24% completato
24%

€ 990.00

di € 4,000.00

49

supporters

-11g

timing

Non è sempre verde la green economy

L'Amiata da lontano è blu, per "il monte d'acqua" che contiene al suo interno.
L'Amiata è acqua, aria, terra e anche fuoco, quello che un tempo lo rendeva un vulcano e ora si è ritirato nel sottosuolo.
Un equilibrio millenario dei quattro elementi naturali.

Eppure, nella Toscana del paesaggio e della bellezza, l'Amiata ha perso il suo equilibrio ed è diventato luogo di sperimentazione dello sfruttamento geotermico.

Nell'epoca del capitalismo finanziario, quando anche la natura diventa oggetto di ingenti interessi, nessun territorio è più al sicuro e l'Amiata, come in passato con l'estrazione del mercurio, torna ad essere terra di conquista.

Il documentario, che sarà ultimato per la prossima primavera, non ha un approccio scientifico ma è piuttosto un racconto corale di una comunità che cerca di salvaguardare la propria montagna.
Sarà composto di 5 capitoli che raccontano l'impatto della geotermia sull'Amiata dal punto di vista dei 4 elementi naturali e di un quinto elemento invece molto umano.

1. Fuoco

Come sfruttare un vulcano addormentato. La geotermia è davvero rinnovabile?


2. Aria

La geotermia sull'Amiata è davvero pulita? Le emissioni in atmosfera delle centrali geotermiche.


3. Terra

La geotermia sull'Amiata è sostenibile? Le ricadute ambientali e sanitarie delle emissioni geotermiche su un territorio fortemente provato dal passato minerario.


4. Acqua

Uno dei più importanti bacini dell'Italia centrale a rischio per l'aumento di sostanze inquinanti nelle acque potabili e per un innaturale quanto preoccupante abbassamento della falda acquifera.


5. Il Quinto Elemento

L'Amiata è spesso stato un territorio "ad uso e consumo di altri", terra di conquista in nome di un fattore molto umano che riesce ad alterare l'equilibrio degli elementi naturali.
Ma la pacificazione è ancora lontana.

***

L’idea di realizzare il reportage è nata dall’incontro fra un gruppo di mediattivisti e i comitati del Monte Amiata, e proprio per questo è stato il risultato di intelligenze e autonarrazione collettive.

Dopo aver immaginato collettivamente questo progetto, abbiamo scelto di produrlo collettivamente, attraverso produzioni dal basso, per cui saremo onorati della vostra com-partecipazione.

per commentare devi fare login


Hey! Non ci sono ricompense abbinate a questo progetto!