oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Recupera la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Password inviata

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Finanziato

Grazie! Il tuo sostegno è andato a buon fine!

Continua a partecipare: commenta, condividi, parlane con i tuoi amici e fai crescere la comunità economica che si sta radunando attorno a questo progetto.

Scommettiamo che anche tu hai un'idea nel cassetto!

Proponi la tua idea

Ricostruiamo insieme il fienile della fattoria Corradini

13.232.00
raccolti
233
sostenitori
Fine
Ricostruiamo insieme il fienile della fattoria Corradini

Il progetto

Siamo un gruppo di ragazzi marchigiani e il progetto e il sogno in cui desideriamo coinvolgervi riguarda la Fattoria dei nostri amici, la Fattoria Biologica della Famiglia Corradini.

I nostri amici Alice ed Elia, 32 e 29 anni, hanno scelto di portare avanti il sogno dei loro genitori Carla e Vittorio, quello di una Fattoria Biologica dedita alla produzione di carne bovina e suina, nata nel 1989 nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ad Amandola (FM).

Negli ultimi mesi la vita della Fattoria Biologica Corradini è cambiata.

Il 24 agosto 2016 la casa della Famiglia Corradini è dichiarata inagibile a seguito del terremoto.
Il 30 ottobre 2016 dopo la nuova forte scossa, anche il laboratorio per la lavorazione della carne non è più accessibile.
Il 18 gennaio 2017 il fienile e il deposito dei trattori crollano a causa delle abbondanti nevicate.

 

Oggi i nostri amici hanno bisogno di noi.
Con il vostro sostegno vogliamo aiutare la Famiglia Corradini a risollevare la Fattoria, ora sommersa dal peso della neve. 
Non si tratta di sostenerli nel perseguire un semplice progetto imprenditoriale, ma di aiutarli a realizzare un autentico sogno, in una terra meravigliosa, ma attualmente ferita.

  

                                

Ecco la storia recente dei nostri amici, da leggere tutta d'un fiato. 
 

Cosa è successo 

La notte del 24 agosto 2016 il centro dell'Italia trema. Forte. La terra si solleva, si apre spinta da tutta la forza di cui la natura è capace. E distrugge ciò che incontra al suo passaggio. Per le popolazioni di quelle zone, che sono il cuore geografico dell’Italia e il calore del sangue che ci scorre nelle vene, la situazione è subito drammatica. Alcuni perderanno la propria casa, altri purtroppo i loro cari. Lo strazio e lo sconforto sono bui e profondi e il coraggio di guardare avanti vacilla. A due mesi di distanza, precisamente la mattina del 30 ottobre, Madre Natura si accanisce e colpisce di nuovo, stavolta con più forza, inesorabile e sorda. E sempre nello stesso punto. Oh come siamo piccoli e indifesi. Foglie secche se paragonati alla collera del pianeta che ci ospita.

Nel cuore di quelle montagne immerse nell'Appennino, nel verde, ovattata dai rumori e fresca dall'aria e dall'acqua che ci scorre attraverso, una famiglia di agricoltori da sempre coltiva la terra e alleva il bestiame. Sono i Corradini. Babbo Vittorio, Mamma Carla, e i loro due figli Alice ed Elia. Non è una vita di agiatezza, la terra è per braccia forti, ci vuole il pelo sullo stomaco. Gli animali mangiano all'alba e hanno bisogno di molta cura; la terra va coltivata con perseveranza e sapienza. Ma questa famiglia qui non è certo alle prime armi, non è sprovveduta anzi, ne ha fatto un motivo di vita. Le vacche pezzate rosse sono il loro orgoglio. Sono parte integrante della famiglia. Ed è questo amore che le fa crescere sane e forti e fa arrivare sulle nostre tavole la carne migliore, quella di qualità superiore, quella vera. Il fieno che mangiano diventa sterco, che concima i campi che producono il fieno stesso. Il ciclo della vita. 

Gli eventi sismici degli ultimi mesi hanno strappato la casa alla Famiglia Corradini. Una condizione inimmaginabile ai più. Se non la si prova inutile anche solo immaginarla. Il frutto di una vita svanito in un istante. Le giornate di lavoro sono più dure quando ad attenderti a fine giornata c'è una roulotte, assenza di comfort e l'arrivo dell'inverno alle porte. Ma questa famiglia qua non è roba normale! Loro sono grati di avere avuto salva la stalla e le loro mucche. Non si tirano indietro di fronte alle difficoltà; si corciano le maniche e continuano a lavorare duro. Di queste persone il mondo ha un estremo bisogno, ci insegnano che siamo vulnerabili ma anche che siamo vivi!

Il destino a volte però è beffardo con alcune persone. L'inverno più rigido degli ultimi 50 anni si abbatte cinico su quelle popolazioni che proprio qualche mese prima avevano avuto vita dura con il terremoto. Sembra impossibile, è disarmante, ma purtroppo reale e si abbatte ancora. L'Appennino vedrà cadere in meno di 48 ore oltre 200 cm di neve; è il colpo di grazia. Gli agricoltori in particolare sono in ginocchio, e soli. Abbandonati. Sepolti. Vivi certo, ma flagellati, e stavolta non possono nemmeno lavorare. Le condizioni sono impraticabili, apocalittiche, come spesso si sente dire alla tv. E sotto quella montagna di neve c'è anche la Famiglia Corradini.

Il fienile è crollato e i mezzi per poter lavorare e nutrire gli animali sono stati sommersi da ferro e neve, una montagna di neve. Cercare di tirar fuori il possibile è arduo, l'inverno sferza su di loro e gela il corpo e l'anima.

E gela anche la nostra di anima. 

A noi, fortunatissimi ed estranei agli eventi, lontani e sempre al sicuro, spetta il compito di restituire qualcosa! 

Dove le istituzioni e lo Stato latitano, sta ai simili aiutare i propri simili. Il nostro è un debito!

Non ha colore, non ha tempo né forma, c'è e basta e va onorato! 
 

Come sostenere il progetto

Tutti possiamo contribuire a questo progetto, con qualsiasi cifra, in base alle nostre possibilità, donando tramite bonifico bancario o carta di credito. Tutto il denaro raccolto verrà donato alla Fattoria Corradini per realizzare i lavori di ricostruzione delle strutture danneggiate dal sisma e dal maltempo che hanno colpito le Marche e tutto il Centro Italia.
GRAZIE!

Chiunque dovesse riscontrare problemi nella donazione tramite carta di credito che prevede un codice di sicurezza, può contattare la Live Chat, l'Help Desk di Produzioni dal Basso o scriverci ad amicidellafattoriacorradini@gmail.com 


La Fattoria Biologica

La Fattoria Biologica Corradini è un'azienda agricola biologica a conduzione familiare. Nel 1989 Carla e Vittorio lasciano la provincia di Milano per trasferirsi nella campagna di Amandola, spinti dal desiderio di una vita più sana, che potesse anche salvaguardare l'ambiente. Da qui, e dalla passione per l'agricoltura, la scelta di creare una fattoria biologica.

Nella fattoria ci sono mucche, vitelli e maiali. Tutto ciò che viene usato per l'alimentazione degli animali, proviene dai campi circostanti, coltivati col metodo biologico (certificazione IMC).
La stalla delle mucche, così come la vedete nella foto, è stata il sogno di Mamma Carla e Babbo Vittorio per anni e grazie ai loro sforzi è diventata realtà. È una stalla molto spaziosa, luminosa e arieggiata, costruita in legno, in cui mucche e vitelli sono liberi nei loro box.

     

I maiali invece, finché sono piccoli, vivono con le scrofe in una stalla aperta, poi, quando sono un po’ più grandi, si traferiscono nei recinti nei campi, in cui possono scorrazzare liberi.

 
 

La carne, sia bovina che suina, è venduta su prenotazione e consegnata a domicilio in "confezioni famiglia" da 5 kg, 10 kg o più, che contengono diversi tagli di carne, tutti confezionati separatamente sottovuoto.

Se anche voi, come noi, volete consumare carne in modo consapevole, sano e rispettoso dell'ambiente e degli animali, contattate la Fattoria Corradini per saperne di più: http://www.lafattoriabiologica.it.

La Famiglia Corradini

 

ENGLISH VERSION

The project we want to share with you is about Corradini’s family and their organic farm.

Our friends Alice and Elia, 32 and 29 years old respectively, have decided to carry on their parents Carla and Vittorio’s dream. The dream of running a farm where quality organic beef and pork are produced. The farm was established in 1989 and it is located in the heart of the “Monti Sibillini” National Park, in Amandola (FM).

Unfortunately, in the last few months, the farm has been tremendously affected by some events you may be aware of.

Due to the earthquake that hit Italy, on the 24th August 2016 the Corradini’s house has been declared condemned.
The 30th October, another dramatic earthquake hit the same region and heavily damaged the farm’s lab, where the family used to pack the meat.
Finally, a few weeks ago, an historical wave of snow irremediably damaged the farm’s barn.

Today, our friends need your help. 
With your aid we hope to help the Corradini’s family to restore their business, seriously hit by the snow and the earthquake. What our friends are doing is not just about business; it is also about a different approach to life in a wonderful but wounded land.

Below you can find a summary of our friends’ story. 

The facts

During the night of 24th August the Italian central regions, Marche and Abruzzo, were hit by a tremendous earthquake. The nature showed its darkest side, destroying most of the things and lives it found on its way. Looking at the images broadcasted on TV and published on the internet it is easy to realise how dramatic the situation was. 

Unfortunately, that was just the beginning. After two months, on the morning of 30th October, another earthquake, even stronger than the previous one, hit the same wounded areas. The scenario was simply catastrophic.

In those areas, famous for their mountains and landscapes, since 1989 the Corradini’s family, Vittorio, the dad, with his wife Carla and their two kids Alice and Elia, has run their organic farm. The life of the family is definitely not a comfortable life. Running a farm does not give many comforts; it actually implies very early alarms in the morning to feed the livestock and a constant work on the fields. However, this has never been an issue for the Corradinis. Their love for animals and nature has always been a defying feature of the family. It is the attention and care resulting from this love that has made the Corradini’s meat a gourmet product. 

The recent facts described above have radically modified the Corradini’s daily life. Living in a roulotte when outside the winter brings temperatures below zero is not easy. However, during the past months, our friends never complained about their situation. They just kept doing what they were used to do before: work. This has made them a great example for us, showing us how vulnerable we are but at the same time how strong we can be. 

However, fate is not always generous. One of the strongest winters of the last decades is hitting the region injured by the earthquake. In less than 48 hours, parts of Marche and Abruzzo were buried by more than two meters of snow. Amongst those struggling, the farmers, among which the Corradinis, are suffering the most.  

Few weeks ago the barn collapsed and all the tools to work and feed the animals are now under the snow and the destroyed barn’s structure. In these conditions, work is now hardly possible.

Unfortunately, due to the lack of aid by the State, people like the Corradinis are left alone to deal with their misfortune. But we can help them. 

How to sustain the project

We can all contribute to this project; any donation is more than welcome. You can donate through debit/credit card or bank transfer. All the money raised will be devolved to the Corradinis Family to repair the damages caused by the earthquake and the heavy snow.

MANY THANKS

In case you have any problems during the donation, please try to contact the Live Chat, the Help Desk of Produzioni dal Basso, or drop us a line to amicidellafattoriacorradini@gmail.com  

The organic farm

In the 1989, Carla and Vittorio founded the Corradini Organic Farm. They decided to leave Milano and move to Amandola, driven by the desire of having a healthier and a more eco-friendly life.  
During the years the farm has significantly developed. Today, the farm hosts cows, calfs and pigs. Animals are fed with organic harvest (IMC certified) sourced from the farm itself.
The cattleshed in the picture was Carla and Vittorio’s dream. A large and bright space, where the cattle has enough space in the boxes. 
Piglets stay with the sow from their first days of life. Once they grow, they are left free in the fields.  
The beef and pork meat is available in “family packages” of 5 and 10 Kg and directly delivered at home. Packages contain different meat cuts separately wrapped.
If you, like us, want to consume meat in a more affordable and environmentally friendly way, you can find more info here: http://www.lafattoriabiologica.it.

  • gm
    guido
    5 mesi fa
    Un abbraccio a Carla e a tutta la sua famiglia!
  •    
    • GG
      Gigi
      5 mesi, 2 settimane fa
      Ai nostri più cari amici un grande augurio per risollevarsi, con la speranza di tornare al più presto a dare una mano in stalla
    •    
      • LL
        Laura
        5 mesi, 2 settimane fa
        Mancano 50 ore al termine della raccolta fondi per aiutare la Fattoria Corradini a rialzarsi..... forza amichi!!
      •    
        • EM
          Edgardo
          5 mesi, 2 settimane fa
          Tanti auguri per il vostro lavoro
        •    
          • gc
            guido
            5 mesi, 2 settimane fa
            UN ABBRACCIO
          •    
            • EM
              Emilio Luigi
              5 mesi, 2 settimane fa
              Auguri !
            •    
              • PD
                Paola
                5 mesi, 2 settimane fa
                anche i miei genitori hanno degli animali, so bene che cosa significhi lavorare la terra e mi fa piacere sapere che ci sono anche dei ragazzi giovani che hanno voglia di fare fatica. Forza!
              •    
                • avatar
                  Annalisa
                  5 mesi, 2 settimane fa
                  Forza e coraggio!
                •    
                  • avatar
                    Arianna
                    5 mesi, 2 settimane fa
                    Un forte Abbraccio da Arianna e Guido (Padova)! Avanti tutta e speriamo di poterVi incontrare presto nella Vostra nuova fattoria!
                  •    
                    • MF
                      Maurizio
                      5 mesi, 2 settimane fa
                      ... Che la forza sia con voi !
                    •    

                      per commentare devi fare login