or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Scuola "Marielle Franco" - Aiutaci a mantenerla gratuita, libera e indipendente

A campaign of
Scuola "Marielle Franco"

Contacts

A campaign of
Scuola "Marielle Franco"

Scuola "Marielle Franco" - Aiutaci a mantenerla gratuita, libera e indipendente

Scuola "Marielle Franco" - Aiutaci a mantenerla gratuita, libera e indipendente

Support this project
73%
  • Raised € 2,200.00
  • Target € 3,000.00
  • Sponsors 46
  • Expiring in 15 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social

A campaign of 
Scuola "Marielle Franco"

Contacts

The project

Sostieni anche tu la scuola “Marielle Franco”!

La scuola “Marielle Franco” è una scuola gratuita, libera e solidale nata nel comune di Schio da un gruppo di volontarie e volontari per dare una risposta in termini di inclusione alle crescenti politiche discriminatorie e di intolleranza che si stanno attuando nei confronti delle persone straniere nel nostro paese.

Questo gennaio abbiamo iniziato il primo ciclo di corsi di italiano per stranieri che si è concluso a fine maggio con ottimi risultati: decine e decine di persone, tra volontar* e student* hanno collaborato alla costruzione della scuola , raccogliendo fondi e programmando le lezioni e la didattica.

Il nostro proposito è quello di continuare questo progetto, facendo partire altri corsi questo autunno e cercando di aumentare la qualità dell’offerta senza comprometterne la gratuità.

Per fare questo abbiamo bisogno di voi!

Il lavoro fatto finora si è retto sull’azione di una quindicina di volontar* e grazie al supporto economico di qualche raccolta fondi per fotocopie e libri di testo. Prevediamo che per il prossimo ciclo la domanda di partecipazione ai corsi aumenterà, soprattutto a causa dei recenti tagli della Legge Sicurezza a discapito dell’insegnamento dell’italiano ai richiedenti asilo (ne abbiamo avuto già dimostrazioni pratiche). Avremo quindi bisogno di più materiale didattico, più fotocopie, più libri, più spazio, cercando anche di migliorare l’offerta e aumentare la qualità del nostro operato.

Vi chiediamo quindi di supportarci, come potete, facendo una donazione: con il vostro contributo ci aiuterete a mantenere la scuola gratuita, a fornire agli/alle student* tutto il materiale necessario per il loro apprendimento e a tenere vivo uno spazio di inclusione, cultura e solidarietà.

CHI SIAMO?

La scuola “Marielle Franco” nasce a Schio da un gruppo di volontari e volontarie. Nasce dal bisogno di creare degli spazi di inclusione sociale e culturale e di solidarietà in un contesto politico sempre più chiuso e discriminante.

Crediamo sia necessario dare risposte ai crescenti discorsi d’odio, alle sempre più frequenti iniziative di esclusione, alle leggi, ai provvedimenti e alle decisioni che minano i diritti delle persone. Crediamo sia importante creare luoghi che alimentino e aumentino scambio, dialogo, condivisione, in una parola: cultura.

La nostra speranza è che i corsi di italiano siano solo l’inizio, e che con il tempo si possa strutturare un’offerta formativa variegata. Fin da subito ci sono state proposte per corsi di matematica, storia, lingue, informatica: un qualcosa di molto più simile a una scuola che a un semplice corso di italiano. Una scuola come luogo di dialogo e di condivisione, un luogo dove si impara, dove si fanno progetti e si tessono relazioni, un luogo da cui si esce sempre arricchiti.

Abbiamo deciso di intitolare la nostra scuola a Marielle Franco , insegnante, sociologa, attivista e politica afrobrasiliana che per tutta la vita ha lottato per i diritti umani, il diritto all'aborto e all'istruzione nelle favelas di Rio de Janeiro, e che per questo è stata assassinata il 14 marzo dell'anno scorso. La sua eredità è la lotta degli ultimi e delle ultime contro le violenze razziste e maschiliste, una lotta avvenuta lontana dai riflettori in uno dei luoghi più poveri e violenti al mondo. L'abbiamo scelta come "volto" della nostra scuola perché anche noi, come lei, pensiamo che ciò che serve in questo paese, in tutti i paesi, non sia la sicurezza giocata sui corpi dei più emarginati né la criminalizzazione della povertà, bensì delle politiche educative e di inclusione.

COSA ABBIAMO FATTO:

Grazie al lavoro di una quindicina di volontar*, a gennaio di quest’anno sono iniziati i corsi di italiano. In questi mesi hanno attraversato la nostra aula una quarantina di student* provenienti da qualsiasi parte del mondo . I corsi sono stati suddivisi in tre livelli, uno per principianti, cioè per chi si approcciava alla lingua italiana per la prima volta; uno base-intermedio, per chi già aveva qualche conoscenza ma doveva consolidare le basi; uno intermedio-avanzato, per chi possedeva già una dimestichezza ma doveva migliorarsi. I corsi si svolgevano due volte alla settimana per ciascun livello e prevedevano lezioni di grammatica, di comprensione, di scrittura, ma anche conversazione e scambio.

COSA VOGLIAMO FARE:

Questo autunno ricominceranno i corsi. Da settembre inizieremo le nuove iscrizioni e non vediamo l’ora! Il nostro desiderio è quello di riuscire a mantenere la gratuità dei corsi senza comprometterne la qualità.

I corsi inizieranno a ottobre e dureranno fino a maggio 2020. Seguiremo le stesse modalità dei corsi appena conclusi, cercando però di migliorare l’offerta. Avremo ovviamente bisogno di fotocopie e libri per tutt* gli/le student* futur* ma vorremmo anche acquistare un proiettore e un computer per rendere le lezioni più interattive ed efficaci.

A causa della Legge Sicurezza che toglie i fondi per l’insegnamento dell’italiano ai richiedenti asilo, prevediamo inoltre un aumento consistente delle iscrizioni. La nostra scuola al momento ha una capienza limitata ma vorremmo comunque garantire a tutt* la possibilità di partecipare. Per fare ciò avremo bisogno di acquistare banchi e sedie per ottimizzare gli spazi e fondi per affittare eventuali altri luoghi dove insegnare.

Questa è la nostra raccolta fondi per riuscire a realizzare tutto questo. Ci aiutate?

Contribuisci anche tu al nostro progetto, fai una donazione!


RICOMPENSE

Abbiamo pensato a delle piccole ricompense simboliche per ringraziarvi del vostro contributo:

Donazione 10 euro : Ringraziamento ufficiale

Donazione 25 euro : Ringraziamento ufficiale + n°1 ingresso gratuito per un concerto/serata al csa Arcadia (Schio)

Donazione 50 euro: Ringraziamento ufficiale + n°1 buono spendibile presso MegaHub (Schio)

Donazione 100 euro : Ringraziamento ufficiale +  n°1 biglietto omaggio per la prossima edizione di TEDxSchio

(N.B. I buoni spendibili presso MegaHub e i biglietti omaggio per TEDxSchio sono a esaurimento)

Se hai selezionato una donazione con ricompensa, contattaci al più presto all'indirizzo scuolaitalianoschio@gmail.com e allega nome, cognome e screenshot o ricevuta della donazione. Ti ricontatteremo il prima possibile con i dettagli per riscuotere la ricompensa!

Ringraziamo il csa Arcadia, MegaHub e TEDxSchio per la collaborazione e la generosità.

Comments (12)

Per commentare devi fare
  • CI
    Claudia  Un piccolo aiutino a nome e per conto della Oma Eva;)
    • CI
      Claudia  Un piccolo contributo per un grande progetto!
      • avatar
        Anna  Grazie per questa iniziativa meravigliosa!
        • avatar
          Scuola  Grazie a te per il tuo prezioso contributo!
          3 months, 1 week ago
      • avatar
        Matteo  Forza! L'obiettivo si avvicina
        • avatar
          Scuola  Sì!! Grazie a tutt* voi!
          3 months, 1 week ago
      • avatar
        Giuseppe  baci
        • avatar
          Scuola  Grazie infinite! Siamo senza parole :)
          3 months, 1 week ago
      • avatar
        Gabriele  Viva la primavera che viaggia liberamente di frontiera in frontiera senza passaporto, con un seguito di primule mughetti e ciclamini che attraversando i confini cambiano nome come passeggeri clandestini. Tutti i fiori del mondo sono fratelli. G.Rodari MariaMargheritaIsaccoGabriele
        • avatar
          Scuola  Grazie mille! Siete preziosissim*!
          3 months, 1 week ago
      • AR
        Alberto  Vi ringrazio di cuore per questa iniziativa! Un abbraccio Alberto Regagliolo
        • avatar
          Scuola  Ciao Alberto! Grazie di cuore a te per il tuo preziosissimo contributo <3
          3 months, 1 week ago

      Community

      Vuoi sostenere questo progetto?