or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Rigeneriamo dal basso l'Ex Centrale del Latte di via Corticella 129, Bologna

A campaign of
Ex Centrale Bologna

Contacts

A campaign of
Ex Centrale Bologna

Rigeneriamo dal basso l'Ex Centrale del Latte di via Corticella 129, Bologna

Support this project
33%
  • Raised € 1,690.00
  • Target € 5,000.00
  • Sponsors 40
  • Expiring in 56 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social

A campaign of 
Ex Centrale Bologna

Contacts

The project

Dal giugno del 2019 gli spazi dell’ex Centrale del Latte di via Corticella 129 sono stati oggetto di messa a bando da parte del Comune di Bologna. Ad ottenere la loro gestione sono state l’Assemblea e le reti sociali del Laboratorio Crash!, esperienza politica e culturale attiva nel territorio bolognese da più di 15 anni. Il Laboratorio Crash! ha più volte recuperato negli scorsi anni, attraverso l’auto-organizzazione, immobili pubblici e privati lasciati all’incuria e al degrado per trasformarli in spazi accessibili alla popolazione cittadina.

Nel corso del tempo hanno attraversato i diversi immobili restituiti da Crash alla collettività nomi come Stefano Benni, Valerio Evangelisti, Zerocalcare, Skiantos, Nicolas Jaar, Daddy G dei Massive Attack, Autechre, the Buzzcocks, the Damned, e tanti altri ancora. Soprattutto, tante crew locali hanno potuto avere uno spazio che ospitasse la loro proposta artistica, e tantissime persone hanno potuto godere di eventi culturali di alto livello a prezzi estremamente accessibili. Gli spazi dell’Ex Centrale, come vogliamo battezzare il nuovo spazio, sono così i luoghi dove poter ricominciare i progetti interrotti qualche anno fa dopo l’ennesimo sgombero dall’immobile di via della Cooperazione 10.

Obiettivo della nostra campagna di crowdfunding è assicurarci i mezzi necessari a realizzare il progetto da noi sviluppato insieme alla rete Architetti di Strada. Il progetto, che vogliamo sostenibile in termini economici, ecologici e sociali, è finalizzato alla rigenerazione dell’immobile, alla sua restituzione alla comunità dopo decine di anni di abbandono.

Pensiamo ad un progetto inclusivo, accessibile a tutti, comprese le persone con disabilità. Nostra intenzione è costruire all’interno dello spazio, oltre alla già accennata ampia programmazione culturale, una sala prove autogestita e uno studio di registrazione accessibile alla popolazione del quartiere, un laboratorio di serigrafia, un archivio storico dei movimenti sociali.

Il progetto di ristrutturazione completa dell’immobile avverrà nell’arco di 2 anni, e i progetti di crowdfunding, autofinanziamento e ristrutturazione saranno suddivisi in vari step:

  • 1.Step – Lavori strutturali e certificazione collaudo statico

    Il primo step del crowdfunding servirà a finanziare i lavori per il rifacimento del tetto, gli allacci per l’acqua, l’elettricità e la costruzione di uno scivolo di ingresso al giardino accessibile da persone con disabilità motoria. Al termine del quale verrà sostenuto il costo del lavoro di uno studio di ingegneri per la certificazione statica della struttura.

  • 2.Step – Giardino, impianto elettrico e idraulico.

    Il secondo step del crowdfunding verrà utilizzato per sostenere le spese di sistemazione del giardino con i vialetti di accesso e zone verdi. Verranno costruiti dei bagni provvisori e realizzato l’impianto elettrico per le zone esterne ed interne.

  • 3.Step – Rifacimento Salone

    Con il terzo step di finanziamento inizieremo i lavori di miglioria delle parti interne in particolare il salone più grande. Sistemazione muri, intonaco, controsoffitti, pittura, finestre. Compresi lo scivolo e le parti esterne per accedere alla sala.

    … To be continued

    Terminata questa prima fase di lavori progetteremo la seconda fase che riguarderà principalmente la sistemazione delle restanti stanze dell’edificio, per renderle adatte alla realizzazioni di laboratori.

    Abbiamo quindi bisogno del tuo contributo: questo progetto non ha infatti alle spalle alcun tipo di finanziamento, se non quelli che le nostre sostenitrici e i nostri sostenitori vorranno darci. Sostieni l’autogestione, sostieni l’Ex Centrale del Latte di via Corticella 129!

Comments (7)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Tommaso  Daje :)
    • avatar
      Diego  Daje!
      • vp
        vittoria  Siamo con voi!!
        • GG
          Giuseppe  Convocateci per i lavori :)
          • VG
            Valentina  Forza Crash
            • ms
              mattia  però andate a votare alle regionali eh, che altrimenti salvini ce lo mette in cul* a tutt* quant* :D
              • AD
                Alessandro  Daje!

                Vuoi sostenere questo progetto?