or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Fondazione-una lettura fotografica

A campaign of
giorgio anastasia

Contacts

A campaign of
giorgio anastasia

Fondazione-una lettura fotografica

Fondazione-una lettura fotografica

Support this project
1%
  • Raised € 20.00
  • Target € 1,500.00
  • Sponsors 1
  • Expiring in 3 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Art & culture

A campaign of 
giorgio anastasia

Contacts

The project

Avete già forse incontrato sul vostro cammino il modo per sostenere la pubblicazione di Fondazione (la nuova raccolta poetica di Giorgio Anastasia) acquistandone una copia o facendo una donazione maggiore - e del pari finanziare un reading di Giorgio Anastasia nei vostri spazi e nelle vostre case.

Questa pagina vi darà la possibilità di sostenere, a partire dall'acquisto di uno o più booklet di cartoline, la pubblicazione di scatti inediti di studenti che si sono ispirati alla poesia per crearne, a loro volta, di loro - in forma di immagine.

Napoli trasuda luoghi inaspettati e risorse inaspettate, ogni pagina di Fondazione lo racconta.

Una di queste risorse è il CFI (Centro di Fotografia Indipendente) fondato da Mario Spada, Biagio Ippolito e Luca Anzani, fotografi, situato in uno studio che si spalanca sopra i traghetti in partenza ed arrivo. Arrampicato su una scala di piperno, il CFI si nasconde nelle propaggini orientali di Porta Nolana.

Il Comitato editoriale di Fondazione, su iniziativa di Diana Marrone ha coinvolto gli allievi di questa scuola informale e straordinaria di fotografia in un workshop - simulando in alcune lezioni frontali il lavoro tipico di un’agenzia creativa che deve rispondere ad un brief di un cliente. In questo caso le poesie di Giorgio Anastasia da trasformare in un ‘prodotto’ diverso dal libro che potesse attrarre ai versi nuovo pubblico trasversale che di solito preferisce altre esperienze culturali.

Il booklet di cartoline che nasce da questa esperienza di ‘scuola’ a partire dal volume Fondazione ha vita propria ed un suo prezzo di copertina: rilegato come una piccola raccolta, racconta della città in maniera metaforica o concreta, sperimenta con tecniche desuete di stampa, cerca una relazione simbiotica o un aggancio effimero con i versi a cui si riferisce.

Un QR code a tergo di ciascuna cartolina indica (per i più curiosi) una strada per leggere poesia in maniera indiretta, soffusa, in punta di piedi. E spedirla ad una persona cara, raccontando in un tempo la città, l’ineffabile e un rivolo infinito di altre storie.

Partner dell’iniziativa formativa, oltre ad Artestesa, la fanzine letteraria bilingue Slow Words People and Stories from this World (fondata da Diana Marrone) che funge da landing pageper le dieci poesie di Fondazione prescelte dagli studenti fotografi Carolina Scarpetta, Elena Lucariello, Emanuela Gasparri, Valentina De Felice, Claudio Frontone, Valeria Gentile, Valeria Scotti, Iva Donati, Renata Petti, Chiara Di Mauro per accoppiare uno loro scatto.

Si riporta il link che rimanda alla pagine dedicata alle foto di Fondazione: http://www.slow-words.com/it/category/poesie/

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Vuoi sostenere questo progetto?