IL VIAGGIO DEL FIUME RUBATO

un film di Diego Scarponi con Andrea Pierdicca, Federico Canibus

100% completato
100%

€ 5,000.00

di € 5,000.00

121

supporters

End

timing
Finanziato
IL VIAGGIO DEL FIUME RUBATO
in collaborazione con Ass. Cult. Geronimo Carbonò

La storia di uno spettacolo, di un viaggio, di una lotta: attrezzatura sul carrello, bagagli in spalla e via su treni regionali per restituire a tutti una storia di tutti, il caso ACNA, la resistenza durata un secolo contro la fabbrica della morte, la narrazione di Andrea Pierdicca “Il Racconto del Fiume Rubato” che, accompagnato dalla chitarra inedita di Federico Canibus, racconta liberamente i passi salienti di "Cent'anni di veleno”, il capolavoro di Alessandro Hellmann, una lotta sul piano ambientale, della salute, della vita.

99 date dello spettacolo replicato ovunque in tutta Italia (spiagge, rifugi di montagna, piazze, parchi, centri sociali, chiese sconsacrate, circoli, biblioteche, cascine, gelaterie) condensate in una settimana di riprese, viaggi, incontri, rappresentazioni, interviste, un anno di montaggio, l'emozionante sintesi di quasi un'ora per vivere nell'intimità ciò che questa esperienza dona e ci ha donato.

Ora chiediamo il vostro aiuto per portare a termine la produzione del documentario provvedendo alle necessità tecniche piu onerose e sostenerne la stampa in DVD affinché possa circolare, partecipare a festival ed essere poi reso disponibile in libera visione su internet per continuare a emozionare, a scuotere le coscienze e far parlare ancora dell'ACNA come paradigma di tutte le mobilitazioni che si oppongono alla realizzazione di opere inutili ed aberranti (movimento NO TAV, NO al Ponte sullo Stretto, NO Terzo Valico, NO Gronda, NO API, inceneritori, nucleare, Tirreno Power, Cokitalia, ILVA, Stoppani, piattaforma Maersk, MOSE, centrali a carbone, rigassificatore, bitumifici, cementifici, acciaierie, ecc…).

La partecipazione alle spese del progetto sarà così ricambiata:
-1 quota -> possibilità di vedere in streaming il film appena concluso
-2 quote -> visione in straming + inserimento tra i sostenitori nei titoli di coda
-3 quote -> inserimento nei titoli di coda + una copia del DVD appena stampato (spedizione compresa)
-da 4 a 1000 quote -> da concordare l'inserimento nei titoli di testa sotto forma di “partecipazione” o la spedizione di più copie del DVD.
Il valore di ogni quota si trova in alto a sinistra su questa pagina. Per contribuire cliccate su “SOSTIENI”, compilate coi vostri dati e se si raggiunge la copertura di tutte le quote entro la scadenza del progetto vi arriverà la mail che il progetto è andato a buon fine e che potrete darci il vostro contributo, in contanti o tramite bonifico, ognuno sceglierà il mezzo per lui più conveniente (probabilmente allergheremo le possibilità anche con postepay e paypal).
Non esitate, ora non spenderete nulla, solo a termine progetto vi contatteremo noi per accordarci su modalità e tempi a voi più comodi.
Questo sito è una piattaforma etica, affidabile, non invadente, non fa spam e non prende percentuali.
Grazie.


CONTATTI:
IlRaccontoDelFiumeRubato@gmail.com
Federico Canibus – fedebaut@yahoo.it – 349.5772082
Andrea Pierdicca – andreapierdicca75@yahoo.it – 338.1045719

GUARDA IL PROMO DEL “IL RACCONTO DEL FIUME RUBATO” SU YOUTUBE:
http://www.youtube.com/watch?v=aIUuL4DSs4s

Un Ringraziamento ai LINK spontanei:
http://turistipercaso.it/italia/24527/condividere-una-magia-il-viaggio-di-uno-spettacolo.html
http://www.stampalternativa.it/libri/88-7226-894-x/alessandro-hellmann/cent-anni-di-veleno.html
http://www.alessandrohellmann.com/flashindex.htm
http://www.narramondo.it/acna.html
http://www.failacosagiusta.it/ambiente_acna.aspx
http://www.cittafutura.net/spip.php?article480



ETICA DI VIAGGIO DE “IL RACCONTO DEL FIUME RUBATO”:
Il progetto si sviluppa in una rete alternativa ai teatri convenzionali attraverso la quale restituire a tutti una storia di tutti, rovesciando il meccanismo di vendita e tassazione, perseguendo la strada della reciproca e libera offerta tramite la forma e il linguaggio del quasi estinto cantastorie.
E’ stato accolto finora da vivai, aziende biologiche, ex fienili, rifugi in montagna, parchi e prati, spiaggie, stabilimenti balneari, sale riunioni, musei, biblioteche, scuole ed università, librerie, studi e laboratori privati, teatri e cinema, circoli culturali, centri sociali, osterie, bar, gelaterie, case, piazze, borghi, feste popolari e altri ritrovi spontanei.

DETTAGLI ED ESIGENZE TECNICHE ED ORGANIZZATIVE:
Le caratteristiche comuni tra le persone che ci accolgono sono:
* l'ospitalità di una notte e un piatto caldo per noi due,
* un passaggio in auto dalla stazione più vicina (viaggiamo in treno con l’attrezzatura su un carrello)
* l'appoggio ad uno spazio che possa ricevere almeno una sessantina di persone e che abbia una comune presa di corrente 220 V.
* la promozione dell'incontro via mail, cartacea e passaparola (manderemo noi il file già pronto da stampare e divulgare).
Queste sono le esigenze più esigue che siamo riusciti a formulare: siamo autonomi sull’impianto audio e di illuminazione e raggiungiamo un consumo totale etico di 200W.
L'unico sostentamento economico del progetto consiste nella libera offerta finale a cappello, non necessità di permessi né tassazioni SIAE, è un libero incontro spontaneo.

ORIGINI:
Il Racconto Del Fiume Rubato ha intrapreso questa strada anche grazie alle collaborazioni passate tra cui l’Associazione Culturale Narramondo con la quale è nato il progetto teatrale, Nicola Pannelli che ne ha seguito la regia, gli Yo Yo Mundi che hanno concesso alcuni loro brani tratti dal cd “Sciopero” e Lisa Raffaghello che ha seguito l’organizzazione del percorso attraverso i teatri e non solo. Infine Alessandro Hellmann, oltre ad essere l’autore del libro al quale è ispirata la narrazione e compositore di una traccia musicale che accompagna Il Racconto in due importanti momenti, è sostenitore appassionato del progetto.

Notizie, approfondimenti e aggiornamenti sulla vicenda Acna: http://www.acvalbormidaviva.blogspot.com/

I RACCONTI AVVENUTI:
10 Ottobre '12 - Genova - Teatro Albatros - per Movimento No Tav Terzovalico Valpolcevera
7 Ottobre '12 - Chiomonte (Val Susa) - recinzione cantiere alla Centrale
4 Ottobre '12 - Genova - Giardino Rinato
3 Ottobre '12 - Busalla (GE) - Sala Consiliare, P.za Macciò - per Assoc. Paradase
30 Luglio ’12 – Casalecchio di Reno (BO) - Casa per la pace “La Filanda”
29 Luglio ‘12 – Torino - Imbarchino (Parco del Valentino)
27 Luglio ‘12 – Alessandria - parco “I Marmi”
26 Luglio ‘12 – Verduno (CN) - Cortile Municipale
24 Luglio ‘12 - Murta, Genova - società operaia cattolica
23 Luglio ‘12 – Tribogna (GE) - SP333
16 Dicembre '11 - Genova - Casa Occupata Giustiniani 19
11 Novembre '11 - Genova - Circolo Amici Barabini (Trasta)
23 Settembre '11 – Santuario di Savona (SV) – Piazza
31 Luglio '11 - Cortemilia (CN) - Festa de L'Unità
30 Luglio '11 - Stella Gameragna (SV) - Circolo Arci
19 Luglio '11 - Genova - Festival dell'Acquedotto
17 Luglio '11 - Genova - Fratellanza Artigiana Genovese per "Genova 2011"
22 Giugno ’11 – Chiomonte (TO) – Presidio NO TAV Libera Repubblica della Maddalena
11 Settembre '10 - Torino – Circolo Bazura
10 Settembre '10 - Chiomonte (TO) – Giardini Levis, manifestazione NO TAV
21 Agosto '10 - Bardineto, Loano(SV) - Balla Coi Cinghiali
30 Luglio '10 - Cairo Montenotte (SV) - Anfiteatro
20 Luglio '10 - Santelpidio Morico (FM) - Bar Giulio
19 Luglio '10 - Piana Osteria di Serra De Conti (AN)- Giardini
18 Luglio '10 - Serra De Conti (AN) - Centro storico
2 Luglio ’10 – Alba (CN) – Piazza S. Giovanni
23 Giugno ’10 – Firenze – C.S. Next Emerson
19 Giugno '10 - Burolo di Ivrea (TO) - Castello Basso
11 Giugno '10 - Cengio - Teatro Jolly
4 Giugno '10 - Trezzano sul Naviglio (MI)- Circolo Fam. Libertà e Lavoro
28 Maggio '10 - Varzi (PV) - Stalla di paglia c/o Casa Praglasso
21 Maggio '10 - Savona - Antico Teatro Sacco
1 Maggio '10 - Cogoleto (GE) - molo Circolo Anpi
29 Gennaio '10 - Genova - Teatro San Siro
28 Gennaio '10 - Ripa San Genesio (MC) - Spazio teatrale
27 Gennaio '10 - Pollenza (MC) - Teatro Verdi
25 Gennaio '10 - Alba (CN) - Centro Culturale San Paolo
21 Gennaio '10 - Serra Riccò (GE) - Casa Nonna Lorina
20 Gennaio '10 - Este (PD) - Aula Magna Ex Vescolile
19 Gennaio '10 - Monselice (PD) - Sala Ex chiesa San Paolo
16 Gennaio '10 - Imperia - Circolo Guernica
30 Ottobre '09 - Genova - Piazza Truogoli di S.Brigida
21 Ottobre '09 - Genova - Festa facoltà di Lettere Via Balbi 4
16 Ottobre '09 - Pistoia - Circolo Ho Chi Min
14 Ottobre '09 - Bologna - Circolo Mazzini
10 Ottobre '09 - Savona - Libreria Ubik
27 Settembre '09 - La Spezia - circolo Loggia de Banchi
26 Settembre '09 - Cogoleto (GE) - Lungomare A.Bianchi (fronte Club Velico)
23 Settembre '09 - Prarostino (TO) - Osteria dall'Orso
13 Settembre '09 - Torino - Imbarchino (Parco del Valentino), Pranzo Popolare
12 Settembre '09 - Bologna - Parco Primo Zecchi, Rassegna Fuoridalguscio
4 Settembre '09 - Cengio (SV) - Bar Idea
29 Agosto '09 - Bologna zona Paderno - Fienile Fluò
28 Agosto '09 - Savona - Molo Verde, Margonara
12 Agosto '09 - Albissola Marina (SV) - Bagni Sant'Antonio
11 Agosto '09 - Monte Beigua, Varazze (SV) - prato accanto Rifugio Prato Rotondo
17 Luglio '09 – Torino, zona Balon - gelateria popolare
11 Giugno '09 - Ancona - Aula Magna Università politecnica
10 Giugno '09 - Montone Mosciano Sant'Angelo (TE) - Country House La Pecora Nera
9 Giugno '09 - Pacentro (AQ) - Open Space
31 Maggio '09 - Sestri Levante (GE) - Baia del Silenzio (spiaggia libera)
9 Maggio '09 - Varzi (PV) - Rassegna Effetto Serra
1 Maggio '09 - Tavole (IM) - Festa I Maggio (prato)
30 Aprile '09 - Vado Ligure (SV) - Museo Villa Gropallo
29 Aprile '09 - Genova - Circolo Punto G
28 Aprile '09 - Bologna - Parco del Cà Bura
30 Novembre '08 - Imperia Porto Maurizio - Spazio TeatroBajazzo
29 Novembre '08 - Saliceto (CN) - Sala Polivalente del Comune
28 Novembre '08 - Falconara (AN) - Circolo ARCI Fiumesino
26 Novembre '08 - Reggio Emilia - C.S. AQ16
21/24 Novembre '08 - Bologna - Teatro delle Moline
17 Novembre '08 - Massa - C.S. La Comune
16 Novembre '08 - Viareggio (LU) - C.S. SARS
14 Novembre '08 - Pasturana (AL) - Sala Conferenze
7 Novembre '08 - Brescia - C.S. Magazzino 47
6 Novembre '08 - Vercelli - Circolo Officine Sonore
23/24 maggio '08 - Roma - Teatro Piccolo Re di Roma
17 maggio '08 - Genova - Rassegna "Collasso Energetico" per Teatro Cargo
16 maggio '08 - Monastero Bormida (AT) - Teatro Comunale
14 maggio '08 - Macerata - Teatro Rebis
10 Maggio '08 - Padova - Spazio l'Inutile / Rassegna 08
25/26 gennaio '08 - Torino - Sala Espace
23 gennaio '08 - Cuneo - Cinema Monviso
19 gennaio '08 - Vigliano B.se (BI) - Teatro Erios
18 gennaio '08 - Bistagno (AL) - Teatro SOMS
17 Agosto '07 - Enaoli Ripescia (GR) - Festambiente
16 Agosto '07 - Cortemilia (CN) - Piazza Fenoglio
29 luglio '07 - Monte Sant'Angelo (FG) - Festambiente SUD Rassegna Teatro Civile
22 luglio '07 - Rocca Grimalda (AL) - Rassegna Teatro Epico
3-4 Maggio '07 - Firenze - Rassegna EsistereResistere Teatro CPA
4 ottobre '06 - Moncalieri (TO) - Prima, Rassegna Theatropolis Teatro Matteotti
2 maggio '06 - Alessandria – Anteprima - Teatro Parvum
26 marzo '06 – Roma - studio su Il fiume rubato - Foyer Teatro Eliseo

CENT’ANNI DI VELENO (di Alessandro Hellmann, edizione Stampa Alternativa), giunto alla seconda edizione, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Il Saggio del Centro Studi Storici di Eboli, la menzione speciale al Premio AcquiAmbiente ed è stato tra i finalisti del Premio Carver.
Info http://www.alessandrohellmann.com/flashindex.htm

L'AUTORE DICE: “...Quella dell’ACNA e della Val Bormida è una storia di inquinamento selvaggio, di umanità e natura calpestate, ma anche una meravigliosa testimonianza di mobilitazione civile..."

RECENSIONI:
- Un piccolo capolavoro di tecnica narrativa (Kult Virtual Press)
- Un testo di alto valore letterario e umano (Il Piccolo)
- Hellmann ripercorre la storia con garbo e con veemenza, in un libro simbolo del diritto di vivere (L’occhio che…)
- Degno dei migliori lavori di Marco Paolini (Il Nostro Giornale)
- Un libro che si legge tutto d’un fiato, scritto in uno stile diretto, coinvolgente, con tempi incalzanti, condito di sarcasmo e amara ironia (La Stampa)
- L’autore racconta con ironia e abilità, con schiettezza e umanissima partecipazione, restituendoci l’onda spontanea dell’indignazione (Mescalina)
- Un bellissimo reportage in cui la prima persona lessicale diviene una persona collettiva che parla per conto di migliaia di protagonisti (Whipart)
- Splendido racconto fatto con il passo, lo stile e il pathos che merita una storia popolare ed epica che parla sì di lutti e dolori, ma anche di grande eroismo e amore per la propria terra (Giuria Premio AcquiAmbiente)
- Straordinario esempio di narrativa sociale, così lontana dai salotti e dai riflettori che accompagnano come zecche i Baricchi e le Melisse e così vicina, invece, alla grande narrativa sociale del '900 (Marcello Baraghini)
mostra altri

per commentare devi fare login


Hey! Non ci sono ricompense abbinate a questo progetto!