entità, al loro Dio, che sia di qualsiasi religione o che sia la natura stessa.

Da un padre pescatore e dal suo dolore inizia e continua la vita di un bambino, ragazzo, uomo.

Crediamo che sia fondamentale la partecipazione di tutti i coproduttori (voi) nello sviluppo di questo progetto. Quello che chiediamo non è soltanto il pre-acquisto a 10 € del nostro cd, ma visto che metteremo in rete, in tempo reale, tutto il lavoro che stiamo facendo, vi chiediamo anche una vera partecipazione.
Sulla nostra pagina facebook ci sarà lo svolgimento della nostra esperienza, per cui ogni parere, parola e consiglio saranno ascoltati.

Le registrazioni si stanno effettuando presso il TP studio al Parco Comola Ricci (Napoli) a cura di Antonio Esposito e Martina Mollo.

I musicisti del gruppo sono:
Massimo Mollo (testi, musiche, chitarre), Marzia Del Giudice (voce), Martina Mollo (arrangiamenti, pianoforte, fisarmonica, voce), Antonio Esposito (Batteria, percussioni), Caterina Bianco (violino, voce), Roberto Giangrande (basso, contrabbasso), Gianluca Mercurio (percussioni).

Ospiti:
Antonello Paliotti, Gennaro Petrone, Carlo Cerciello, Imma Villa, Charles Ferris, Raffaele Carotenuto, Maurizio Saccone, Leonardo Massa, Edo Notarloberti, Luigi Della Notte, Auli Kokko, Cristina Florio e decine di amici, compagni, bambini.


Perché la Marotta&Cafiero; Recorder:

Tutta la nostra storia è attraversata dall’impegno sociale e politico. Molto di questo è stato svolto a Secondigliano e Scampia (periferia nord di Napoli), lì dove ha vissuto e lavorato Felice Pignataro, dove ancora lotta Mirella, la sua compagna, dove lavora il Gridas e la splendida famiglia di Felice. Da dove sono ripartiti la Marotta&Cafiero;, innovatrice e coraggiosa casa editrice, i Vodisca teatro e dove parte della storia che presentiamo nel cd è ambientata.

Tutta la nostra esperienza artistica e di impegno ci ha portati quindi naturalmente a scegliere di produrre in condivisione e appunto “dal basso” il nostro lavoro, la stessa squadra di lavoro è formata, oltre che dalla stessa casa editrice, da amici e da compagni di viaggio come i finti-illimani.

La Marotta&Cafiero; è da poco anche casa discografica e inaugurerà con noi un nuovo esperimento: l’inserimento nella custodia, insieme al cd del nostro lavoro, di un cd vuoto che ognuno potrà masterizzare per moltiplicarne così la diffusione.


Le produzioni discografiche:

* 1997 - "Vient’’e mare" - prodotto da "ilmanifesto"
* 1998 - "Consenso" - Polo sud
* 2000 - partecipazione alla compilation della Putumajo (USA) "Italian Odissey"
* 2001 - "E ciento paise" - Musicisti associati production
* 2001 - "Violando" - ilmanifesto
* 2003 - ristampa di "Vient’’e mare” - M.A.P. Milano


Attualmente i Rua Port’Alba producono i seguenti spettacoli:

* “I sogni appesi a un basco” - poesie e canzoni su Ernesto Che Guevara - letture e canzoni sudamericane sulla storia del più grande rivoluzionario dell’epoca moderna (con Marzia Del Giudice, Massimo Mollo, Roberto Lagoa e ballerini di tango e folklore argentino )
* “Addo’ fernesce ‘o mare” - Spettacolo teatrale di Ino Fragna e Massimo Mollo sulla storia non scritta di Napoli
* “Orso che corre” - Reading di Marco Cinque su Ray Allen, nativo d’America condannato a morte e giustiziato nel carcere di San Quentin.
* “Come un vecchio cantastorie” - Presentazione in musica del libro+cd di Massimo Mollo - prodotto da “Non solo parole”
* “Il cazzotto in un occhio” - le lezioni dal carcere di Antonio Gramsci, elaborazione e regia di Raffaele Di Florio
* “Nel mondo grande e terribile” - la vita di Antonio Gramsci - Elaborazione di Raffaele Di Florio
* “Ormai la razza umana è quella razza lì” - omaggio a P.P. Pasolini - di Raffaele Di Florio


L’attuale formazione del gruppo è la seguente:

Marzia Del Giudice - voce / Massimo Mollo - voce, chitarra classica e acustica / Caterina Bianco - violino e voce / Martina Mollo - pianoforte, fisarmonica e voce / Roberto Giangrande - contrabbasso e basso elettrico / Antonio Esposito - batteria e percussioni / Gianluca Mercurio - percussioni.


Contatti:

Massimo Mollo, Marzia Del Giudice, Martina Mollo:
081.445453 / 331.3361948 / 347.5700701 / 345.3473190
ruaportalba1@alice.it
sito: http://ruaportalba.wix.com/ruaportalba


* * * * * * * * * * * * * * * *

Informazioni tecniche:

Ogni quota corrisponde al preacquisto di 1 cd audio + booklet con testi e immagini in confezione digipack a 2 ante.
Nella confezione sarà inserito, in aggiunta, un cd vergine serigrafato che potrete masterizzare e diffondere autonomamente.


Come sostenere il progetto:

Per sostenere questo progetto, diventando a tutti gli effetti coproduttori del cd e partecipando attivamente alla sua realizzazione, basta prenotare il numero di quote/copie desiderate cliccando sul pulsante "SOSTIENI" (in alto a sinistra di questa pagina) e seguendo la procedura guidata di registrazione gratuita al sito e prenotazione.

Alla scadenza del progetto, se sarà raggiunto il numero di quote necessario a finanziarlo, vi sarà chiesto di anticipare il pagamento delle quote prenotate.
Avremo così modo di recuperare la somma necessaria a stampare cd, copertina e booklet.

Appena ultimata la fase di produzione, verosimilmente a fine marzo-aprile 2014, riceverete le vostre copie del cd che avete coprodotto nelle modalità da voi scelte: spedizione a casa o ritiro a Napoli presso i punti di distribuzione che vi segnaleremo.

Questo non è dunque un semplice acquisto, bensì una partecipazione più consapevole all'intera produzione del nostro lavoro discografico.
Vi terremo informati sul procedere delle varie fasi del progetto coinvolgendovi anche in alcuni passaggi.

Grazie in anticipo a tutti quelli che vorranno sostenerci.

Comments (27)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Massimo  Carissimi,abbiamo ancora bisogno di voi.Portiamo Storia di Uno finalmente in teatro.All'Elicantropo di Napoli il 27 e 28 dicembre.Tra qualche giorno sarà pronta anche la prevendita,vi informeremo dove.Noh mancate ! parte un altra avventura. Massimo e i Rua
    • AM
      Antonio  un in bocca al lupo direttamente dal Carpino Fokl Festival
      • GD
        Girolamo  E vai!
        • PC
          Pino  I grandi progetti vanno sempre sostenuti.In Bocca al Lupo.
          • aG
            alfredo  In bocca al lupo!
            • cm
              carmine  Un abbraccio ed un in bocca al lupo a dei grandi musicisti nonchè grandi amici!
              • avatar
                Massimo  Grazie ancora a tutti,siamo quasi alla fine delle registrazioni...qualche problema,ma siamo più forti....condividete ancora ! convincete un amico ! A presto Massimo e Rua
                • GC
                  Giosi  Buona fortuna :-)
                  • Dd
                    Diana  ci sono!!!!
                    • dl
                      domenico  in ogni luogo dove un idea viene socializzata e rende tutti protagonisti quel luogo diventa magico e insostituibile. Dai luoghi maledetti ed interdetti, dall'inferno della periferia della nostra metropoli una luce resta accesa,sempre.

                      Community