or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

AZIONE LEGALE CONTRO IL NUOVO INCENERITORE DI PRATO

A campaign of
atto primo salute ambiente cultura

Contacts

A campaign of
atto primo salute ambiente cultura

AZIONE LEGALE CONTRO IL NUOVO INCENERITORE DI PRATO

AZIONE LEGALE CONTRO IL NUOVO INCENERITORE DI PRATO

Support this project
100%
  • Raised € 1,140.00
  • Sponsors 30
  • Expiring in 152 days to go
  • Type Donation  
  • Category Environment & pets

A campaign of 
atto primo salute ambiente cultura

Contacts

The project

SOS Nuovo inceneritore a Prato sud in zona residenziale!

Raccolta fondi per azione legale da parte del Comitato Difendiamo la nostra salute di Prato, con il sostegno dell’Associazione Atto Primo - Salute Ambiente Cultura. A Prato il Comune ed Unione Industriale intendono costruire un nuovo inceneritore insieme a un nuovo biodigestore all'interno dell'impianto industriale di GIDA, incrementando pertanto la concentrazione di impianti pericolosi di prima categoria ad alta pericolosità. Il tutto è previsto in una porzione della città densamente popolata, addirittura a 59 m dalla scuola elementare. La Regione ha autorizzato i nuovi impianti e ai cittadini non rimane altro che ricorrere a un'azione legale, sosteniamola con una donazione!
La realizzazione di questo progetto minerà seriamente la salute dei  cittadini pratesi e in particolare quella degli abitanti di ben quattro frazioni nella zona sud, densamente abitate. Il progetto prevede:
- inceneritore,
- kmq di vasche per la depurazione a cielo aperto
- biodigestore
- ozonizatore
- essiccatore fanghi
- 4 Cogeneratori
Il tutto nelle immediate vicinanze del potabilizzatore di Publiacqua (Falda 2), del gasdotto della SNAM a 12 m dall’attuale inceneritore, e dell’elettrodotto.
Un paradosso urbanistico da quaranta anni che viene aggravato passando da due impianti di alta pericolosità (vasche di depurazione ed inceneritore) a tre (vasche, inceneritore, biodigestore con quattro cogeneratori)
Vi sembra possibile una simile concentrazione di impianti inquinanti in una zona residenziale a pochi metri da una scuola elementare e dalla case? Aiutateci ad impedire questo scempio OPPONITI anche tu!
Seguiteci sulla nostra pagina Facebook DIFENDIAMO LA NOSTRA SALUTE https://www.facebook.com/difendiamolanostrasalute/

Comments (8)

Per commentare devi fare
  • ET
    Elena Un impegno per la vita futura del territorio... un dovere per la salute dei nostri figli e nipoti
    • avatar
      Adriana La salute è il bene più prezioso che abbiamo, dobbiamo difenderla da chi con progetti scellerati la minaccia. Incenerire i rifiuti è da barbari, dobbiamo opporci. L'inceneritore di Prato in località Baciacavallo deve essere chiuso per sempre e l'area va bonificata.
      • avatar
        Angelo E' necessario il contributo di ciascuno noi per rimanere incollati ormai all'ultima speranza di bloccare l'ennesimo scempio del nostro territorio.
        • avatar
          Simona Sosteniamo la nostra salute e quella dei nostri cari.
          • RS
            Rodolfo Teniamo duro non molliamo proprio ora !
            • LM
              Luca La salute va difesa sempre.
              • ET
                Elena Forzaaaa Ce la dobbiamo fare
                • avatar
                  Mario Bisogna unire le forze per questo scempio non solo per la zona ma su tutta Prato.

                  Gallery

                  Vuoi sostenere questo progetto?