or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Segna con me

A campaign of
silvia bencivelli, chiara tarfano

Contacts

A campaign of
silvia bencivelli, chiara tarfano

Segna con me

Campaign ended
  • Raised € 3,000.00
  • Sponsors 116
  • Expiring in Terminato
  • Type Make a pledge  
  • Category Movies & shorts

A campaign of 
silvia bencivelli, chiara tarfano

Contacts

The project

C'è una lingua che non si parla con la voce, ma con le mani, e si ascolta con gli occhi. La lingua dei segni italiana oggi è usata da decine di migliaia di persone nel nostro paese, sorde e udenti. In questo documentario raccontiamo le storie di un gruppo di loro, che ci ha aperto le porte delle proprie case e lasciato spiare nelle proprie intimità. Con la lingua dei segni, ci hanno spiegato, puoi farti una famiglia, uscire con gli amici, lavorare, viaggiare e giocare. Puoi persino andare a ballare.
Ma questa è anche la storia di una lingua che, a dispetto di quel che dice la scienza e di quel che succede nel resto del mondo, in Italia non è riconosciuta dalla legge. E di conseguenza non è conosciuta dalla maggior parte degli italiani.
Non si parla nei luoghi pubblici e pochi, al di fuori delle comunità dei sordi, l’hanno vista usare. Alimentando così miti e misteri, da "è tanto affascinante…" a "sarà un linguaggio universale?". Ma alimentando anche mille difficoltà: i pregiudizi e gli ostacoli che le persone sorde si trovano a dover affrontare nella nostra rumorosa comunità.
Per loro, la domanda chiave è una: come cambierebbe la tua vita, domani, se la lingua dei segni diventasse per legge una lingua?
Per tutti, il documentario vuole invece essere una riflessione sull’importanza della comunicazione nelle nostre vite, ma anche su quanto questa comunicazione costruisca la nostra cittadinanza e, a tratti, anche la nostra felicità.

Note tecniche
Lingua: italiano parlato e lingua dei segni italiana. Sarà tutto sottotitolato, per udenti e non udenti.
Durata: 50’ circa.

Le autrici
Silvia Bencivelli: giornalista scientifica free lance, collabora con la Rai (radio e televisione), con giornali, eventi culturali e case editrici. Ha scritto (per ora) due libri, uno dei quali è stato tradotto in francese, spagnolo e inglese, e ha vinto diversi premi per il giornalismo scientifico.
Chiara Tarfano: videomaker e documentarista, con i suoi lavori ha vinto diversi premi per il documentario sociale. L'ultimo è stato il premio Short on Work della Fondazione Marco Biagi per 2033, con Silvia Bencivelli.

Note di produzione
Stiamo girando da più di un anno. Adesso ci mancano le ultime riprese e soprattutto il montaggio.
Fino a oggi abbiamo scelto l'autoproduzione: la cifra che speriamo di raggiungere con PdB ci servirà per coprire queste ultime spese, per le quali abbiamo immaginato altri sei mesi di lavoro.

Come sostenerci
Se decidi di sostenerci, puoi cliccare Sostieni, qui in alto a sinistra, e in questo modo ti prenoterai. Sul momento non pagherai niente.
Se il progetto raggiungerà le 300 quote nei tempi prefissati, ti invieremo una mail per il bonifico o per un'altra forma di pagamento che sceglieremo insieme.
Attenzione: se scegli di sostenerci con almeno due quote, avrai il gadget del documentario!
Se poi ci sosterrai con cinque quote, ti regaleremo anche il dvd originale autografato.

Comments (4)

Per commentare devi fare
  • ib
    isabella che brave. vi auguro di farcela!
    • la
      laurablogragazze Vi segnalo che oggi nel Blog delle Ragazze parliamo del documentario. E' un'iniziativa che ci piace molto. http://leragazze.wordpress.com/
      • ne
        nebu)_aris video superbo; nel linguaggio dei segni anche le incompresioni sembrano più chiare quindi risolvibili...
        • VM
          Valentina È proprio molto carino siete davvero brave